martedì 26 marzo 2013

Grecia, Alba Dorata e l'estremismo funzionale al sistema


Editoriale a cura dello staff di nocensura.com

Qual è la situazione in Grecia, cannibalizzata da eurocrati, banchieri e speculatori vari, lo sappiamo tutti.
Quali sono le cause dell'impoverimento di massa, idem. La Grecia è stata "rasa al suolo" con l'arma dello spread, utilizzata con una violenza inaudita: in Italia ci hanno imposto un tasso di interesse sul debito pubblico superiore al 6%, (spread a quota 500) che ci è costato nel 2012 circa 100 miliardi di euro solo a titolo di interessi sul debito pubblico, ovvero tutte le manovre ed i tagli di Tremonti prima e di Monti in seguito, sono servite per riempire le tasche delle banche private che ci prestano liquidità a debito, in cambio dei titoli di stato. Ebbene, alla Grecia hanno imposto tassi quasi 3 volte superiori,  oltre il 15%, una situazione insostenibile che avrebbe mandato in bancarotta qualsiasi nazione.

Moltissimi cittadini greci hanno perso il proprio posto di lavoro, hanno chiuso negozi e imprese, il numero di quelli che hanno difficoltà a garantirsi i servizi essenziali ed i pasti è aumentato vertiginosamente, come il numero dei suicidi dovuti alla crisi, e persino l'abbandono di neonati.

Che i cittadini greci siano rancorosi è comprensibile: specialmente quelli appartenenti alle fasce  di popolazione più duramente colpite:

Il tracollo della qualità della vita, i problemi, la situazione di disagio - dall'insoddisfazione e la mancanza di prospettive fino alla vera e propria "fame" - sono terreno fertile per l'estremismo: che in Grecia ha attecchito e messo radici anche in parlamento, sotto il sigillo neonazista di Alba Dorata: un partito che rappresenta il 10% dei greci, che sta offrendo un "ottimo" contributo all'imbarbarimento della popolazione, sempre più rabbiosa.

Ma verso chi indirizzano il proprio rancore?!? 

I cittadini greci dotati di un briciolo di cervello (sono sufficienti pochi grammi di ''materia grigia'') probabilmente se la prendono con gli eurocrati dell'UE e della BCE che hanno dettato l'agenda ai governanti greci, e con questi ultimi: servi genuflessi ai poteri forti, che come i governanti italiani hanno tradotto in legge ogni indicazione ricevuta. Qualcuno potrebbe avercela con la Germania, visto che la Merkel non solo ha puntato i piedi affinché fossero imposte alla Grecia le più pesanti misure di austerity: ma ha persino pensato bene, insieme ai francesi, di costringere il governo ellenico ad acquistare le loro armi, in cambio dei cosiddetti "aiuti"...

Ma prendersela con i reali responsabili della crisi che ha affossato il paese, i potentissimi colletti bianchi che gestiscono UE, BCE, le altre istituzioni sovranazionali ed i governi per conto di Bilderberg, Trilaterale e company non avrebbe, probabilmente, agevolato la carriera politica di lor signori:

Figuriamoci se questi avrebbero consentito ad un partito che spiega alla gente le reali cause della crisi, temi le conseguenze della perdita della sovranità monetaria e nazionale, etc. di raggiungere il 10% dei consensi... sarebbero stati certamente censurati dai mass media, o peggio sarebbero stati travolti da chissà quali scandali e accuse, anche giudiziarie... molto più comodo prendersela con gli stranieri, alimentando tensioni sociali funzionali ai signori sopracitati, che apprezzano particolarmente ogni forma di distrazione e 'divide et impera'.

Sono rimasto DISGUSTATO quando pochi giorni fa mi è passato dinnanzi, navigando su Facebook, un articolo dove gli esponenti di Alba Dorata hanno dichiarato che "faranno il sapone con gli immigrati in Grecia". E il mio disgusto non deriva dal "buonismo pro-immigrazionista" tipico (a chiacchiere) dei partiti di sinistra, ma dal profondo schifo che mi ispirano questi vigliacchi, buoni solo a prendersela con i deboli.

L'immigrazione selvaggia e clandestina, nonché la cattiva gestione dei flussi sono un problema molto sentito dalla popolazione: lo sanno bene i leghisti nostrali, che sui proclami anti-stranieri hanno basato la fortuna della famiglia Bossi, Maroni e co. che hanno governato per più legislature senza fare niente di concreto, senza modificare le leggi che assegnano quelle case popolari e quei sussidi che i "padani" rispolverano in occasione di ogni campagna elettorale per attirare il voto di chi ancora, nonostante tutto gli crede. In una situazione esplosiva come quella odierna anche gli stranieri che fino ad un paio di anni fa erano perfettamente integrati oggi appaiono "in esubero".

Ma che qualcuno se la prenda con gli stranieri, facendo il gioco dei VERI responsabili della situazione è grottesco: è la propaganda, bellezza...

In Grecia come in Italia, e probabilmente anche altrove, la "vera opposizione", le uniche voci fuori dal coro che nel loro piccolo cercano di informare i cittadini, sono i blogger: che spesso vengono disprezzati dai cittadini stessi, che si erigono a difensori dei carnefici...

E' proprio vero:

"se non state attenti i media vi faranno odiare le persone oppresse e amare quelle che opprimono"

[Malcom X]

Staff nocensura.com


Di seguito il documentario su Alba Dorata mandato in onda dall'emittente inglese Channel 4 che ha sollevato le polemiche: (in inglese)

Anonimo ha detto...


questa razza è troppo inquinata e piena di tumori. non so che razza di potere si possa ottenere a portare una situazione a questo stadio

greeny ha detto...

CONCORDO IN TUTTO

greeny ha detto...

concordo in tutto

Nome

Email *

Messaggio *