Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

giovedì 9 agosto 2012
Gerusalemme: bambini palestinesi rapiti da militari israeliani mentre giocano a pallone+VIDEO

GERUSALEMME – Bambini che giocano spensierati a pallone, immersi nella loro spensierata gioventù a Gerusalemme; inizia così il video shock diffuso oggi dal sito occupiedpalestine.
Poco dopo però inizia la tragedia; una vettura militare israeliana si ferma vicino ai ragazzi ed all'improvviso uomini robusti si scagliano sui poveri bambini come fossero pericolosi delinquenti. Li prendono, li picchiano e li trascinano con la forza nel loro furgone per deportarli nelle oscure e raccapriccianti prigioni israeliane e chissa' se questi bambini vedranno mai più la luce del giorno.
Questo è Israele, lo Stato (sempre che Stato sìa, visto che sorge su terre altrui) che secondo l'Occidente è la realtà più democratica del Medioriente o addirittura del mondo.
Fino a quando il mondo intero chiuderà gli occhi per non vedere il dramma del popolo palestinese?




fonte


6 commenti:

Anonimo ha detto...

Ottimo lavoro di informazione. Continuate così.

Anonimo ha detto...

sembra un'operazione coordinata, niente di estemporaneo, i bambini (come li chiami tu) al passaggio della prima macchina di militari si fermano, confabulano e perdono interesse nel pallone (cosa che con la prima macchina civile non succede). non voglio essere "stronzo" ma la situazione sembrerebbe un po piu complicata di: Bambini che giocano spensierati a pallone, immersi nella loro spensierata gioventù a Gerusalemme... in quei luoghi non c'è tanta spensierata gioventù!!!

Anonimo ha detto...

Io vedo un arresto , non rapimento, di ragazzini che giocano, ok. Anche a Napoli sui Quartieri Spagnoli accade lo stesso, chi gioca scippa e sapcia anche, se non uccide su commissione. Il tesyto del commento è davvrero ineffabile Immagino che chi lo ha scritto sia stato anche lui nelle tristi e buie galere e che non ne sia mai tornato, vero?

Anonimo ha detto...

Non sono mai stato nelle patrie galere (ma non si sa mai):-D ... comunque vivo in una zona dove i bambini diventano violentemente e precocemente grandi "subito". E proprio per questo, che da un paio di immagini non traggo conclusioni... Ho capito che chi gestisce le notizie le monta e le pittura a suo piacimento, così cerco le notizie non filtrate (ne dalla politica e dal razzismo in qualsiasi direzione venga indirizzato). Con amicizia Peppe

Anonimo ha detto...

La parola di questo giornalista vale quanto la sua ignoranza!Ma cosa vuoi dimostrare con questo articolo??
Una falsa commiserazione sull'innocenza di bambini palestinesi e sulla disgrazia di un popolo che non ha più niente da perdere...???!!
Questi ammazzano e rubano per sopravvivere anche a 11 anni!Ma quale spensieratezza!??
Ridicoli voi giornalisti e chi legge e crede a quello che scrivete!Lobotomizzati dall'informazione!!

Anonimo ha detto...

Vorrei vedere voi in un paese come la palestina se non vi fermaste mentre giocate al pallone al passaggio di una macchina militare! Confabulano un corno!!! Quelli hanno paura, e infatti avevavo ragione! Vedo che la disinformazione dei media funziona benissimo qui in Italia, vuoi vedere che alla fine i cattivi sono i Palestinesi, non gli Israeliani? Continuate a crederlo.....

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi