Riceviamo e pubblichiamo / Emendamento esodati, un bluff


Riceviamo e pubblichiamo da Giuliano Colaci:

Buongiorno a tutti,ieri è stato presentato un emendamento per gli esodati,l'ennesimo bluff. Tale emendamento, metterebbe qualora fosse votato, in sicurezza solo una parte di persone. leggendolo bene anche in questo ci sono dei paletti che lasciano fuori da ogni tutela centinaia di migliaia di persone , fra i paletti più dannosi c'è quello  per" chi matura il trattamento pensionistico entro il 31 dicembre 2014 "
  rimangono sempre fuori tutti quelli dopo il 1° gennaio 2015
Ancora continuano a non voler risolvere definitivamente il problema. Pertanto non è vero come scrivono alcune testate e come dicono alcuni tg,che il problema esodati è stato risolto ,è tutto falso. Vi invito a seguire sempre con più attenzione questo caso affinchè veramente non sarà trovata una soluzione definitiva.
A nome di tutte quelle persone CHE CONTINUERANNO ANCORA PER MOLTI MESI A NON DORMIRE E VIVERE NELL'INCERTEZZA DI UN FUTURO, vi prego di continuare a darci una mano.
grazie e buon lavoro

SECONDA EMAIL:



Spett.li redazioni cari amici buonasera.
leggo  in questo momento che la ragioneria dello stato ha dato l'ok all'emendamento, scusatemi ma vorrei chiarire con alcuni di voi che state dando questa notizia e con altri solo a titolo informativo ,che questi signori della commissione o relatori dir si voglia, stanno pure loro giocando al massacro con noi esodati e con le nostre famiglie, facendoci passare il secondo Natale più brutto della nostra vita( se mai ci arriviamo).Anche se passa questo emendamento, il problema non sarà risolto per molte migliaia di esodati,(CIRCA 150.000) a causa dei paletti ancora esistenti e non rimossi da questo emendamento,in primis la data della maturazione economica della pensione ,che si ferma al 31/12/2014.Chiedo a voi: tutte le altre persone che andranno in pensione dal 2015 fino al 2019 data in cui si presume che siano finiti gli esodati che fine faranno?ponete questa domanda al sig.ministro ai relatori,ai parlamentari,affinchè diano una risposta definitiva a questa vergognosa pagina della nostra storia . Il problema si risolverà solo in un modo,se volete potete farvi portavoce e ve ne sarei grato. Devono fare un emendamento un decreto una proposta di legge,adesso non sò tecnicamente quale è la strada parlamentare, dove dicono : tutti gli esodati, i contributori volontari ,i mobilitati che hanno raggiunto e firmati  accordi  entro il 31/12/2011 in base alle leggi pensionistiche vigenti al momento della firma hanno diritto di andare in pensione con le vecchie regole a prescindere dalla data di uscita. Il governo si farà carico anno per anno di trovare i fondi per tutti . senza mettere paletti e contropaletti. Non ha senso buttare dei salvagenti a dei naufraghi quando poi i salvagenti sono bucati,evidentemente non li si vuole salvare.
Stanno giocando con le nostre vite dopo 40 anni di contributi,per una misera pensione di 1400 euro  vigliacchi e maledetti
scusate il mio sfogo, ma sono veramente schifato da questa situazione.
confido in un vostro aiuto in merito, grazie e buon lavoro


Commenti

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

E anche Bonanni ha comprato casa con lo sconto: solo 200mila euro per 8 vani sul lungotevere 4 volte meno del prezzo di mercato

Censura del web in arrivo?