sabato 2 marzo 2013

Tutti i nostri movimenti saranno tracciati!


Di Cristian Vardaro
Argus-is è una videocamera di sorveglianza da 1,8 miliardi di pixel.
Grazie al suo sistema ottico composto da oltre 360 sensori, similari ad una fotocamera di un cellulare da 5mp, può individuare oggetti grandi 15 centimetri da un’altezza di sei chilometri circa, è in grado di monitorare un’area di 25 chilometri quadrati, può scattare fotografie e girare video.
Il sistema può essere installato su un qualunque tipo di velivolo telecomandato come un drone.
Il risultato è un mosaico ad altissima definizione, che può rilevare informazioni dettagliatissime (come si evince dal video).
Se il velivolo si potrebbe portare al di sotto dei sei chilometri d’altezza si presuppone si potrà facilmente riconoscere volti e targhe di autovettore, ledendo per l’ennesima volta quel briciolo di privacy rimasta.
L’inventore Yiannis Antoniades della BAE System ha dichiarato:
“Qualsiasi oggetto o soggetto in movimento è automaticamente identificato. Puoi vedere gli individui che attraversano la strada, o quelli che camminano nei parcheggi. C’è in effetti abbastanza risoluzione da poter vedere le persone che muovono le proprie braccia e notare quali abiti indossino”.

Chiedendo all’esperto se il sistema fosse già in uso ha risposto:
“Non ho la facoltà di discutere dei piani del Governo, ma se avessimo questa scelta, ci piacerebbe che ARGUS sorvegliasse un’area fissa per 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana.”
Il sistema ha una elevata capacità di archiviazione dati, capace di registrare ed inviare in tempo reale ad una postazione a terra sino 5mila ore di registrazioni video in alta definizione.
Secondo i calcoli eseguiti dal Lawrence Livermore National Laboratory, sede del supercomputer Sequoia, si tratterebbe di un traffico di .6000 terabyte al giorno.
In seguito alla legge approvato lo scorso anno dal Congresso, che regolarizza l’uso di droni sul terrirotrio; gli esperti prevedono che ci saranno 30mila droni di sorveglianza nei cieli americani entro il 2020
Mary Cummings, dell’Humans and Automation Lab presso il MIT ha dichiarato:
“Ci stiamo muovendo verso una società sempre più elettronica, in cui tutti i nostri movimenti saranno tracciati.”
Vi lascio che questa emblematica frase di Carl Sagan, noto astronomo e  astrochimico deceduto negli anni ’90:
“Abbiamo generato una civiltà i cui elementi vitali dipendono profondamente dalla scienza e dalla tecnologia,ma abbiamo anche  fatto in modo che quasi nessuno capisca qualcosa di scienza e di tecnologia.Prima o poi questo mix esplosivo di ignoranza e potere ci esploderà in faccia.”


Fonte: http://www.losai.eu/tutti-i-nostri-movimenti-saranno-tracciati/

Nome

Email *

Messaggio *