Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

venerdì 25 gennaio 2013
mps
In questi giorni circolano sul web, alla velocità della luce, dei link satirici dove si fa notare – ed è tutto vero – come lo Stato italiano abbia prestato al Monte dei Paschi di Siena 3,9 miliardi di euro. La cifra è simile a quella incassata con l’imposta sulla prima casa: l’Imu. In pratica il governo Monti – sostenuto da Pd, Pdl, Udc e Fli – ha momentaneamente salvato una banca altrimenti destinata a sparire. Tecnicamente si tratterebbe di un prestito, come detto sopra. Ma nella realtà è una somma che, noi contribuenti, probabilmente non vedremo mai più. Alla scadenza del prestito, infatti, è stato previsto che lo stesso possa essere rimborsato con “altri strumenti finanziari”. In pratica la banca di Siena si impegnerà a restituire il denaro alle calende greche.


Ma il danno per i contribuenti italiani non è di “soli” 3,9 miliardi di euro! Magari! Come ricorda Dagospia, infatti, nel dicembre 2011, il governo Monti aveva già garantito l’emissione di 28 miliardi di euro di bond di MPS con scadenza 2015. In pratica se la banca toscana non sarà in grado di pagare, saranno di nuovo i contribuenti italiani a farne le spese.

Per far passare questa legge, l’esecutivo “tecnico” guidato dal professore aveva posto la fiducia e i partiti di maggioranza l’avevano fatta passare senza fiatare.

Risultato: il nostro Stato è esposto per la bellezza di 32 miliardi di euro rispetto a MPS. Una cifra spaventosa, equivalente a un punto e mezzo del nostro debito pubblico o, se preferite, a 2-3 manovre finanziarie lacrime e sangue. Con sfacciataggine, oggi, Bersani, Casini, Alfano, Monti e compagnia allegra dicono di non avere nessuna responsabilità. Invece le colpe della politica sono enormi e gravissime.
Lo scandalo MPS potrebbe avere conseguenze catastrofiche per l’economia italiana, nonché effetti politici devastanti. Inutile dire che in altri paesi una “bomba” del genere – 32 miliardi di euro – avrebbe già portato a dimissioni a catena e inchieste parlamentari.


Fonte: http://www.controcopertina.com/altro-che-4-miliardi-la-bomba-monte-paschi-e-gigantesca/

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho provato a dare un'okkiata in rete ma non ho trovato niente che parlasse dei 28 miliardi di dicembre 2011, esiste un link di riferimento????

Anonimo ha detto...

in altri paesi, appunto!!!!Ma non da noi!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

non mi riesce proprio di intendere come pensano di "salvarsi" distruggendo gli altri .

non capisco come possano essere considerati e soprattutto considerarsi istruiti ed intelligenti.

ok, si creano , cioe' allargano la casta , e tutti gli altri schiavi...e pensano di riuscire a star bene cosi'???

attenzione, io sono piu' preoccupato dalla profonda irresponsabilita' personale di questi figuri...questi non si rendono manco conto , e la cosa grave e' questa !!

BEATI VOI CHE NON CAPITE UN CXX

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi