Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 9 aprile 2012
Gestione "poco trasparente del partito: testimonianze dalla Toscana e dall'emilia Romagna

In Toscana sono i consiglieri comunali di Prato Emilio Paradiso e Federico Tosoni, che nei mesi scorsi sono usciti dalla "Lega Nord Padania" per fondare la "Lega per la Toscana" a lanciare il sospetto di una gestione "poco trasparente" del partito:  "che nel "cerchio magico" ci fosse qualcosa che non andava si sapeva anche qui in periferia" - a dichiarato Tosoni in una recente intervista.

Clicca sull'immagine per ingrandirla
E anche dall'Emilia Romagna arrivano "ombre" sulla gestione delle casse leghiste. Sono l'ex segretario provinciale di Bologna Marco Veronesi, la tesoriera Carla Rusticelli e la "pasionaria" Norma Tarozzi a togliersi alcuni "sassolini" dalle scarpe: i tre vanno all'attacco e denunciano "una situazione dei conti quanto meno poco chiara e trasparente". Riferiscono di aver sollevato il problema più volte e in più sedi, senza però ottenere risposta. Anzi, proprio per questa ragione sarebbero stati espulsi dal Carroccio. (Vedi l'intervista che hanno rilasciato a Repubblica di Bologna)


Tempi duri per la Lega Nord, investita dal clamoroso scandalo sulla gestione dei rimborsi elettorali. E se ne profondo nord - dove affonda le sue radici - inizia a vacillare, con i sondaggi che vedono il partito del Trota in netta flessione attestarsi sotto l'8%, in Toscana - dove non ha mai convinto più di tanto - il movimento dei padani praticamente non esiste più. Nei mesi scorsi sono scesi dal carroccio la maggioranza dei tesserati, un vero e proprio esodo che ha coinvolto due consiglieri regionali su quattro. "A Pisa sono usciti cento tesserati, mentre a Prato e Lucca la Lega Nord è praticamente azzerata" scrive nel suo profilo Facebook Franco Paiuzza, segretario provinciale della "Lega per la Toscana", un movimento ispirato agli obiettivi che si era originariamente posta la Lega Nord (e che negli anni ha disatteso) fondato da un folto gruppo di militanti leghisti fuoriusciti nei mesi scorsi. E se le province toscane citate sopra piangono, le altre non ridono.

staff nocensura.com


0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi