Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 21 gennaio 2013


lenzoni-marcoC’è un detto siciliano che recita più o meno così: “Faciti beni, ca malu vi veni”, ovvero “fate bene e in cambio riceverete il male”. E’ proprio quello che è successo a Marco Lenzoni (nella foto), infermiere, ma prima ancora filantropo. La sua colpa? Essere troppo generoso coi più poveri.
Una donna non ha i soldi per pagare le analisi del sangue della figlia: arriva un infermiere, Marco Lenzoni, e senza pensarci due volte, paga per lei il ticket. Accade lo scorso mercoledì al centro prelievi della Asl 1 di Massa. Con la figlia gravemente malata e le analisi prescritte dal medico curante, la signora si era recata al centro di prenotazione Cup senza soldi. Non trattandosi di un nucleo familiare soggetto ad esenzione, però, l’operatore dell’Asl ha comunicato alla madre che le analisi non potevano essere effettuate senza il pagamento immediato del ticket. Ad assistere alla scena un infermiere del centro prelievi. È proprio lui a pagare i 40 euro per le analisi al posto della donna. La storia, una storia bella e brutta allo stesso tempo, potrebbe finire qui.

Invece i dirigenti dell’Asl di Massa Carrara intervengono. Vogliono vederci chiaro: forse per capire come aiutare le famiglie in difficoltà? No. L’Asl ha appena deciso di sanzionare l’infermiere. E in una nota spiega perché: “La posizione assunta dall’infermiere nei giorni scorsi discredita in modo subdolo e strumentale l’immagine dell’Azienda, già fortemente lesa dai gravi fatti degli scorsi anni. Per l’uso strumentale dell’accaduto e la grave lesione che ne è conseguita all’immagine dell’Azienda e del Servizio sanitario pubblico, oltre che per le offese personali al Direttore Generale, questa Direzione avvierà i procedimenti disciplinari necessari nei confronti dell’infermiere“.
L’infermiere buono ora rischia una multa o una sospensione temporanea. E allora hanno proprio ragione i vecchi siciliani: “Faciti beni, ca malu vi veni”.



fonte

6 commenti:

*Dioniso*777* ha detto...

1,100,1000 Lenzoni

Anonimo ha detto...

assolutamente scandaloso!! i responsabili dovrebbero dimettersi e il loro stipendio andare a quest'infermiere che ha compreso il senso del dare assistenza, che non è solamente prescrivere,somministrare medicinali ma anche aiutare le persone in difficoltà emotiva facendo addirittura di più, in questo caso a livello economico!! Spero che questo caso faccia scalpore e che il lieto fine arrivi per queste persone bellissime!!
io direi che ognuno "raccoglie ciò che semina", il problema in questo paese è la mancanza di giustizia!! e i siciliani lo sanno bene!!

GARIBALDI ha detto...

I DIRIGENTI DELL'ASL DI MASSA VINCONO .. IL MOCCOLINO D'ORO... PER LE INIZIATIVE INTRAPRESE A TUTELA DELLA SALUTE DEL TERRITORIO TOSCANO ....

Cornacchia ha detto...

Facciamo qualcosa per sostenere l'infermiere, magari una sottoscrizione-denuncia che bombardi letteralmente la Direzione Generale della ASL.

maumau ha detto...

l'immagine dell'azienda e del servizio pubblico,ne escono malissimo,non certo per il gesto umano dell'infermiere,ma per l'assoluta mancanza di umanità di una dirigenza che andrebbe mandata a casa...per provare sulla propria pelle,le gioie della povertà...(ma questi,quando compiono simili azioni si rendono conto oppure in loro è morto anche l'ultimo residuo di quella che un tempo si chiamava "vergogna" ) ?

Anonimo ha detto...

pura follia...!!! "La posizione assunta dall’infermiere nei giorni scorsi discredita in modo subdolo e strumentale l’immagine dell’Azienda" ??? subdolo e strumentale? un'azione fatta a buon cuore???
il mondo non era ancora così folle, 20 anni fa... sono folli...tutto ciò che credevamo ovvio, raggiunto ed eterno come il buonsenso e la civiltà, l'educazione, la compassione, devono venire punite?!
Avremmo mai pensato ad un futuro così fosco, solo 15 anni fa?
Stiamo tornando in un medioevo crepuscolare della Ragione... e nemmeno tanto lentamente...

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi