Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura


Servono 1.000.000 di firme per mettere renzi e soci con le spalle al muro, con una legge di iniziativa popolare. Il comitato promotore ha raccolto 850.000 firme, tra web e dal vivo, i media non ne parlano e non ne parleranno, per evitare imbarazzi a Renzi, che sarebbe in difficoltà a dire NO alla cancellazione del vitalizio a corrotti, mafiosi e affini... vogliamo continuare a dire "tanto non cambia niente" - "tanto non serve a niente" o ci iniziamo a muovere per ottenere ciò che esigiamo? Una semplice firma conta più di quanto sembra. Grazie ai referendum non ci hanno imposto il nucleare, anche se c'è da dire che quello sull'acqua è stato disatteso... e più ne disattenderanno, più la gente aprirà gli occhi... calano i consensi e convincere la gente è sempre più difficile per loro... FIRMATE!!!
martedì 11 settembre 2012
Mario Monti non si trattiene più. Oggi ha confessato quello che tutti sapevamo. Quello che anche i freddi numeri avevano già certificato. Il premier non ha risolto la crisi, anzi.
Oggi il tecnico prestato alla politica ha confessato:
“Le nostre decisioni hanno contribuito ad aggravare la crisi”.
Per poi aggiungere che “più in là” vedremo i benefici. Sarà, ma probabilmente questo “più in là” rischia di arrivare troppo tardi, quando ormai si è distrutto il tessuto sociale ed economico di un Paese intero.
Monti, quindi, lo ha ammesso. Le sue politiche economiche hanno aggravato la crisi. Però manca il passaggio successivo: prendere atto del proprio fallimento. E andare via. A casa.
****
I titoli di REPUBBLICA sulla dichiarazione di Monti:
Il professore incontra le parti sociali. Prima intervento al Salone del tessile a Milano: “Con nostra azione abbiamo aggravato la recessione, ma sarà breve ed è stato per risanare in modo duraturo”.
E del CORRIERE:
Il premier ammette che il quadro economico è peggiorato per i provvedimenti fiscali.


fonte


6 commenti:

lucia laura ha detto...

In realtà ha dichiarato che il suo lavoro è un successo!L'obbiettivo primario è proprio il Peggioramento,fino a livelli inenarrabili.In pratica ha fatto un rapporto in pubblico ai suoi padroni oligarchici,Il Servo.
Koenig m.b.

BERTAND ha detto...

Monti è amico di tutti!
E' amico dei banchieri, dei massoni, e dei sionisti....

http://www.dagospia.com/img/foto/05-2012/schifani-fini-monti-164806.jpg

Stefano Zamprogno ha detto...

P.Barnard Docet:

https://www.youtube.com/watch?v=988U6Vsh6Qc&feature=player_embedded#!

Anonimo ha detto...

Nn bisognava essere laureati ala Bocconi per fare cio'ke ha fatto,cioe'finire di rovinare il Paese e quindi togliere soldi e posti di lavoro ai semplici dipendenti

Anonimo ha detto...

E' stato tutto predisposto a puntino secondo me,giorni fa il ministro Passera se ben ricordo,ha detto che il governo vorrebbe eliminare il denaro contante.Che cos'è questa,se non l'anticamera che ci porterà al microchip sottocutaneo,obiettivo finale di coloro che hanno innescato questa crisi?

Renato ha detto...

Concordo con Lucia Laura.
Lui ha fatto un ottimo lavoro...non per la popolazione (di cui non gli importa nulla) ma per le banche.
D'altronde e' venuto per questo, no ?
E noi siamo i coglioni che ci stiamo dentro.
E' da troppo tempo che abbiamo perso la sovranita' monetaria e adesso siamo succubi della BCE.
Siamo troppo messi male per tornare indietro.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi