*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

giovedì 29 novembre 2012

Argentina, sospeso il pagamento del debito. La decisione della Corte di giustizia

(Reuters)
Lo stato sudamericano doveva corrispondere 1,33 miliardi di dollari ad alcuni fondi speculativi

La giustizia degli Stati Uniti ha sospeso, in attesa dell'appello previsto per la fine di febbraio, l'esecuzione della decisione che prescrive all'Argentina il pagamento entro il 15 dicembre di 1,33 miliardi di dollari ad alcuni fondi speculativi che avevano rifiutato l'offerta di scambio di titoli di debito dopo il default 2001.

«Tutte le decisioni sono sospese» fino al processo d'appello, secondo la Corte d'appello in una decisione consultata dall'Afp. L'udienza è prevista per il 27 febbraio prossimo. Giovedì scorso, un giudice federale di New York, Thomas Griesa, aveva ordinato all'Argentina il pagamento della somma. L'Argentina ha impugnato la sentenza, che ha sollevato timori di un default e ha portato al taglio di rating di cinque scalini a «CC» da parte di Fitch. La sospensione del giudizio è stata rivelata da un tweet di mercoledì dell'ambasciatore argentino negli Stati uniti, Jorge Arguello, che ha scritto: «Fondi avvoltoio: la Corte d'appello di New York ha accolto la domanda di sospensione del giudizio di Griesa, presentata dall'Argentina». L'informazione è stata poi confermata da una fonte anonima del ministero dell'Economia all'Afp.


Fonte: Corriere.it

Nome

Email *

Messaggio *