Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 1 settembre 2012
L'immagine da condividere su Facebook la trovi QUI

Vedi anche: Boom di italiani in fuga verso l'estero: e molti vorrebbero farlo ma non possono... - Alcuni italiani all'estero ci raccontano le proprie testimonianze

Editoriale a cura di nocensura.com

Quando parliamo di immigrazione, almeno fino ad oggi, nella maggioranza dei casi lo facciamo per gli stranieri che vengono a vivere in Italia, che hanno superato i 4,2 milioni di persone, quasi il 7% della popolazione residente. Ma presto le cose potrebbero cambiare. Dopo anni di incessante aumento infatti il numero di immigrati che scelgono l'Italia - sia clandestinamente che legalmente - è in diminuzione, e di contro aumenta il numero degli immigrati che prendono armi e bagagli e tornano al loro paese di provenienza, o comunque lasciano l'Italia. E viene da dire meno male, visto che in questo periodo il tessuto sociale fatica ad assorbire nuovi arrivi.

 E' invece in rapido aumento il numero degli italiani che scelgono di cercare fortuna all'estero: nel 2011, gli italiani che si sono trasferiti nella sola Australia - che non è proprio dietro l'angolo - sono 60.000; un vero e proprio esodo. I giovani italiani che cercano fortuna all'estero secondo recenti stime di Panorama sarebbero addirittura 2 milioni, ai quali dobbiamo sommare i pensionati che, stufi di fare i salti mortali per arrivare alla fine del mese, si sono trasferiti laddove l'assegno INPS che percepiscono gli consente una vita dignitosa: il numero di questi ha superato la soglia delle 500.000 unità. Si parla di 1 italiano su 25 che si è trasferito all'estero, un numero enorme, ed il fenomeno  migratorio - sia quello dei giovani in cerca di lavoro che quella degli anziani in cerca di una vita tranquilla - è in esponenziale aumento.

Sul web intanto, spuntano come funghi i siti dedicati agli italiani che si sono trasferiti all'estero o hanno intenzione di farlo. Il più conosciuto - citato molte volte dai mass media - è mollotutto.com, ma anche italiansinfuga.comviviallestero.com e voglioviverecosi.com vanno molto forte. Ce ne sono tantissimi: siti dove ottenere indicazioni, consigli e magari iniziare a cercare un'occupazione, ma anche community.

Ad impressionare ancora di più, sono le statistiche circa la voglia di emigrare degli italiani: i cittadini che hanno il desiderio di abbandonare l'ex belpaese sono davvero moltissimi: secondo alcune stime, nella fascia di età che va dai 20 ai 40 oltre la metà vorrebbe farlo: a fermarli, oltre ai vincoli familiari, l'ostacolo linguistico, la mancanza di coraggio (per decidere di trasferirsi all'estero, sopratutto da soli, ce ne vuole tanto), la mancanza di una base economica, il non volere passare la vita lontano dai propri affetti.

Il fatto che la maggioranza degli italiani vorrebbero andarsene tuttavia, non può che farci riflettere...

Staff nocensura.com

PS: se sei un italiano che vive all'estero, raccontaci la tua esperienza! Scrivici a redazione@nocensura.com

IL SONDAGGIO SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK:
"Se ne avessi la possibilità, ti piacerebbe trasferirti all'estero?"
  • Senza ombra di dubbio! Questo paese è invivibile e senza prospettive...
  • Ci ho pensato molte volte, ma non ho le condizioni giuste per farlo
  • No, preferisco restare in Italia
  • L'ho fatto, vivo all'estero... salutatemi Monti, Berlusconi, Bersani e company
Partecipa o guarda i risultati

**** AGGIORNAMENTO: Dopo il grande interesse suscitato dalle testimonianze rilasciate dagli italiani che hanno deciso di trasferirsi all'estero (QUI l'articolo) con numerosi utenti che ci hanno richiesto di essere messi in contatto con gli autori delle varie testimonianze, abbiamo deciso di creare questo spazio dove scambiare liberamente informazioni utili a coloro che si sono trasferiti all'estero o hanno intenzione di farlo. POTETE ISCRIVERVI QUI: https://www.facebook.com/groups/275064489264970/


1 commenti:

Leandro Riccini ha detto...

Sto aspettando il passaporto che mi arriva il 4 ottobre e via per il Venezuela. Biglietto solo andata

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi