Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

domenica 6 maggio 2012
E' ufficiale! Sarkozy - lo zerbino della Merkel - non è stato confermato alla guida della Francia! 

E' con grande piacere che gli diciamo ADIEU MONSIEUR MERKEL!!! Lo ricorderemo come uno dei PEGGIORI presidenti francesi della storia. Memorabile quando si presentò ubriaco ai microfoni dei mass media di tutto il mondo, in occasione del G8... ma è responsabile di scelte molto più gravi, come aver FORTEMENTE voluto la guerra in Libia, di cui è stato uno dei principali sostenitori in Europa, dopo aver più volte incontrato Gheddafi per cercare di strappare al Rais condizioni e affari favorevoli per le aziende francesi... 
Pur senza arrivare a baciargli la mano, come ha fatto Berlusconi, facendo una figura di merda di proporzioni internazionali, anche Sarkò ha più volte incontrato Gheddafi cercando di fare con il Rais accordi favorevoli alle aziende francesi...
Indimenticabile quando in occasione del G8, si è presentato alla stampa visibilmente ubriaco... 

Ma la felicità per la "caduta" di Sarkozy rischia di durare ben poco: da Hollande non ci aspettiamo infatti niente di meglio, probabilmente darà continuità, a grandi linee, alla politica portata avanti da Sarkozy, in quanto - come in Italia - il centrosinistra francese non è molto diverso dal centrodestra: i principali partiti d'Europa sono TUTTI succubi/sottomessi/complici "dell'élite", i poteri forti dell'alta finanza che ci hanno portato alla crisi...

staff nocensura.com

di seguito l'articolo de "Il Fatto Quotidiano"

Francia, Hollande batte Sarkò e va all’Eliseo con il 52% dei voti

François Hollande è il nuovo Presidente francese. Gli exit poll resi noti stasera dalle tv alle 20, alla chiusura di tutti i seggi del Paese, non danno adito a dubbi. Il candidato socialista avrebbe strappato il 51,9% dei consensi contro il 48,1% di Nicolas Sarkozy. E’ quanto indicato da Ipsos, uno dei principali istituti attivi nel settore. I primi sondaggi, proibiti in Francia, erano già stati resi noti nelle ultime ore dai siti di informazione francofoni esterni alla Francia. E cosi’ a Parigi, la piazza della Bastiglia, dove era prevista una grande festa popolare nel caso di una vittoria di Hollande, si è già riempita di una folla enorme di sostenitori del candidato della sinistra.
Che in gran numero stanno occupando anche rue Solferino, dove il Partito socialista ha sede. E’ il mondo di Twitter e dei network sociali, che è venuto già a conoscenza dei primi exit poll. Vuota, invece, Place de la Concorde, dove i sostenitori di Nicolas Sarkozy avevano previsto di festeggiare l’eventuale conferma del Presidente uscente. La manifestazione è già stata annullata. I dati Ipsos indicano un divario notevole fra i due candidati, ma non cosi’ amplio come previsto. Quanto ai dati sull’affluenza alle urne, sempre secondo Ipsos l’astensionismo ammonterebbe al 20,1% degli elettori, una quota leggermente più bassa che al primo turno, ma più elevata che al ballottaggio Sarkozy-Royal del 2007. Nicolas Sarkozy si trova nel suo studio all’Eliseo, circondato dai più stretti collaboratori. Mentre François Hollande è a Tulle, il capoluogo della Corrèze, la provincia del Centro della Francia, dove, quasi ininterrottamente dal 1988, è eletto deputato.
Proprio li’ il parigino Hollande fu catapultato nell’era Mitterrand dai vertici del Partito socialista per sfidare Jacques Chirac nella sua terra d’origine. In serata Hollande dovrebbe raggiungere i suoi sostenitori alla Bastiglia, ma nulla è per il momento confermato. Il socialista Jean-Marc Ayrault, sindaco di Nantes, amico del candidato socialista e in odore di diventare primo ministro, con Hollande presidente, ha detto che, nel caso di vittoria, è già previsto un primo contatto telefonico del nuovo capo di Stato con la cancelliera Angela Merkel in serata.



0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi