Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

venerdì 2 marzo 2012
biomassa
Ecomostri. Così definisce le centrali a biomasse Reteambienteparma, opponendosi alla costruzione di nuovi impianti, rei di contaminare la Food Valley, area di coltivazioni e di produzioni agroalimentari di pregio come il Parmigiano-reggiano Dop. Secondo quanto afferma Reteambienteparma, il digestato derivato dall’insilato di mais può contenere clostridi e sparso sul terreno contaminare il foraggio delle aree limitrofe alle centrali. Scrive Reteambienteparma:
Noi siamo contro tutte le centrali a biomasse che inceneriscono. Siamo contro quelle di grossa taglia come quelle che vogliono installare a Trecasali, a San Secondo e a Paradigna perché bruciare cippato di legna, sorgo erbaceo o scarti di macellazioni animali è gravemente inquinante e serve solo a speculatori per accaparrarsi gli incentivi prodotti dalla poca energia elettrica prodotta. Ma siamo contro anche alle piccole centrali a cippato che la Provincia vuole installare in montagna perché inquinanti, antieconomiche ed inutili per la gente e la loro economia disastrata.
L’inquinamento e la contaminazione da clostridi sono pericolose per gli allevamenti, dal momento che si tratta di batteri che hanno un’elevata persistenza ambientale. Reteambienteparma è d’accordo invece con gli impianti alimentati da deiezioni animali, a patto che siano di piccola taglia. Impediscono infatti che i nitrati dei liquami contaminino la falda acquifera.





1 commenti:

Anonimo ha detto...

L' ignoranza a volte mi sorprende chi dice di essere contrario alle energie rinnovabili va in direzione opposta a tutto ciò che il mondo auspica ovvero che magari molto lentamente si riesca ad utilizzare sempre meno energie fossili (queste sì gravemente inquinanti altro che biomasse). Comunque stupisce vedere come per emissioni pari ad un camino a legna si muovano comitati e per discariche assassine come Monte Ardone, ovvero disastri ambientali, non si muova mai nessuno. Vergognatevi!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi