martedì 26 marzo 2013

Ecco come Marra, nel 1995, impedì, in Europa, la legalizzazione delle droghe 'leggere'.



Fonte: signoraggio.it - L'immagine su Facebook la trovi QUI

Ecco come Marra, nel 1995, impedì, in Europa, la legalizzazione delle droghe 'leggere'. Leggi il documento che  —  nel 1995, su richiesta dell'On. Giovanni Burtone, relatore, suo malgrado, della legge sulla legalizzazione delle droghe 'leggere'  —  Marra, all'epoca eurodeputato, pubblicò per 'spaccare' (riuscendovi) il gruppo socialista del Parlamento Europeo che, capeggiato per l'occasione da Pannella, era favorevole alla legalizzazione. Una 'spaccatura' in seguito alla quale la maggioranza dei deputati bocciò quella proposta di legge della Commissione (i deputati europei, deputati praticamente da operetta, non hanno il potere di fare le proposte di legge). Una bocciatura che, purtroppo, servì solo a impedire la legalizzazione delle droghe leggere, ma non anche a causare il divieto del loro uso, perché il Parlamento Europeo, incredibilmente, non ha il potere di promulgare le leggi che vota (questo è il vero problema dell'Europa), e la Commissione e il Consiglio, ai quali quel potere è attribuito, non ritennero di promulgare quel divieto perché la legalizzazione piaceva alle lobby bancarie criminali (Bilderberg) alle quali essi sono asserviti, che volevano quella legge come strumento di distruzione di massa della società per folli fini di dominio..... LEGGI TUTTO



Nome

Email *

Messaggio *