Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

domenica 20 maggio 2012
Un'immagine che circola su Facebook...
editoriale a cura di Antonio Bacherini per nocensura.com

Da ieri, i genitori italiani alla preoccupazione di garantire ai propri figli un piatto di minestra e di far fronte alle loro esigenze, dovranno aggiungere quella che non gli capiti niente di male quando si recano a scuola; staremo in pensiero anche quando sono nel luogo che dovrebbe essere tranquillo e sicuro per antonomasia. E le parole di alcuni conduttori e personaggi apparsi in TV ieri, molti dei quali esprimono concetti apparentemente rassicuranti, alimentano questa nuova preoccupazione con la quale dovremo confrontarci.

Perché colpire proprio una SCUOLA?!? Solo una mente gravemente malata può partorire un gesto come questo. Oppure qualcuno che - dotato di una crudeltà e di una freddezza disarmante - vuole seminare il massimo TERRORE.

Il fatto che sia stata colpita una scuola intestata a Francesca Laura Morvillo Falcone, magistrato e moglie del celebre giudice antimafia Giovanni Falcone, e che ieri fosse prevista a Brindisi la "Marcia della legalità", sommato al fatto che nelle scorse settimane sono finiti in manette, nella zona, diversi esponenti della criminalità organizzata, ha portato molte persone ad ipotizzare la "pista mafiosa", caldeggiata anche dallo scrittore Saviano, che ha sottolineato come "molti sono concordi sulla Sacra Corona Unita".
Un'altra pista battuta, forse quella più accreditata dagli inquirenti, è quella del terrorismo, e tra l'altro in giornata ci sono stati due fermi.


Ma senza pretendere di sostituirci agli investigatori, appare evidente come questo terrificante, VILE gesto abbia ben poco a che vedere con i modi e le strategie tipiche dei clan mafiosi e del terrorismo di matrice anarchica/estremista: fino ad oggi, una scuola non era mai stata obiettivo di attentati. 


E' evidente come chi ha commesso questo gesto sia stato mosso dalla volontà di TERRORIZZARE l'opinione pubblica: fatto che - con un sapiente "lavaggio del cervello" come sanno fare bene i nostri mass media, potrebbe "sdoganare" leggi liberticide. Aspetto, questo, che hanno "colto" moltissimi cittadini, infatti sui Social Network, dove è possibile - almeno per ora - esprimere liberamente le proprie opinioni, numerosi cittadini hanno esternato forti perplessità, e ritengono che possa trattarsi di un "complotto" ordito dal "potere", come probabilmente è accaduto in passato, nei cosiddetti "anni di piombo". Sono davvero moltissimi coloro che nutrono sospetti di questa natura,  come dimostra inequivocabilmente anche l'esito del sondaggio che abbiamo lanciato sulla nostra pagina Facebook (vedi sondaggio) dove potendo scegliere tra "mafia", "terrorismo", "complotto" e "gesto di un folle", coloro che hanno scelto l'opzione "complotto" sono più del doppio di coloro che hanno scelto le restanti tre opzioni.
Un'immagine che circola su Facebook
CHE QUESTO ATTENTATO - COSI' COME I NUMEROSI EPISODI INTIMIDATORI NEI CONFRONTI DI EQUITALIA, E LA "GAMBIZZAZIONE" DI ADINOLFI, POSSA ESSERE FRUTTO DI UNA "STRATEGIA" PER INTRODURRE LEGGI SPECIALI?


Antonio Bacherini per nocensura.com


0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi