Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

venerdì 10 agosto 2012
Giulio Terzi stringe le mani ai terroristi e tace sull’assassinio dell’imam Sheikh Abdul Latif Asham, mentre la sionistra italiana perde completamente la bussola
Il ‘Ministro’ degli Esteri Italiano, Giulio Terzi, facente parte di quella banda di non-eletti che ha compiuto un “colpo di stato in guanti bianchi” per conto degli usurai della finanza apolide internazionale e grazie alla connivenza di un ex-comunista ora americanista, riconosce quale legittima rappresentanza del popolo siriano un’altra banda di non eletti, mercenari e terroristi internazionali.
Simili con simili. 
Oltre a non rappresentare nè la maggiornaza nè la minoranza del popolo siriano, ma solo le lobbies finanziarie occidentali che lo sostengono, Burhan Ghalioun (nella foto con il mitra in mano che ride) è uno dei leader responsabili del finanziamento e armamento delle bande di terroristi e criminali comuni che in questi mesi hanno assassinato civili e forze dell’ordine, medici, professionisti, atleti, religiosi e rappresentanti della società civile che si oppongono alla violenza cieca e al terrorismo settario in Siria.

Burhan Ghalioun è responsabile quale mandante di atti di terrorismo, rapimento di civili a scopo di estorsione, contrabbando d’armi, omicidi di massa, distruzione di strutture pubbliche e private in Siria.
Burhan Ghalioun è un delinquente e un criminale comune che non si fa scrupolo a mostrarsi pubblicamente in atteggiamenti inequivocabilmente terroristici, a mano armata e sorridente.
Il Ministro degli Esteri Italiano, Giulio Terzi, oltre ad occupare una carica senza mandato popolare, in regime di aperta dittatura e assenza di democrazia, oltre ad essere una marionetta del teatrino a stelle (di Davide) e strisce per conto della lobby banchiera, si dimostra così apertamente quale fiancheggiatore e complice del terrorismo internazionale, dei cui leader stringe platealmente e pubblicamente le mani grondanti di sangue innocente.
*
Ovviamente Terzi non dice nulla della popolazione tenuta in ostaggio dai terroristi di Burhan Ghalioun, e neppure dell’assassinio appena avvenuto dell’Imam di Aleppo, Sheikh Abdul Latif Asham, rapito da terroristi armati in moschea durante la preghiera, portato in una località segreta, torturato ed infine ucciso a sangue freddo.
Tutto ciò perchè l’Imam Sheikh Abdul Latif Asham era un uomo di pace, che rifiutava in terrorismo, che aveva ottimi rapporti con i rappresentanti delle altre comunità e confessioni religiose dell’area di Aleppo. Era insomma un ostacolo al settarismo fondamentalista e non voleva passare dalla parte dei jihadisti ed incitare il popolo alla ‘rivolta’.
La presa di posizione al fianco dell’opposizione armata e terroristica siriana da parte del “ministro” Terzi è da considerarsi a tutti gli effetti corresponsabile anche di questo orrendo crimine, taciuto come tutti gli altri crimini compiuti in Siria dagli amici di Ghalioun e dai suoi tirapiedi venduti per 2 soldi e un’illusione…
Lo schietto assessore Stefano Clerici
Mentre invece la “sinistra” italiana è sempre più…sinistrata…
Un assessore di varese (di area di centro-destra, nella foto sopra), Stefano Clerici, manifesta apertamente, sulla sua pagina di Facebook, dissenso per l’orchestrazione terroristica internazionale ai danni della Siria, e simpatia per il suo eroico presidente Bashar al-Assad, ed ecco che la sionistra americanista, portaborse dei petrol-banchieri e portavoce delle lobbies mondialiste, incarnata perfettamente dagli ulivisti del PD e compagni di merenda al seguito, si straccia le vesti, alza la voce sdegnata dando spazio a qualche facinoroso pseudo-siriano sostenitore del terrorismo in salsa saud-qatariota, e con la faccia del consigliere comunale Andrea Civati (fermacarte di Bersani nell’area) chiede nientepopodimenochè le “scuse o dimissioni” del giovane e sveglio assessore Stefano Clerici, il quale ha la colpa di non essersi fatto infinocchiare da quella propaganda che la maggioranza dei suoi stessi collegghi di partito invece sostiene, comprendendo bene la portata dello scontro in atto e i ruoli effettivi: terroristi sono coloro che commettono gli orrendi crimini che tutti noi sappiamo contro la popolazione e l’esercito siriano; eroici patrioti sono i militari siriani ed il presidente che li rappresenta legittimamente, i quali resistono fieramente ad uno spietato attacco mercenario concertato all’estero.
Usare il proprio cervello e non perdere la testa, di questi tempi è diventato un lusso…anzi, quasi un reato…
I migliori auguri all’assessore Clerici, che riesca a continuare a mantenere il timone del proprio giudizio ben stretto nelle mani e la mente refrattaria alle ‘bufale’.
Vergogna su quei così-detti rappresentanti del popolo, che il popolo invece buggerano e vendono ad un pugno di usurai legalizzati e di stato.
A tutti i patrioti siriani ed al loro presidente Bashar al-Assad: “Giuda chi molla!!!”.


fonte: stampalibera.com


0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi