Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

martedì 5 febbraio 2013

- Editoriale -

Questa è una conversazione "privata" intercorsa tra me e altri due collaboratori di nocensura.com: Eduardo, che vive nelle Marche, e Daniel: che abita nel Lazio.

Daniel, ancora incredulo e dispiaciuto, ci segnala l'ennesimo "suicidio da crisi", che questa volta riguarda un suo ex datore di lavoro, che dopo aver perso l'appalto sulla quale si basava la sua attività, che dava lavoro a 35 persone, ha deciso di impiccarsi, lasciando due lettere alla famiglia. Dopo qualche ora, spunta Eduardo: che evidenzia come anche nella sua zona si siano verificati casi simili. Altri due nomi che vanno ad aggiungersi al lungo elenco di suicidi dovuti alla crisi. Persone alle prese con debiti con le banche, cartelle esattoriali, perdita del posto di lavoro e che non hanno retto alla ''pressione'' di uno Stato che quando sei in difficoltà, anziché aiutarti, ti dà il colpo di grazia. In particolare nelle regioni del Nord, dove si concentrano molte piccole imprese è una strage: silenziosa e ignorata, ma pur sempre strage.

Casi di suicidio che da mesi sono spariti dai mass media e probabilmente dalla 'percezione comune': ma quella che i mass media definirono "emergenza suicidi" non si è mai interrotta. Se la situazione non è 'peggiorata', sicuramente non è 'migliorata'.

Dopo il suicidio avvenuto ieri a Frosinone (quello segnalato sopra da Daniel Gentile) l'associazione delle piccole e microimprese italiane "Comitas" ha rilasciato un comunicato stampa che sottolinea come il fenomeno sia in aumento, e questo sia l'ultimo caso di una lunga serie.

In questi giorni di campagna elettorale, ascoltando le promesse dei politici, sembra che l'Italia sia uscita improvvisamente dalla crisi: Monti parla di diminuire le tasse, Berlusconi addirittura di restituirle; Bersani invece attualmente è impegnato a sbranare chi accusa il PD per lo scandalo Mps.

I mass media 'main stream' in questo momento sono impegnati ad alimentare il teatrino della politica per dedicarsi ai casi dei cittadini che si tolgono la vita. Figuriamoci se un Direttore di giornale si assume la responsabilità di pubblicare una notizia sgradita ai politici rovinando il "bel quadretto" e disturbando gli "interessantissimi" dibattiti sulle sparate mediatiche di Berlusconi e degli altri politici.

Mentre sui media mainstream va in onda la "grande commedia" nella giornata di ieri un'emittente "secondaria", "Rete8Vga", ha trasmesso un breve ma interessante servizio sui casi di suicidio, fornendo  i dati di quella che è una vera e propria EMERGENZA di cui non parla nessuno: mentre non ci dovrebbe essere occasione migliore della 'campagna elettorale' per parlare di problemi gravi come questo. 


ASCOLTATE I "NUMERI" DELLA MATTANZA SILENZIOSA...
Pubblicato in data 04/feb/2013 - Fonte: http://youtu.be/AyZF07tMN2k

Staff nocensura.com

Nove mesi fa la "marcia delle vedove della crisi":

2 commenti:

Salvatore Messina ha detto...

Ancora oggi molti cittadini dicono:"siamo alla frutta!" io dico che siamo "totalmente nella merda!"
Saluti.

Anonimo ha detto...

Gia,sotto mi sa che a qualcuno faccia comodo così.....

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi