Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura


Servono 1.000.000 di firme per mettere renzi e soci con le spalle al muro, con una legge di iniziativa popolare. Il comitato promotore ha raccolto 850.000 firme, tra web e dal vivo, i media non ne parlano e non ne parleranno, per evitare imbarazzi a Renzi, che sarebbe in difficoltà a dire NO alla cancellazione del vitalizio a corrotti, mafiosi e affini... vogliamo continuare a dire "tanto non cambia niente" - "tanto non serve a niente" o ci iniziamo a muovere per ottenere ciò che esigiamo? Una semplice firma conta più di quanto sembra. Grazie ai referendum non ci hanno imposto il nucleare, anche se c'è da dire che quello sull'acqua è stato disatteso... e più ne disattenderanno, più la gente aprirà gli occhi... calano i consensi e convincere la gente è sempre più difficile per loro... FIRMATE!!!
mercoledì 30 maggio 2012

AGGIORNAMENTO 31/05/2012 
Articolo di questa mattina de "Il Fatto Quotidiano": Terremoto, il ricatto degli imprenditori agli operai: o lavori con le scosse o vai in ferie - Quando ierisera la nostra collaboratrice Francesca ha scritto che i lavoratori probabilmente temevano ritorsioni ad assentarsi dal lavoro, qualcuno ha criticato, commentando su Facebook: "come fai a saperlo"... oggi è emerso che ERANO TUTTI PRECARI, e quindi rischiavano di non vedersi rinnovare il contratto. Davvero non era prevedibile che in molti casi avessero preferito non recarsi a lavoro e stare vicino alle famiglie - se avessero potuto farlo - in giornate in cui vengono registrate oltre 150 scosse?!?- - - - -
TERREMOTO: SIA LA NOTTE DEL 20 MAGGIO CHE IN SEGUITO, A PAGARE IL DAZIO PIU' CARO SONO STATI I LAVORATORI, RIMASTI SOTTO LE MACERIE DEI CAPANNONI CROLLATI.

SU 17 MORTI, 12 SONO OPERAI.

PERSONE CHE LAVORAVANO PER PORTARE A CASA, NEL MIGLIORE DEI CASI, POCO PIU' DI 1.000€

NON SI PUO' MORIRE COSI'!!!
NON SI PUO', NON SI PUO', NON SI PUO'!!!

SOLO NELLA GIORNATA DI IERI, ALLE 18:43 ERANO STATE REGISTRATE 116 SCOSSE. I SISMOLOGI, LA PROTEZIONE CIVILE, L'ISTITUTO NAZIONALE DI GEOFISICA E VULCANOLOGIA E MOLTE ALTRE ISTITUZIONI HANNO AVVISATO CHE LE SCOSSE SAREBBERO PROSEGUITE, E CHE PROSEGUIRANNO...

ERA PROPRIO NECESSARIO CONTINUARE LA PRODUZIONE?!?

LE AZIENDE NON SI POSSONO FERMARE PER QUALCHE GIORNO IN SITUAZIONI ECCEZIONALI COME QUESTA?!?

I TELEGIORNALI DICONO "LA GENTE HA VOGLIA DI RIPRENDERE LA PROPRIA VITA, PER QUESTO ANDAVANO A LAVORO"...

DAVVERO?!? OPPURE FORSE, SAREBBERO STATI PIU' VOLENTIERI A FIANCO DELLE LORO FAMIGLIE, IN QUESTI GIORNI DI PAURA, MA TEMEVANO CHE NON PRESENTANDOSI SUL LUOGO DI LAVORO AVREBBERO POTUTO SUBIRE RITORSIONI, VISTO CHE ORMAI, IL LAVORO è MERCE RARA?!?

QUANTI DEVONO MORIRNE ANCORA?!?

CAPANNONI COSTRUITI DI RECENTE CHE SONO CROLLATI... "SCOPRIREMO SE CI SONO RESPONSABILITA' " ... LA SOLITA LITANIA SPESSO SENZA ALCUN ESITO... MA LA VITA A CHI è MORTO, NON LA RESTITUIRA' NESSUNO...

CHIUDERE LE AZIENDE NELLE ZONE A RISCHIO, SENZA MA E SENZA SE !!!

Nota: ho scritto "tutto maiuscolo" perché dicono che scrivere maiuscolo nel linguaggio del web, significa urlare... e io voglio urlarlo: NON SI PUO' MORIRE COSI'!!!

Francesca Tavanti per Nocensura.com

in foto: uno dei tanti capannoni crollati, immagine presa dal sito olivierobeha.it


1 commenti:

D. Pelosi ha detto...

Francesca, hai ragione ad urlare!!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi