*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

venerdì 31 agosto 2012

Maltrattava i cani nel rifugio e usava i soldi delle donazioni per altro: 10 anni di galera


dsv.jpgUna donna della Florida, Polena Rae Dorsey, che si occupava della gestione del rifugio Animal Sanctuary, è stata condannata a 10 anni di carcere per furto e maltrattamenti nei confronti di animali. La 60enne doveva prendersi cura di circa 150 cani.
Laura Linscott, fondatrice di "Dog e Cat Forever", aveva espresso nel testamento, di voler lasciare una donazione di 575mila dollari al rifugio. I due assegni erano stati poi depositati nel conto del rifugio nel mese di settembre 2010. Secondo il Detective Rob Valentine, Linscott aveva specificato che il denaro doveva essere investito in obbligazioni e altri investimenti sicuri, prendendosi cura nel miglior modo possibile dei cani.
Invece, la Dorsey aveva utilizzato il fondo per comprarsi una casa, un' auto e facendo regali alla famiglia.
Dopo alcune indagini sulle spese del rifugio, nell'aprile del 2011 gli agenti di polizia avevano trovato gli animali in condizioni deplorevoli. Erano malnutriti, con ferite aperte, con la rogna, filaria, pulci e vivevano tra gli escrementi. Le gabbie non avevano cibo e acqua a sufficienza. Molti dei soccorritori che hanno partecipato al salvataggio riferiscono di non aver mai visto una scena cosi in vita loro.

La donna, che nel 1996 era gia stata condannata per furto ai danni di un anziano, rimarrà ora in prigione per 10 anni seguiti da altri 20 di libertà vigilata e dovrà pure restituire più di 300.000 $.
Durante l'udienza di lunedi, il vice sceriffo Rick Stuhr ha iniziato a mostrare ai giudici una serie di foto scattate ai cani nel rifugio e le condizioni in cui vivenano. Dopo alcune foto, dissero: "Basta così."
La Dorsey dichiara di essere dispiaciuta per quello che aveva fatto, aggiungendo che è stata "travolta" per il numero di animali che doveva prendersi cura. Ho fatto il meglio che potevo. Sono distrutta, amo gli animali. Voglio un'altra possibilità. 
L'assistente Procuratore Lev Evans conclude: "Ha gia avuto due possibilità. Questo è un caso terribile di abuso sugli animali e un terribile caso di furto ad un ente di beneficenza".



fonte


Nome

Email *

Messaggio *