*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 8 dicembre 2012

L'ultimo ostacolo al cambiamento: la frammentazione e le divisioni

I numerosi movimenti e associazioni che vogliono
CAMBIARE DAVVERO LE COSE devono unirsi
fino a costituire un solido mosaico che possa incidere;
Se restiamo frammentati in decine di movimentini non
andremo da NESSUNA parte...
Alcune volte riceviamo messaggi o commenti che invitano i gestori del blog Nocensura.com a "fare qualcosa"... come se "ci lamentassimo e basta"... :D

A tale proposito è bene precisare che:

1) Noi non ci "lamentiamo". Noi facciamo INFORMAZIONE. Da ormai più di 2 anni cerchiamo di dare un contributo al "risveglio" delle coscienze.

2) Noi siamo cittadini qualsiasi esattamente come gli altri: dedichiamo buona parte del nostro tempo libero alla gestione del blog, ma non abbiamo poteri magici ne mezzi per realizzare inchieste approfondite, etc.

Detto questo, ci piacerebbe (come crediamo a tutti) poter contribuire a cambiare le cose: e per questo, siccome crediamo che il primo passo in tale direzione sia "SVEGLIARE" CHI ANCORA CREDE ALLE FAVOLE DELLA POLITICA E DEI MEDIA, ci impegniamo a fare LIBERA INFORMAZIONE.

Da Aprile a oggi abbiamo partecipato a NUMEROSI incontri, convegni, congressi etc. che proponevano l'unione dei movimenti e delle associazioni che hanno in comune l'obiettivo di ripristinare la democrazia e la giustizia sociale: ma non per questo potevamo imbarcarci e magari suggerire a tutti di fare altrettanto in un progetto dove LE BELLE PAROLE NON SEGUONO AI FATTI CONCRETI, ad iniziare da uno STATUTO DEMOCRATICO che assegni il "potere" nelle mani della "base" che elegge ed eventualmente rimuove i propri rappresentanti: senza "deleghe in bianco" e senza che il potere sia concentrato nelle mani di POCHI: che per regolamento eliminano ogni forma di dissidenza, come avviene nei partiti, 5 stelle compreso.

Oggi le persone "sveglie" sono già moltissime: ma il percorso "evolutivo" non è ancora completo, in quanto sono suddivise in decine e decine di movimentini e associazioncine: e con questa frammentazione non si va da nessuna parte, anche perché i "capi" pur rappresentando spesso un gruppetto di 5-10 amici e non una VERA struttura politica, non vogliono rinunciare ai loro titoli altisonanti: e mandano "a monte" ogni possibilità di creare qualcosa di DEMOCRATICO che possa VERAMENTE incidere...

Questo è lo scoglio che dobbiamo sforzarci di superare velocemente... dobbiamo cercare di superare le divisioni, e se poi qualche "capetto" non vorrà saperne, lasciamolo solo insieme al suo simbolo che non vale NIENTE...

BASTA movimenti "verticistici" dove poche persone stringono accordi in base alle loro convenienze e tradiscono i propositi iniziali... come ha fatto la Lega Nord, per esempio: che (giusti o sbagliati che fossero) aveva degli obiettivi: sicurezza, immigrazione, federalismo, etc. - sacrificati in toto sull'altare del berlusconismo in cambio di ministeri per i principali leader... mentre alla "base" hanno proposto fumo negli occhi, come la farsa dei "ministeri al Nord" inaugurati solo sulla carta...


A NOME DI TUTTO LO STAFF
Alessandro Raffa


Nome

Email *

Messaggio *