Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

mercoledì 21 novembre 2012

Di seguito riportiamo una riflessione pubblicata dal giornalista Carlo Gubitosa su Facebook:

"La Polizia di Stato e' diventata una tra tante bande di picchiatori che si considera alla pari delle altre. Pubblicano le foto di un agente che manganella un cittadino alle spalle e il ministro dell'interno "si', ma dobbiamo vedere le foto delle mazzate degli altri". Chiedono di mettere i codici alfanumerici sulle divise e il capo della polizia "Si', ma bisogna identificare anche i manifestanti". Tra un po' qualcuno dira' "i delinquenti non rispettano la legge, perche' dovrebbero farlo i poliziotti"? Anziche' portare la legge dello stato questi signori ammettono implicitamente che in piazza si sono arresi alla legge del piu' forte, che ha come corollario la legge del branco. Che paese di cialtroni."


Staff nocensura.com

2 commenti:

Anonimo ha detto...

se non ricordo male, Gramellini a Che Tempo Che Fa ha letto la missiva di una studentessa che riferiva di avere partecipato alla manifestazione a Roma. Quando nel loro gruppo si sono inseriti alcune persone con il volto coperto. Subito sono scappati ma la polizia ha caricato loro che stavano manifestando pacificamente. Mi è venuto spontaneo pensare «la polizia non è intervenuta contro quei provocatori? Avrà cercato di fermarne almeno uno per identificarlo?»

Roberto ha detto...

Prima volta in questo sito, complimenti per gli articoli, ma una cosa c'è da sottolineare in quest'articolo dei poliziotti picchiatori. Se in piazza ci fossero persone a manifestare pacificamente (come succede nella maggioranza dei casi) pensate forse che qualcuno li picchierebbe? Se uno va ad una manifestazione partendo gia da casa oppure da un centro sociale con mazze, petardi, catene e quant'altro, va in piazza a manifestare oppure a cercare lo scontro? Non dico che non ci sono degli eccessi anche da parte delle forze dell'ordine ma a dire che sono li a fare i picchiatori, è forse un pò eccessivo.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi