Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

domenica 9 settembre 2012

Si è diffusa tra ieri ed oggi la voce del decesso di Macaulay Culkin, attore della celebre serie "Mamma ho perso l'aereo", in realtà sarebbe una BUFALA, smentita dal suo portavoce, su Facebook continuano comunque a circolare link e immagini dedicate alla sua morte. Tuttavia le sue condizioni di salute sarebbero pessime, minate dall'uso di eroina, alcool e un pessimo stile di vita.

Approfittiamo di Macaulay Culkin - che ben rappresenta il decadimento dovuto all'uso di eroina - per parlare della sostanza: che sta tornando di moda tra i giovani, nell'indifferenza generale delle istituzioni e del mondo politico: a fine articolo vi proponiamo alcuni articoli che affrontano la questione.

Di seguito pubblichiamo alcune foto che evidenziano il progressivo decadimento fisico subito l'attore, a causa dell'uso di EROINA, che secondo numerose fonti, dopo un periodo il cui uso era in continua diminuzione, sta tornando di moda tra i giovani, [1] nonostante gli effetti nefasti di questa sotanza e la forte dipendenza che provoca siano conosciuti da tutti.











Una vita fortunata, sarebbe potuta essere quella di Macaulay Culkin: a 10 anni era già famoso in tutto il mondo, e aveva già incassato tanto da potersi permettere una vita agiata per tutta la sua esistenza. Avrebbe potuto continuare a recitare, e con la sua fama e la sua bravura non avrebbe faticato a prendere parte a film di elevato spessore. Poteva vivere un sultano, e invece si è infognato nell'eroina, a 32 anni ha seri problemi di salute, ormai finisce sui giornali solo per questo. 

La cosa drammatica è che l'eroina sta tornando prepotentemente sui mercati, agevolata dall'abbassamento del prezzo, dovuto all'aumento della produzione di oppio conseguente la guerra in Afganistan. Il prezzo basso ne favorisce la diffusione tra i giovani: un grammo di eroina, che nel 2000 costava 100.000 - 130.000 lire al grammo, oggi è disponibile al mercato nero italiano a 25-30€ al grammo, talvolta persino meno.

Mentre la generazione di chi oggi ha 30 - 35 anni si è tenuta lontana da quella sostanza, avendo visto con i propri occhi gli effetti nefasti che questa ha provocato alle generazioni precedenti, quando l'eroina conobbe il "picco" del consumo in Italia, le nuove generazioni, prive di questa "memoria" sembrano riavvicinarsi alla sostanza: generalmente i primi tempi viene utilizzata con modalità di assunzione diverse dal "buco", solitamente sniffata o fumata: tuttavia quando la dipendenza dalla sostanza "entra nel vivo" e l'unico scopo della vita del tossicodipendente è diventato quello di "farsi", anche a causa della necessità di dosi crescenti, molti iniziano a bucarsi.

Diverse associazioni e giornali si sono occupati della questione, ma da parte del mondo della politica c'è la solita indifferenza..

[1] "Baby Eroina" (l'Espresso) http://espresso.repubblica.it/dettaglio/baby-eroina/1953967

"Il ritorno dell'eroina" http://www.sordelli.net/da-leggere-e-vedere-mainmenu-106/pubblicazioni-di-settore-mainmenu-108/718-il-ritorno-delleroina

"Droga è allarme adolescenti, torna l'eroina" http://www.ilrestodelcarlino.it/ferrara/cronaca/2011/09/09/577577-droga_allarme.shtml


Torna l'emergenza 'eroina'. I primi buchi già a 14 anni

http://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/cronaca/2010/02/10/291275-torna_emergenza_eroina.shtml

"Allarme droga, aumenta il consumo di eroina tra i giovani"
http://www.ilreporter.it/index.php?option=com_content&view=article&id=20923:allarme-droga-aumenta-il-consumo-di-eroina-tra-i-giovani&catid=100:sanita

Staff Nocensura.com



3 commenti:

WebDataBank ha detto...

Poteva vivere un sultano?
Oo'

Anonimo ha detto...

gli americani sono in hafganistan per rifornirsi di eroina da vendere in casa e nel mondo, per mantenere le loro trucide guerre.

Alex ha detto...

Ragazzi, non conosco gli "esperti" che scrivono queste cose, ma posso, per esperienza trentennale, sottolineare fortemente il fatto che si tratta di baggianate, voglio essere gentile ed elegante e non attaccare nessuno. Ma resta il fatto che questa è "disinformazione allo stato puro". Potrei trattare l'argomento nella realtà dei fatti e ribaltare tutto ciò come un calzino. Soprattutto, il costo dell'eroina non è per nulla (realmente) calato, "sembra" solo sia calato, per il fatto che sulla piazza effettivamente un grammo costa dai 20 ai 30 euro contro le 120/150 mila lire degli anni 80. Ma...c'è un grande, enorme MA...quel grammo di 25/30 anni fa non aveva nulla a che fare con quello che si compra oggi! Al tempo il principio attivo in un grammo di sostanza era molto più elevato, e con quel grammo ci si poteva fare (diciamo un tossicodipendente medio) dalle 4 alle 6 pere...uno agli inizi anche 8/10, uno che si faceva davvero 2 o 3. Oggi il principio attivo, che al tempo arrivava anche al 30% quando era buona, non tocca nemmeno il 2-3%, quindi compri un grammo di peso, ma è tutto taglio, taglio pesante, taglio schifoso, taglio che ti brucia le vene...e per avere la stessa quantità di sostanza in realtà servono molti ma molti più soldi, oltretutto perché la stessa qualità, al di là della quantità, è enormemente più scadente. Morale della favola, il costo dell'eroina non è sceso, ma abbondantemente cresciuto, e quei 20/30 euro sono uno specchietto per le allodole. Inoltre, non è vero che è sceso perché la guerra ha fatto coltivare più oppio...in realtà molti campi sono stati bruciati dagli americani, e in qualche modo ciò resta deve servire a coprire le perdite, così ecco una delle ragioni della grande quantità di tagli chimici di quest'epoca. L'eroina degli anni 80 non tornerà mai più, e forse a molti sembrerà un bene, ma al di là del fatto che se qualcuno vuole farsi si fa lo stesso e troverà sempre il modo per farlo, resta da dire che quei tagli rendono la sostanza molto più pericolosa di quella che, molto più buona, era anche molto meno nociva. Prima si trattava di sapere i limiti del proprio corpo per non andare in overdose...oggi, si tratta di non beccare merda allo stato puro, con la quale non hai lo sballo e rischi di bruciarti le vene, nella migliore delle ipotesi. Poi, per la morale e tutto il resto, è una questione personale, ognuno ha la sua...ma almeno, non fate disinformazione.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi