Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

giovedì 22 marzo 2012

Il professor Marco Ruggiero

Anche se difficilmente questo tema viene affrontato nei canali di informazione "ufficiali", sono molti i medici che credono che l'AIDS non sia causato dall'HIV, e contestano i medicinali che solitamente vengono prescritti ai sieropositivi. 

A fine articolo alcuni link per approfondire la questione. 

Staff nocensura.com
- - -
Nel mirino dell'ateneo fiorentino l'attività accademica del biologo molecolare Marco Ruggiero, conosciuto a livello internazionale come facente parte del piccolo gruppo di studiosi secondo cui il virus Hiv non è la causa della sindrome da immunodeficienza acquista. Una tesi ritenuta molto pericolosa dalla maggior parte degli esperti in materia

L’Università di Firenze torna a essere invischiata in un problema legato ai “negazionisti” dell’Aids. Pochi giorni fa il rettore Alberto Tesi ha aperto un’inchiesta interna sulle attività accademiche di uno dei suoi professori, il biologo molecolareMarco Ruggiero, in seguito alla lettera ricevuta da un gruppo di pazienti e attivisti. Ruggiero infatti è conosciuto a livello internazionale come facente parte del piccolo gruppo di ricercatori che nega che il virus Hiv sia la causa dell’Aids, una tesi infondata e osteggiata dalla stragrande maggioranza degli esperti e della comunità accademica e medica.

Ruggiero, secondo la lettera inviata dal gruppo di discussione Hiv Forum, nella sua attività all’università di Firenze insegna corsi negazionisti agli studenti ed è il relatore di tesi di laurea dello stesso tenore. Inoltre sarebbe arrivato a contattere pazienti in rete proponendo l’uso di yogurtaddizionato di Gc-Maf, una proteina con effetti “rafforzatori del sistema immunitario” e che consentirebbe all’organismo di combattere il virus senza l’uso di farmaci antiretrovirali: un’ipotesi irricevibile per chi fa ricerca medica e per gli stessi pazienti. Nella lettera infatti si esprime “estrema preoccupazione per la disattenzione con cui l’Università di Firenze appare affrontare le teorie insegnate e le attività poste in essere dal professor Marco Ruggiero su un tema per noi di vitale interesse: quello dell’Hiv quale causa dell’Aids”.

In risposta alla lettera, che chiede all’ateneo di dissociarsi dalle attività del biologo, l’università diFirenze indagherà su “comportamenti didattici e responsabilità” di Ruggiero, come afferma un portavoce intervistato dalla rivista scientifica Nature. Pochi mesi fa Ruggiero aveva firmato insieme al capofila dei negazionisti, l’americano Peter Duesberg, un articolo scientifico pubblicato proprio da una rivista dell’università di Firenze, l’Italian Journal of Anatomy and Embriology (Ijae). La rivista è diretta da un altro biologo dell’ateneo fiorentino, il professor Paolo Romagnoli. In quell’articolo si mette in discussione il ruolo dell’Hiv nell’epidemia di Aids in Africa e si sminuisce il ruolo dei farmaci antiretrovirali usati per combatterlo.

La guerra agli antiretrovirali messa in campo dai “negazionisti” è pericolosa: mettendone in discussione l’efficacia si rischia di convincere i pazienti a non usarli. In un’intervista aGalileoStefano Vella dell’Istituto Superiore di Sanità e della Commissione nazionale per la lotta all’Aids sottolinea che nello studio di Ruggiero “non vengono illustrati i benefici prodotti da questi farmaci in termini di aumentata sopravvivenza e di imponente riduzione della mortalità, osservati attraverso sia trial clinici controllati sia studi osservazionali, né è citato il fatto che oggi l’aspettativa di vita dei pazienti in regime terapeutico è paragonabile a quella delle persone non infettate. E’ proprio questo straordinario effetto della terapia a dimostrare la relazione di causalità tra il virus e la malattia”.

La commissione d’inchiesta interna dell’università valuterà le attività didattiche di Ruggiero e si pronuncerà entro il prossimo 15 aprile. Non è ancora chiaro se le sue decisioni potrebbero avere ripercussioni sulla carriera accademica di Ruggiero. Intanto due membri internazionali del comitato scientifico della rivista dell’università di Firenze si sono già dimessi. Nessuna ripercussione invece su chi la dirige, il professor Romagnoli.



da "Il Fatto Quotidiano"
- - -
Approfondimenti:
Quando si è diffusa la voce che il professor Marco Ruggero dell'Università di Firenze "cura l'AIDS con lo yogurt", la rivista scientifica "Galileo" ha pubblicato l'articolo "Perché l'AIDS non si cura con lo yogurt". Siti di associazioni: www.stopaids.it e www.anlaids.org


Gli "scettici" circa l'HIV-AIDS e le terapie comunemente proposte.
Sono molti i medici ed i professori scettici riguardo alla AIDS, ed in particolare che la malattia dipenda dal virus HIV: uno di questi, il dr. Willner, nel 1993 si è iniettato in diretta TV il sangue di un soggetto emofiliaco sieropositivo


Un altro interessante articolo sulla questione HIV-AIDS è "Andare oltre la disinformazione sull'AIDS" a cura del chimico premio nobel Kary Mullis.


Interessante anche l'articolo "La truffa AIDS/HIV: le cose che non vi hanno mai detto". 


In passato anche Beppe Grillo ha espresso dubbi sull'AIDS e sull'HIV durante i suoi spettacoli. Uno dei tanti temi (insieme al signoraggio bancario, per esempio) che il comico non tratta da molti anni.


staff nocensura.com




2 commenti:

Anonimo ha detto...

le persone che hanno inviato quella lettera infamante sono solo 4...queste "brave persone" si sono permesse di scrivere (senza essere autorizzati) anche a nome del resto degli utenti.
Dopo essersi resi conto di essere stati usati per una guerra personale di una certa dora(la SIERONEGATIVA che ha organizzato tutta questa vergognosa iniziativa) contro ruggiero, gli utenti di hivforum si sono cancellati dal sito e hanno manifestato la loro estraneità a quelle accuse in tutti gli altri forum dedicati all'hiv

Anonimo ha detto...

Il prcedente anonimo, presumibilmente sieropositivo come me, ha già detto tutto. Si tratta dell'iniziativa di certa Dora sieronegativa che ha preso a cuore le sorti di noi sieroositivi sputtanandoci sul web e ovunque per la sua vanagloria. Lei è i suoi comagnucci di merende: Uffah, Leon Stealthy . Una vergogna. Ha perseguitato un profssore pr delirio di onnipotenza.
Ora sono tutti terrorizzati. Il prof. Ruggiero ha sporto giustamente denuncia. http://hivforum.info/forum/viewtopic.php?f=22&t=1142

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi