Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

mercoledì 11 luglio 2012
Ci stiamo preparando per una delle piú sanguinose guerre della storia e non lo sappiamo. Leggendo le notizie relative alla spesa italiana per armamenti, verrebbe proprio da pensare così.

Ieri è stata approvata la spending review con tutta la serie di licenziamenti, tagli e riorganizzazioni annesse e connesse ma vi è stata una conferma: il progetto F-35 Joint Strike Fighter procede.

Costruito dalla Lockheed è l’aereo piú costoso al mondo: il prezzo speciale riservato all’Italia è 200 Mil di Euro ad esemplare chiavi in mano. L’Italia ne vuole 90, inizialmente erano 131, quindi andrà a spendere 18 Mld di Euro, di cui 12 sicuri, cioè piú della metà della finanziaria Monti o dei tagli proposti nella proposta di revisione di spesa.
I 90 simpatici velivoli andranno a poggiare le loro alucce sulla neo portaerei Cavour, costo 1,4 Mld di Euro e 200 Mila Euro/giorno di spese di navigazionie Si andranno a sommare ai: 121 Eurofighter,100 elicotteri Nh90 e al progetto Fremm. Escludendo quest’ultimo, costo 6 Miliardi di Euro, la spesa ipotizzata due anni fa era di 29 miliardi di Euro.
È in corso un programma di sostituzione di armamenti aerei che ci porterà ad essere tra i primi 10 paesi al mondo, con circa 200 esemplari, considerando che i 3/4 saranno nuovi di pacca e l’altro quarto composto da Tornado di tutto rispetto. Arriveremo al pari dell’Inghilterra che certamente ha piú rischi di noi, vedi Falkland/Malvinas, e ha partecipato molto piú fattivamente agli ultimi conflitti come Iraq e Afghanistan su tutti.
Ma che ce ne faremo di tutti questi armamenti, considerando che i paesi vicini a noi, Russia a parte, sono tutti alleati UE? Quante missioni internazionali dovremo sostenere, considerando che ci costano 1,4 Mld di Euro?
Tenete presente poi che poi che l’ F-35, pur essendo il caccia piú costoso al mondo, presenta notevoli falle. È vulnerabile ad attacchi elettronici, è hackerabile e soprattutto non è adatto a campagne stile Iraq o Afghanistan, praticamente le uniche per cui l’Italia potrebbe utilizzarlo.
È decisamente meno performante del cinese low cost J-20 Stealth o del tutto europeo Eurofighter, per il cui assemblaggio lavorano oggi 1000 dipendenti nello stabilimento di Cameri. Per l’F-35 ne serviranno solo 600.
Il senatore Carl Levin ha chiesto che la Commssione Forze armate ed il Pentagono facciano pressione sulla Lockheed, costruttore dell’ F-35, affinchè corregga questo scempio e diminuisca i listini.
Mi domando, allora, perchè l’Italia stia portando avanti questo programma di rinnovo e mi balena alla mente il caso Greco. Atene ha dovuto comprare dalla Germania 170 carri Leopard e 223 cannoni obsoleti dismessi dalla Bundeswher, costo 1,7 Mld. Ha fatto molto clamore la vendita di 4 sottomarini al prezzo di due per 1,3 miliardi di Euro. La Francia ha imposto ad Atene 6 fregate e 15 elicotteri, costo 4 Mld.
Il binomio “io ti finanzio e tu mi paghi sottobanco in armamenti” vale oggi piú che mai.




15 commenti:

Anonimo ha detto...

Il NWO è gia sotto gli occhi di tutti ma come mai nn riesce a fermare questa pazzia? ma il popolo nn ERA sovrano?buon NWO ...

Bosco ha detto...

Gli F-35 DEVO essere acquistati in quanto sono gli unici velivoli NATO che possono operare sul ponte della Cavour.
Se non li prendiamo, la Cavour diverrebbe inutilizzabile in un prossimo futuro

Anonimo ha detto...

LE mazzette sugli armamenti sono sempre state il motore delle vendite o chiamatele commissioni di vendita è più fine ma comunque le pagheremo sempre noi con le nostre tasse.

Anonimo ha detto...

Io faccio parte di quei tanti dipendenti di società italiane che collaborano al progetto JSF-35. Questa denunzia,vale oggi come in passato l'italia come la Grecia e altri paesi euro, con una leadership in mano a poteri finanziari e massoni subiscono l'influsso coloniale stile paesi satelliti del ex U.R.S.S.S., la notizia che state passando è oramai paragonabile alle notizie di cronaca quotidiana, non ne faccio una colpa, allo " strillone", ma la responsabilità oggettiva è dell'assieme dei lettori quotidiani, che hanno preso l'informazione come fosse l'etichetta dei detersivi oppure l'almanacco dei fumetti come contemplazione in latrina...poi sempre loro quel putrido assieme di menti in metastasi, un bel giorno si sveglieranno è faranno come hanno fatto i giudei con Barabba...CHI NON RICONOSCE I PROPI ERRORI SARA' DESTINANO HA RIPETERLI IN ETERNO^^

mozart ha detto...

questi signori della casta: governanti Monti ..deputati e senatori..tutti!!!! hanno un denominatore comune: CRIMINI CONTRO L' UMANITA'

Ryky ha detto...

Ciao, volevo precisare che il turn-over degli aerei dovrebbe essere distribuito su 15 anni (dal 2016 al 2030 cosi' come la spesa. Non voglio giustificare queste spese, ma è per completezza della info.

Anonimo ha detto...

l'arma migliore è quella che si possiede e spaventa talmente tanto il nemico da farlo arrendere prima di pensare di poterla utilizzare [cit.] avere un armamento di tutto rispetto conviene allo stato, in quanto lo rende superiore, in un mondo dove ci sono dei bei focolai bollenti pronti ad esplodere (giusto per citarne 2: cina e corea del nord)
in ogni caso chi ha scritto l'articolo (come succede spesso ultimamente) non sa di che parla!
il Regno Unito ha: 140 F-35A, 160 Typhoon, 70 Harrier, 170 Tornado e sto indicando solo i jet da combattimento della Royal Air Force.
Italia: 100 Typhoon, 55 Ghibli, 80 tornado e gli F35 ordinati.. i Ghibli son sparachiodi ormai, non aerei da combattimento e il potenziale offensivo dei Tornado ormai va scemando.
a questo aggiungiamoci che la tipologia di aereo è diversa, il Typhoon è un caccia di 4° generazione esclusivamente CTOL (decollo e atterraggio convenzionale) per quanto avanzato, l'f35 è un caccia di 5° generazione a tripla variante:
CTOL: decollo e atterraggio convenzionale
STOVL: decollo corto e atterraggio verticale
CV: variante con ali ripiegabili a decollo corto da portaerei.
inoltre è una cazzata il fatto che l'italia voglia metterli su una portaerei, in quanto ha ordinato 75 CTOL e 15 STOVL.
F-35 hackerabile? mi occupo di sicurezza informatica (che culo!), per hackerare un sistema del genere servirebbero: tanto culo, un team con 2 controcoglioni infiniti e dei sistemi talmente costosi da esser quasi irraggiungibili, a questo aggiungiamo il fatto che per entrare nelle frequenze di trasmissione criptata di un caccia militare, prima devi sfondare i sistemi della base d'appoggio e poi scriptare le trasmissioni aeromobile-base... servirebbero mesi per non dire anni, parliamo di crittografia militare altamente avanzata e DIE HARD 4 è UN FILM, SALDI PER INCENDI E TIZI CHE CON UN LAPTOP ENTRANO NELLE FREQUENZE DI UN F-35B NON ESISTONO!
e per sfatare l'ultima boiata: l'italia ha ordinato 75 CTOL e 15 STOVL, quindi NON SI POSSONO METTERE SU UNA PORTAEREI, non sarebbe possibile tenerli nell'hangar della stessa o ripararli a bordo!
...inoltre il J-20 nominato nell'articolo, NON SI é MAI VISTO, è un AEREO FANTASMA e di concezione vecchia per di più! a questo aggiungiamoci che certamente la cina non permetterebbe la vendita di aeromobili al di fuori dei suoi confini e certamente viste le tensioni che ci sono verso la cina, non conviene prendere questo tipo di mercanzia da loro.

ppch ha detto...

Tutte le grandi crisi economiche , in passato, sono state risolte da una grande guerra. Mi sembra normale che ci prepariamo.

Fabrizio ha detto...

La corruzione e' la mamma di tutti i politici, zia dei guerrafondai,e sorella dei banchieri.

Giuseppe ha detto...

Vi seguo continuamente, però questa volta avete scritto una boiata, o meglio, senza senso.
Se vengono acquistati gli armamenti non è per forza perché si deve sostenere un conflitto.
Gli F-35 hackerabili? sapete almeno di cosa state parlando? Avete preso informazioni in merito? Ma apparte questo, secondo te gli USA avrebbero sostituito F-16 per un modello con PECCHE E HACKERABILE?
Non per qualcosa, sono un perito aeronautico e assolutamente non voglio fare il saccente perché non posso permettermelo, però non scrivete articoli del genere dai...

Anonimo ha detto...

Datece Zeman!!

Anonimo ha detto...

per vostra informazione l'aereo più costoso al mondo è l'F-22 Raptor che però non viene commercializzato fuori dagli Stati Uniti, l'F-35 è il più costoso che potevamo acquistare xD.
sono d'accordo con l'utente che si occupa di sicurezza informatica per quanto riguarda l'hackerabilità del sistema, nel vostro slogan dite di stare attenti ai media ma questa sembrava proprio una notizia da chi vuol fare disinformazione, ok che sia possibile, ma realisticamente nessuno ha i mezzi per farlo xD

Crisxjr ha detto...

I caccia ci servono per allinearci ai nostri "alleati" perché sono loro i nostri primi nemici: come potete pensare di poter difendere un Italia che ipoteticamente non possa più far fronte ai propri debiti esteri? Lanciamo i sassi? O le carte bollate?

Anonimo ha detto...

L'F-35 costa almeno 200 milioni di dollari (prezzo 2012, destinato a salire), l'F-22 ne costa 135 (prezzo definitivo).

Anonimo ha detto...

L'F-35 costa almeno 200 milioni di dollari (prezzo 2012, destinato a salire), l'F-22 ne costa 135 (prezzo definitivo)

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi