Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

mercoledì 10 ottobre 2012

A Firenze scoppia il caso Cecilia Pezza

 

Video: fuori onda dal min 5.23 

Mentre la sfida per le primarie del Pd sta entrando in questi giorni nel vivo, a Firenze scoppia il caso Cecilia Pezza. In un fuori onda raccolto il 5 ottobre dall'inviato della trasmissione 'L'ultima parola' la consigliera comunale del Pd schierata con Bersani nella sfida delle primarie, parla nei corridoi del comune e dice che il sindaco Renzi è "fintissimo democratico" . Secondo la Pezza a Firenze "la gente ha paura a schierarsi sulle primarie". 

Dopo la diffusione del video della trasmissione di Paragone in cui Renzi viene accusato anche di spese pazze con la carta di credito della provincia e di assunzioni a chiamata, il PdL ha chiesto l'immediata discussione di quanto detto da Pezza in Consiglio. Il presidente del Consiglio comunale Eugenio Giani, alla fine ha però ritenuto "inammissibile" la richiesta del Pdl e la discussione sul fuori onda non si è più tenuta. 

Il Pdl minaccia ora di rivolgersi alla magistratura. "Se il Pd non vuole discutere in consiglio le dichiarazioni della consigliera Pezza - ha detto il consigliere Francesco Torselli - porterò la questione direttamente in Procura". Questo perché si ritiene che "le dichiarazioni rilasciate nel corso della puntata del 5 ottobre scorso siano di una gravità assoluta e necessitano, da parte del sindaco e della maggioranza che governa Firenze, di una spiegazione netta e precisa, poiché in assenza di spiegazioni, mancherebbero le condizioni per proseguire con serenità a svolgere il nostro lavoro a servizio di Firenze". 

Ad aggravare la situazione c'è il fatto che Cecilia Pezza è anche coordinatrice dell'esecutivo metropolitano del Pd. Torselli, a tal proposito, si chiede: "Dalla direzione metropolitana del partito del sindaco è questa l'idea che si ha di lui? Il coordinamento del Pd pensa che il sindaco di Firenze abbia instaurato un regime di terrore a Firenze tale che chi non lo sostiene alle primarie rischia il proprio posto di lavoro?" 



fonte


0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi