Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta governo esteri economia editoriale scandali fatti e misfatti salute diritti civili mass media giustizia ambiente sanità USA crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi libertà forze dell'ordine scienza censura lavoro cultura berlusconi animali infanzia chiesa centro energia internet mafie riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO notizie europa carceri satira scuola immigrazione eurocrati facebook banche euro grillo renzi manipolazione mediatica pensione bilderberg mondo alimentari signoraggio razzismo manifestazione finanza sovranità monetaria massoneria debito pubblico guerra travaglio disoccupazione Russia tasse militari poteri forti UE trilaterale ucraina geoingegneria parentopoli Grecia germania siria banchieri inquinamento mario monti enrico letta marijuana big pharma napolitano nwo obama vaccini Traditori al governo? agricoltura ogm austerity sondaggio tecnologia Angela Merkel canapa meritocrazia umberto veronesi armi bambini cancro fini suicidi vaticano PD terrorismo BCE clinica degli orrori equitalia privacy video nucleare prodi boston israele ministero della salute sovranità nazionale bancarotta eurogendfor fondatori del sito globalizzazione iene monsanto staminali INPS droga Putin acqua bufala marra matrimoni gay nigel farage nikola tesla politica anatocismo evasione fisco magdi allam moneta pedofilia usura FBI elezioni francia fukushima informatitalia.blogspot.it ricchi società troika Aspen Institute Auriti CIA Giappone adam kadmon africa attentati autismo bavaglio costituzione draghi federico aldrovandi fiscal compact fmi giuseppe uva golpe lega nord nsa petrolio sicilia stamina foundation terremoto Cina Onu assad controinformazione frutta giovanardi goldman sachs imposimato mcdonald mes psichiatria rifiuti rockfeller rothschild sciopero servizi segreti slot machine spagna svendita terra torture turchia violenza Marco Della Luna aldo moro arsenico barnard bonino crimea edward snowden famiglie fed forconi inciucio laura boldrini m5s magistratura nato no muos no tav palestina proteste suicidio università vegan virus 11 settembre 9 dicembre Fornero Ilva Muos NASA Svizzera aids alan friedman alimentazione antonio maria rinaldi borghezio carne chernobyl corruzione corte europea diritti uomo delocalizzazione diffamazione disabili ebola educazione elites esercito farmaci gesuiti gheddafi giuliano amato hiv illeciti bancari illuminati india influencer informazione iraq islam islanda latte legge elettorale marò microspia mmt paola musu precariato prelievi forzoso privilegi propaganda prostituzione radioattività salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati sovranità individuale spread stati uniti stefano cucchi storia taranto ungheria veleni verdura Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL Unione Europea aborto aborto forzato affidamento alluvione amato anonymous anoressia argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio brevetto btp by cambiamento camorra cannabis capitalismo carabinieri casaleggio cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani davide vannoni dell'utri denaro dentista dentisti denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dittatura dogana domenico scilipoti donne dossier duilio poggiolini ebook egitto elettrosmog eroina eurexit europarlamento fallimento false flag fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giustizia sociale gold hollande ignazio marino ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie maratona mariano ferro marine le pen mario draghi mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra mossad multe musica natura nuovo ordine mondiale obbligazioni ocse oligarchi omofobia oppt orban overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia ricerca riformiamo le banche rigore riserva aurea risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scoperto secessione sert sfratto sisa snowden speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse telefono cellulare teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen trust tsipras twitter universo uranio impoverito uruguay vati vegetariani vessazioni vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

mercoledì 2 maggio 2012
Di seguito vi proponiamo alcune immagini propagandistiche divulgate da una pagina Facebook pro-vivisezione, della quale non pubblicheremo il nome per evitare di fargli pubblicità. Propaganda a dir poco assurda, priva di qualsiasi logica, che propone ragionamenti a dir poco "fantasiosi."

Del resto, anche la propaganda ordita dei "grandi vivisettori" (vedi il manifesto a sx) che propone "la scelta" tra una cavia e una bambina non è da meno, in quanto non è affatto necessario effettuare questa "scelta", visto che è possibile percorrere efficaci strade alternative. Inoltre il manifesto - furbescamente - propone l'immagine di una cavia, un animale che fa molto meno presa sulla sensibilità delle persone, rispetto per esempio ai CANI e alle SCIMMIE, spesso sono vittime di vivisezione e crudeli quanto inutili sperimentazioni, che - ricordiamo - vengono effettuate senza nessuna analgesia e anestesia, visto che il parlamento ha bocciato l'emendamento che le avrebbe rese obbligatorie, per evitare almeno le atroci quanto inutili sofferenze agli animali.

NOTA: noi di Nocensura.com non siamo "fondamentalisti" animalisti o anti-specisti, ma solo cittadini dotati di sensibilità e crediamo, di buon senso. Siamo pronti a riconoscere che in una esigua minoranza di casi la sperimentazione animale può avere un senso: per esempio, per provare un "bypass coronarico". E' brutto da dirsi, ma per testare valvole e altri apparecchi che verranno impiantati nel cuore delle persone, può essere utile testarle su animali; ma che non sia obbligatorio praticare l'anestesia/analgesia non è ammissibile.


La "sperimentazione animale" e la vivisezione sono EVITABILI e sopratutto INUTILI nel - probabilmente - il 98% dei casi in cui vengono praticate, compreso i test dei nuovi farmaci: provarli sugli animali, è una pratica degna dei secoli scorsi, quando non esistevano altri metodi efficaci: oggi viene fatto solo per poter dichiarare, in caso di problemi sugli uomini, "che sugli animali non era emerso lo stesso problema"... addirittura vengono testati sugli animali prodotti cosmetici che certo non salveranno la vita a nessuno, tralasciando le differenze biologiche che rendono inutili i test.


MA VEDIAMO A COSA AFFIDANO LA LORO PROPAGANDA I SOSTENITORI DELLA SPERIMENTAZIONE SUGLI ANIMALI:

clicca sull'immagine per ingrandirla
Gli attivisti che hanno partecipato alle manifestazioni contro il canile lager green hill? I sostenitori della sperimentazione animale li paragonano a coloro che bruciavano le streghe sul fuoco; un paragone agghiacciante di una assurdità tale da non meritare alcun commento. Figuriamoci se persone che non riescono a digerire le sofferenze di un cucciolo di beagle sarebbero capaci di bruciare vive delle persone. Da notare inoltre i "toni esasperati" con la quale proseguono le loro tristi elucubrazioni: "la folla inferocita (...) assedia, devasta e saccheggia green hill (...)" devasta?!? Saccheggia?!? Se una persona che legge questa frase non è a conoscenza di come sono andate le cose, è portata a pensare che il canile lager non c'è più... "sono passati i barbari"... invece è ancora li (purtroppo) e la liberazione simbolica di alcuni cuccioli non può certo essere definito "saccheggiare"... andiamo avanti.

Questa immagine è ripugnante, come del resto lo è come certe persone siano capaci di strumentalizzare per i loro scopi i bambini poveri dell'Africa, supponendo che "se le sperimentazioni non venissero fatte sugli animali, sarebbero fatte su di loro"... roba da pazzi! Evidentemente qualcuno proprio non riesce ad immaginare un mondo senza torture, senza vivisezione e sperimentazioni crudeli. Qualcuno per favore gli faccia capire che siamo nel 2012... VI RENDETE CONTO A CHE MEZZUCCI ARRIVANO? E c'è da scommettere che - ahimè - qualcuno gli va persino dietro...

Anche questa immagine è "geniale": praticamente se sei contro la vivisezione sei come il Trota e la Brambilla: mentre coloro che l'avallano sono da paragonare alla Premio Nobel Levi Montalcini, che - con tutto il rispetto - probabilmente essendo nata nel lontano 1909 forse su questo ambito è rimasta un tantino indietro... QUANTI SCIENZIATI-RICERCATORI DOBBIAMO PORTARGLI PER FAR CAPIRE A QUESTI SIGNORI CHE "NON SOLO IL TROTA E LA BRAMBILLA SONO CONTRO LA VIVISEZIONE?" La maggioranza degli scienziati e dei ricercatori - salvo quelli che "devono" essere a favore - sono contrari alla sperimentazione animale e alla vivisezione.


Comunque se ci dicono QUANTI SCIENZIATI VOGLIONO, glieli troviamo. Per fare qualche esempio, senza spremerci troppo le meningi (non ne vale la pena) citiamo il "Comitato Scientifico Antivivisezionista Equivita"l' I-CARE "International Center for Alternatives in Research and Education" (è un centro internazionale, c'è anche I-CARE Italia, icare-italia.org) che sul sito http://ethical-learning.org propone 1038 metodi alternativi alla tradizionali sperimentazioni didattiche che fanno uso di animali, copre l’utilizzo di 264 specie di animali diversi ed è in continuo aggiornamento; potremmo citarne talmente tanti da scrivere un libro... ma andiamo avanti con le "chicche pro-vivisezioniste"...

"Favorire le altre specie a scapito della propria" ??????? QUI NON C'E' DA "FAVORIRE" ALTRE SPECIE... MA DA RISPETTARLE! Cosa che certo non andrebbe a scapito dell'umanità, anzi al contrario, sarebbe un mondo migliore!

Hanno ripreso un post pubblicato dalla pagina "Comitato Montichiari contro Green Hill" per rivolgere le seguenti domande... tralascio di rispondere per pura compassione; questo è come ragiona chi è a favore della vivisezione e della sperimentazione animale...

Potremmo continuare con la "disamina" della delirante "propaganda" dei pro-vivisettori, ma ci fermiamo qui, sicuri che quanto esposto sia sufficiente per capire chi abbiamo di fronte. Il "bello" è che accusano gli animalisti di essere "bugiardi" e privi di cultura... da che pulpito viene la predica!  

Alessandro Raffa per nocensura.com



12 commenti:

Anonimo ha detto...

Anch'io NON sono un protezionista sperticato e anch'io NON nego che in taluni casi, molto ristretti, la sperimentazione su animali sia dovuta, ma anch'io NON riesco a vedere la cosa senza l'atto pietoso e dunque doveroso dell'anestesia.
Fatte salve quelle poche eccezioni, la sperimentazione animale è inutile e insensata, perchè ogni specie può aver messo a punto determinati meccanismi di difesa che falsano e falseranno sempre il rapporto con la razza umana.
Ci sono altri sistemi di test: in vitro o meccanici, o chimici, a seconda delle cose da sperimentare, usino quelli e rispettino gli animali...

Christian "Cane Pazzo" Paris ha detto...

Vi pregherei di andare avanti con le vostre spiegazioni dato che, ad occhio analitico e non addormentato come l'86% della popolazione, si evince che voi non ne date alcuna.

Sarebbe gradevole anche citare le fonti delle vostre autorevoli affermazioni altrimenti si tratterebbero puramente di pettegolezzi neanche passibili per populismo.
Grazie,
Christian

Dotz ha detto...

Beh, certo che non capite quanto è necessaria la sperimentazione animale, non avete studiato l'argomento e perciò non avete idea di cioò che state dicendo. Infatti non proponete alternative sostitutive, ma solo complementari, purtroppo.

Smettete di prendere farmaci se siete contrari a priori, o guadagnatevi un nobel e qualche milione di euro dalle case farmaceutiche brevettando una pratica sostitutiva, dato che loro cercano di evitare la sperimentazione sugli animali a tutti i costi per il fatto che è una spesa inimmaginabile. Sono i governi e le loro leggi che le costringono a sperimentare prima sugli animali per scartare i farmaci che ucciderebbero le cavie umane che vengono dopo gli animali nei trial farmaceutici.

Anonimo ha detto...

In questo articolo Lei ha scritto una pila di boiate che non si commentano neppure... la Montalcini sarebbe rimasta un tantino indietro????!!!! Oh mio Dio dove stiamo arrivando?????!!!!!

Anonimo ha detto...

Se Veronesi (un guru per molti animalisti) ha dichiarato che la Sperimentazione Animale è necessaria, mi spiegate su quali basi scientifiche voi siete contrari? (ripeto Scientifiche)
Quali sono i metodi alternativi tanto sbandierati? (oltre a quelli già usati come complementari)
Sui siti animalisti troppo spesso le foto ed i video non hanno data , luogo o il perchè dell'esperimento.
Infine ricordo che è un reato non attenersi al protocollo di sperimentazione, per il responsabile c'è l'arresto e per il laboratorio la chiusura.
Attendo risposta per le 2 domande.

Anonimo ha detto...

Magari sarebbe stato il caso che si spremesse un po' le meningi per trovare qualche scienziato serio che disapprovi la sperimentazione animale (diverso da vivisezione che non si pratica più)visto che chiunque abbia un po' di tempo per vedere che c'è in quei link non vede un nome od un'affermazione di qualsivoglia scienziato. Quei siti sono fatti da comitati animalisti in cui non compare mezzo nome di uno scienziato: perfettamente legittimo ma non li si spacci per siti scientifici.

Anonimo ha detto...

Ci terrei a far presente che è obbligatorio per legge ridurre al minimo se non possibile eliminare del tutto le sofferenze agli animali sottoposti a sperimentazione: in altre parole, in caso di interventi E' OBBLIGATORIO l'uso dell'anestesia e questo non solo in Italia, ma in tutta Europa, grazie ad una direttiva europea in merito.
Ed è da aggiungere che un animale sotto stress (dovuto a dolore inflitto o a condizioni di allevamento inadeguate) perde la propria attendibilità come soggetto da sperimentazione, inficiando i dati raccolti dagli esperimenti effettuati.
La direttiva europea fa una catalogazione delle sofferenze a cui possono essere sottoposti gli animali utilizzati per la sperimentazione, proprio per regolamentarle al fine di ridurle il più possibile: per far capire quanto sia studiata nel senso della riduzione della sofferenza pongo come esempio la catalogazione come sofferenza lieve la separazione di un animale per breve tempo dal proprio partner sociale (sezione III), visto che non calcola solo le sofferenze di tipo fisico ma anche quelle sociali e di confinamento.
Giusto perchè non parlo a vanvera, ecco un link a tale direttiva, in modo da leggersela per bene e confermare o confutare quanto sto affermando e sopratutto dimostrare che l'articolo di qui sopra riporta solo favolette e pettegolezzi http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=CELEX:32010L0063:IT:HTML

Concludo con la mia opinione personale: io NON difendo la sperimentazione sugli animali fine a sè stessa, io difendo il progresso scientifico da cui tutti noi (compreso chi ha scritto e legge quest'articolo) ne traiamo vantaggio; i metodi alternativi alla sperimentazione sono in realtà complementari in generale (cioè permettono di ridurre il numero di cavie sottoposte a sperimentazione) e alternativi (cioè sostitutivi in toto) solo in casi ristretti: in entrambi questi casi citati, per legge (leggersi la direttiva europea che ho linkato poco sopra) E' OBBLIGATORIO utilizzare i metodi sostitutivi all'uso delle cavie viventi e limitarsi a sperimentare sulle cavie solo laddove i metodi alternativi non darebbero risultati attendibili (purtroppo i metodi alternativi sono in netta minoranza e quindi è necessario ripiegare sulle cavie).
Sono un amante degli animali e se un giorno dovessero esistere metodi che permettano di sostituire realmente la sperimentazione sugli animali (purtroppo dubito di questo, per pessimismo mio), sarò certamente in prima fila per far sì che questi vengano adottati e la pratica di sperimentare sugli animali abbandonata.

Critico chi ha scritto l'articolo qui sopra, perchè dimostra di non essersi realmente informato sul mondo che orbita attorno alla sperimentazione (legislazione, metodiche, finalità) e questo lo trovo controproducente per il conseguimento dell'(utopico) obiettivo di non avere più animali sottoposti a sperimentazione: una protesta costruttiva, coerente e conseguentemente efficace deve partire prima di tutto DALL'INFORMAZIONE personale.

Una nota sull'informazione: informarsi non è leggere SOLO ed ESCLUSIVAMENTE articoli che riportino quanto ci si vuol sentir dire, ma espandere i propri orizzonti anche verso campane "spiacevoli"; il gruppo Resistenza Razionalista o anche In Difesa della Sperimentazione Animale si pongono in modo molto pragmatico sulla faccenda della sperimentazione, dando parecchie informazioni in merito (con relative fonti): porsi in modo da provare a capire quanto affermano, piuttosto che nel modo di cercare qualunque pretesto per contestarli è un buon inizio per INFORMARSI (che non vuol dire cambiare opinione ed abbracciare la mia o quella dei moderatori dei gruppi da me citati)

Anonimo ha detto...

io sono in disaccordo per svariati motivi che non sto qui ad elencare perchè non penso che ce ne sia bisogno. però verrei fare un unico esempio :Gilenya ( Fingolimod ), un farmaco per la sclerosi multipla, prodotto dalla multinazionale svizzera Novartis, è sotto inchiesta dopo aver causato la morte di almeno 11 pazienti.
Il farmaco era stato autorizzato nell'Unione europea nel marzo 2011 per il trattamento dei pazienti affetti da forma grave di sclerosi multipla recidivante-remittente.
come questo se ne potrebbero citare tantissimi altri. (io non mi sento simile ad un topo in nulla! e non penso d'aver nulla in comune con questo tranne x il dolore e la paura.)

Anonimo ha detto...

Le assurdità e le bugie mi sembrano le vostre che avete scritto questa fesseria. Mi ha fatto particolarmente ridere l'ultimo punto in cui "evitate di rispondere per compassione"...ma come? scrivete questa pagina apposta per rispondere a chi è favorevole alla sperimentazione e poi non rispondete affatto ahahahaha

Anonimo ha detto...

l'anestesia è OBBLIGATORIA per legge! Ma dico io, ci sarà qualcuno con pensiero critico che si vada ad informare anzichè bersi qualsiasi cavolata?
Si capisce perfettamente che questo articolo è stato scritto con l'unico obiettivo di screditare il gruppo facebook in questione e le persone che lo amministrano, dato che non sono riportate fonti, nè nomi, nè direttive. Sono parole in libertà senza alcun fondamento di verità.
Un'ultima postilla: la VIVISEZIONE e la SPERIMENTAZIONE ANIMALE sono due pratiche distinte e separate! La vivisezione, oltretutto, è illegale e non viene praticata da molti anni ormai.
Informatevi, INFORMATEVI, prima di aprire inutilmente la bocca o, in questo caso, di scrivere schiocchezze!

Anonimo ha detto...

Quando vostro figlio di 8 anni sarà ad un passo dalla morte, e potrà essere salvato solo da un medicinale testato sugli animali, però, non sarete così tanto contro la sperimentazione, vero?
Begli ipocriti che siete! Forse dovreste buttarvi politica ;)
Vergognatevi!

Anonimo ha detto...

Veronesi ha detto che gli esperimenti sugli animali sono inutili, perche la fisiologia animale è diversa totalmente da quella umana e ogni specie possiede caratteristiche genetiche alla base diverse, ad esempio il veleno del cobra è letale per l'uomo ma se viene iniettato ad un mangusta è inefficace, perchè essa possiede meccanismi in grado di inibirlo, è questo concetto che sta alla base di tutto.Qundi a chi sostiene la vivisezione deve capire una volta per tutte che in ballo non c'è la sicurezza delle persone, ma del mondo economico vista la grande quantità di fondi che si stanzia per questo tipo di ricerca inutile, quando potrebbe essere impiegata in maniera più profiqua, lo dimostra il gara numero sempre cresente di scienziati contrari.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi