Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

giovedì 19 aprile 2012



Un misterioso “giro” di derrate alimentari dentro e fuori Montecitorio. A documentarlo sono state Le Iene che questa sera alle 21.10 su Italia1 manderanno in onda il servizio di Filippo Roma registrato mercoledì scorso, in cui due uomini in camice bianco escono dal retro della Camera, a piazza del Parlamento 24, con alcune buste che contengono viveri della spesa e su cui campeggia la scritta ‘Camera dei Deputati’. Come se Montecitorio fosse un supermarket.


La Iena e il suo cameraman sono lì per girare un servizio sul finanziamento ai partiti quando intravedono uscire  due uomini col camice. Uno in borghese, l’altro in divisa da banconista della buvette. Hanno chiesto loro dove andavano, se quello che portavano fosse per qualcuno e pagato coi soldi pubblici, ma loro erano imbarazzati. Uno dei due afferma vagamente che “sono per qualcuno”, mentre l’altro si limita a ripetere più volte: “Io non so niente”. Poi si rifugiano in un bar. Fino a che, dopo una telefonata, rientrano alla Camera.




“Io una scena del genere non l’ho mai vista in vita mia”, afferma nel servizio il giornalista del Corriere Sergio Rizzo dopo aver visto il filmato. L’inviato gli chiede se si possa “portar fuori dalla Camera il cibo di proprietà della Camera?” ma Rizzo lo esclude “nel modo più tassativo. Mi pare che la Camera dei Deputati non sia un supermercato”. Nel servizio che verrà trasmesso stasera l’inviato avvicina le due persone riprese per raccogliere la loro versione dei fatti: una afferma vagamente che “sono per qualcuno”, mentre l’altro si limita a ripetere più volte: “Io non so niente”.


da "Il Fatto Quotidiano"



7 commenti:

Anonimo ha detto...

Voi dite che non c'è bisogno di insultare per esprimere un concetto, avete anche ragione, ma dovete ammettere che è difficile riferirsi ai destinatari della 'spesa' senza ricorrere a degli insulti, per cui non parlerò di loro, parlerò della polizia che ha fermato i due cronisti che hanno dato un fulgido esempio che la scritta che campeggia sui tribunali (la legge è = per tutti) è falsa, invece di indagare su un FURTO e sui mandanti, si è limitata ad identificare i già identificati cronisti.
VER GO GNA

Anonimo ha detto...

Sempre quello dico:Scappate finche' siete in tempo!

Valentino ha detto...

Nessun insulto, non serve, poi se non si conoscono bene i fatti, per quanto le buste piene di vari generi sono sospette, non si può sapere. No, voglio solo fare un'aggiunta al commento sopra: "la Legge è Uguale per tutti gli Stupidi che ci credono" ... tutto qui ... e credetemi ... è la Verità ... talmente ridicola che non ci posso nemmeno credere ...

Gabry ha detto...

Sacrosanto quello che ha scritto Anonimo!!! Voglio vedere se verranno presi provvedimenti seri (e non solo per questo fatto). Scene da film di "mafia" protetti dalle autorità dello Stato; questo è quello che penso. E non esprimo nulla dopo aver visto il capitano dei CC che "corre" in soccorso di Corona!!!! da vomito!!!!!

patrick ha detto...

E' una vergogna ci sono pensionati che rovistano tra i rifiuti per procurarsi il cibo e questi fanno la spesa a spese dei contribuenti.

W l'Italia

Anonimo ha detto...

È inaccettabile l'impunità di questi soggetti ke sono gli stessi ke per non perdere consensi non votano un'amnistia x i reati minori, lasciano extossicodip.ti che in stati inconsapevoli o altro hanno rubato meno di loro in condizioni di sovraffollamento disumano(senza esagerare ve lo assicuro...) predicando x la certezza della pena....che x quest'ultimi e solo x loro esiste giá,dov'è la cert. Della pena x loro? è tutta una buffonata ormai talmente palese ke noi non ci soffermiamo nemmeno a distinguerla ma non va bene cosí.O si comincia a non tollerare o non si accetta l'intolleranza verso chikkessia e l'incoerenza ke alla fine rende inapplicabile ed irreale qualsiasi parametro di valutazione ed azione conseguente..:in sostanza IL CAOS (2 metri e 2misure? E quando tokkerá a 1di noi quale metro USERANNO secondo voi? Loro che si FANNO PORTARE la spesa a casa x non essere beccati personalmente...perció esiste un vero e proprio disegno criminale dietro ce ne rendiamo conto?)La smettiamo una volta x tutte di somatizzare questo sistema ke conta proprio su questo? Come fare? Parlarne...è giá un buon punto di partenza pertanto ringrazio le jene..ma dev'esserci un sistema x fermarli!!!! HELP ME MY FRIENDS

Anonimo ha detto...

Questa è lItalia.... ci sono persone che rovistano nelle cassette con scarti lasciati da venditori ambulanti di genere alimentare..persone che non possono nemmeno pagare i buoni mensa ai figli a scuola e sono costretti a chiedere permessi lavorativi per prendere il bambino da scuola e dargli da mangiare a casa..(quello che si ha visto che oggi la spesa è un lusso), persone che dopo anni e anni di sacrificio e dedizione per il Paese ora si ritrovano ad andare a mangiare nelle mense dei poveri perchè la pensione che percepiscono è assurda, personalmente conosco pensionati che prendono 344,00€ al mese... E loro??? dipendenti del bar che prendono uno stipendio sicuramente altissimo, rubano??? Il nostro Paese è governato da persone che fanno il proprio interesse, che si riempiono le tasche alla faccia nostra e che fanno le furbe e sanno di essere delinquenti. Questa è L'Italia ragazzi.... svegliamoci... rivoluzioniamo ... altrimenti finiremo tutti per strada ....

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi