Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

domenica 27 gennaio 2013
La foto del "famoso uovo", che i mass media non hanno mostrato agli italiani,
probabilmente per non ridicolizzare l'immagine del "venerabile" massone...

Un'altra immagine della contestazione dei cittadini emiliani in occasione
della visita di Monti. Appropriatissimo lo slogan sul cartellone:
"Emiliani bravi, buoni ma non coglioni"...

E' sconfinata la faccia tosta del senatore del Bilderberg: che si ostina a dichiarare di aver ''salvato l'Italia" nonostante diversi suoi stessi sostenitori, che fino a ieri lo hanno elogiato e "incensato", abbiano iniziato a ''scaricarlo'', per salvaguardare la propria credibilità dinnanzi ai lettori: come l'autorevole (per il sistema) Financial Times, che nei giorni scorsi lo ha criticato apertamente in campagna elettorale: "Monti non è l'uomo giusto per l'Italia, ha provocato recessione". Ovviamente negli ambienti più filobancari di cui è espressione il sostegno di cui gode è ancora incondizionato: l'ex governatore della banca d'Italia e Presidente emerito, Carlo Azeglio Ciampi gli ha recentemente confermato la fiducia: "è la persona giusta, farà strada"

Oggi Mario Monti, che incredibilmente parla persino di ridurre le tasse (come se Dracula dichiarasse di voler diventare vegano) ha pensato bene di andare a cercare voti nelle zone colpite dal sisma in Emilia: con il (logico) risultato di essere ricoperto di insulti: pare che siano volate persino uova, una ha colpito un sindaco della zona. A contestarlo - come si evince dai video - tanti cittadini 'qualsiasi', esasperati non solo dalla pesantissima austerity imposta al ceto medio e basso, ma anche dal menefreghismo con il quale il governo del massone bilderberg ha gestito il terremoto: dal fatto che la macchina dei soccorsi ha fatto acqua in molte zone, lasciando isolati i cittadini anche per giorni, ai fondi promessi (e persino raccolti tra i cittadini) che non arrivano mai, mentre le banche hanno bloccato affidamenti e credito agli imprenditori colpiti...

I video si commentano da soli... e aspettiamo che su Youtube siano caricati quelli 'amatoriali', che le testate giornalistiche spesso eliminano le parti più 'pesanti'...

Staff nocensura.com
- - - - -

Monti contestato anche a Mirandola

Nuova contestazione per Mario Monti a Mirandola, dopo quella subita a Concordia. Il premier era atteso al palazzetto della città per una manifestazione elettorale legata alla sua "Lista Civica". Grida e insulti, da parte della popolazione terremotata e di alcuni attivisti del Pdl. Ma appena i politici locali filo berlusconiani hanno issato le loro bandiere, sono stati subissati di fischi (di Sergio Volo - Repubblica.it)

Mirandola, contestatrice a Monti: ''Preferisco pane e cipolla''


Giornata difficile per Mario Monti in visita alle zone terremotate dell'Emilia. Il premier è stato duramente contestato a Concordia e a Mirandola. In quest'ultima località il presidente del Consiglio è stato interrotto da un'abitante del luogo durante un comizio elettorale all'interno del palazzetto dello sport. "Abbassatevi gli stipendi - ha urlato la contestatrice - ho pagato il 68% di tasse. Io mangerò pane e cipolla ma preferisco mangiare pane e cipolla onestamente che caviale e champagne come voi". Monti a questo punto ha tentato di replicare: "Spero signora che lei poi vorrà guardare un po' più da vicino quali sono le diverse..." Ma è stato nuovamente interrotto: "Io non sento più niente, non credo più niente, sempre le solite cose. Promettete e non mantenete" (Repubblica.it)


Concordia (Modena): Monti contestato dai terremotati




Dura contestazione nei confronti di Mario Monti, durante la visita del premier a Concordia, nel cratere sismico della Bassa Modenese. Appena sceso dall'auto blu, pochi minuti dopo le 17, il presidente del Consiglio è stato sfiorato da un uovo lanciato da alcune centinaia di metri. Nessuna conseguenza per il premier, mentre il sindaco di Camposanto, Antonella Baldini, che si trovava nei pressi, è stata raggiunta a un occhio. Soccorsa, è stata portata in pronto soccorso a Mirandola. Una parte della folla ha continuato a contestare Monti mentre la maggioranza è rimasta in silenzio (di Sergio Volo - Repubblica.it)

L'articolo di lastampa.it:
Monti contestato nei paesi del sisma “Vieni qui solo per le elezioni”




Monti in visita a Concordia

Emilia, a Concordia gli lanciano contro un uovo che colpisce un sindaco locale. Doppia manifestazione a Mirandola: una è stata organizzata dal Pdl
CONCORDIA (MODENA)
Un gruppo di persone ha contestato a Concordia, uno dei paesi più colpiti dal sisma della scorsa primavera, il premier Mario Monti, durante una visita in Emilia.  

A Monti hanno gridato parole come “buffone”, “vergognati” e “vieni qui solo per la campagna elettorale”. 

Un uovo che era stato lanciato contro Monti ha colpito invece il sindaco di Camposanto, Antonella Baldini. Il sindaco accompagnava il premier con una delegazione di amministratori delle zone terremotate.  
La Baldini è stato colpita a un occhio ed è dovuta ricorrere a cure mediche.  

Poco dopo, un nuova contestazione dei terremotati a Monti è avvenuta a Mirandola (Modena). Il premier in questo caso non ha attraversato il “fronte caldo” perché è entrato da un ingresso secondario del palazzetto dove era atteso. Davanti all’entrata principale erano state allestite due manifestazioni di protesta. Da una parte una ventina di consiglieri del Pdl dei comuni terremotati del cratere modenese. Esposto il cartello “Alla banca sì, ai terremotati no”. 

Poco distante c’erano i “cittadini terremotati della Bassa” del comitato Sisma 12 che in un volantino chiedono «al primo ministro dimissionario Mario Monti di scusarsi della insensibilità con la quale il suo governo ha trattato questo territorio» e al «candidato Mario Monti di avere la decenza di non venire in campagna elettorale a promettere quello che, quando ne aveva l’opportunità, non ha fatto». «Giù le mani dalle nostre case. Rimborso dei danni al cento per cento», recitava uno degli striscioni del comitato. 

Dopo l’ingresso del leader di Scelta Civica nel palazzetto c’è stata anche qualche scintilla tra i manifestanti dei due gruppi. I cittadini del comitato, infatti, non hanno condiviso la scelta dei consiglieri comunali Pdl di esporre bandiere politiche.  


Fonte: http://www.lastampa.it/2013/01/27/italia/speciali/elezioni-politiche-2013/monti-contestato-nel-paese-del-sisma-vieni-qui-solo-per-le-elezioni-dZwja5AEJFoSSnE1pXtTQL/pagina.html

1 commenti:

Marco ha detto...

Non apprezzo per niente Monti, ma nelle zone terremotate avrebbero dovuto accogliere cosi il Vecchio Innominabile Presidente del Consiglio!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi