Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

sabato 30 giugno 2012

Per festeggiare la vittoria della nazionale italiana contro la Germania i giornali del centrodestra italiano hanno sentito l'esigenza di insultare la cancelliera tedesca: l'edizione di ieri del giornale di Maurizio Belpietro "Libero" ha titolato "Vaffanmerkel" mentre "Il Giornale" di Sallusti ha pensato bene di riprendere le parole del padrone - che definì "culona inchiavabile" la Merkel - con un denigratorio "ciao ciao culona". Quest'ultimo apprezzamento possiamo considerarlo uno "sfottò", ma il "vaffanculo mascherato" suona davvero come un'offesa fuori luogo. L'ennesima caduta di stile di due giornali che vanno in stampa solo grazie ai milioni di euro di finanziamenti pubblici che ricevono dagli italiani.

La stampa internazionale ha dato grande risalto ai due titoli, grazie al quale abbiamo fatto la solita magra figura. E qualcuno ha pensato di replicare offendendo tutti gli italiani.


E' il caso dell'americano deadspin.com, che ha pubblicato le due "prime pagine" arrivando a offendere pesantemente tutti gli italiani. l'articolo si intitola: "L'Italia batte la Germania nel calcio, titoli di giornali volgari". Il giornalista descrive l'accaduto, illustra il significato delle "parole" dedicatie da "Libero" e "Il Giornale" alla cancelliera, dopodiché offende tutti gli italiani, definendoci "una nazione di fannulloni incapaci ed evasori fiscali" (Italy being a nation of shiftless layabout tax-dodgers) [vedi articolo].

Se i giornalisti italiani di Libero e Il Giornale hanno fatto una caduta di stile, l'articolo di deadspin.com firmato da Barry Petchesky (questo il profilo twitter) è persino peggiore. Solo un giornalista di quart'ordine insulta un'intera nazione per rispondere alle sparate di colleghi. E ci sentiamo di dedicargli un bel "VAFFANPETCHESKY"... che gli abbiamo "notificato" attraverso twitter. 

Anche in Germania la stampa ha dato grande risalto agli "apprezzamenti" di "Libero" e "Il Giornale", ma con toni molto moderati, e quasi tutti hanno evidenziato come i giornali in questione siano legati a Berlusconi.


"I quotidiano legati all'ex primo ministro Berlusconi, "Libero" e "Il Giornale" hanno violato lo stile giornalistico" scrive molto elegantemente rp-online.de, che definisce Libero  il giornale "della destra populista" e dedica un intero articolo alla vicenda, spiegando ai lettori il significato dei termini utilizzati dai due giornali.

Lo Spiegel invece ha mostrato ai lettori entrambe le prime paginechiedendo se si tratta di "arroganza da trionfo":  "Due giornali italiani hanno preso la semi-finale la vittoria per gli azzurri come un'opportunità per insultare il Cancelliere. I giornali, che sono vicini all'ex primo ministro Berlusconi, hanno creato perfino un nuovo insulto dal nome Merkel. (Vaffanmerkel).
La vicenda ha trovato spazio anche sulle testate sportive, come shortnews.de.


x


2 commenti:

Anonimo ha detto...

E dei due cronisti tedeschi: Mehmet Scholl (ex giocatore) e Reinhold Beckmann che hanno insultato Cassano e Balotelli definendoli "cani randagi" e "persone non autosufficienti" però non ne parlate, come mai?? L'informazione a senso unico non va mai bene, un pò di par condicio anche qui, non sarebbe male!!!!

Anonimo ha detto...

Buonismo da quattro soldi. È meno insultante raffigurare la cancelliera in tenuta nazista come nell'art. di G. Chiesa?
La verità è che oggi la Germania e la Merkel quale sua rappresentante sono cancri per l'Europa ed insultarli solo non serve. Così come un vaffa non regge il confronto con la caccia all'italiano che i nipotini di Adolfo hanno messo in campo da loro. Io sto con quelli che li mandano a fare in culo anche se di destra e pagati dallo mr Bunga

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi