*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

martedì 22 maggio 2012

Attentato a Brindisi con bombole di gas? Crescono i dubbi

Si moltiplica sul web il coro di coloro che dubitano che l'attentato di Brindisi possa avere avuto luogo mediante bombole di gas: le incongruenze sembrano molte, ad iniziare dai pochi danni ambientali che la detonazione ha causato: 

Scrive Giuseppe Rizzo, per Net1News:

"NESSUN CRATERE - Tre bombole di gas hanno una forza distruttiva esagerata, avrebbero dovuto per lo meno creare un cratere a terra, invece l'asfalto non è nemmeno scalfito.
ALBERI INTATTI - Non solo, anche gli alberelli, distanti pochissimi metri dal luogo dell'esplosione, sono intatti, neppure anneriti, o piegati.
IL PEZZO DI UNA BOMBOLA - A convalidare la tesi ufficiale c'è un unico pezzo di ferraglia, che per altro sembra anche molto arrugginito e vecchio, una base di una bombola di gas." (continua lettura)


Altre osservazioni di "incongruenze", che hanno trovato ampio spazio - riprese da Affari Italiani e persino dal sito di Rifondazione Comunista - è quella di Gianni Fraschetti:


"Supponiamo che sia andata così e che tutto sia filato per il verso giusto, qualcuno puo cortesemente spiegare come si provoca l'esplosione di una bombola di GPL? Perchè io, che ho una certa esperienza sull'argomento, non riesco proprio a trovare un metodo che possa funzionare con efficacia specialmente al momento prestabilito. Come avviene la connessione timer, detonatore ordigno?"

Ad alimentare dubbi e perplessità anche questo video, che ha avuto oltre 52.000 visualizzazioni in appena 24 ore:

Staff nocensura.com


Nome

Email *

Messaggio *