Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

domenica 5 febbraio 2012
Nell'ultimo trimestre del 2011 il tasso di disoccupazione è arrivato poco sotto il 23%. Drammatica la situazione degli under 25: più della metà sono in cerca di occupazione

MILANO - Disoccupazione ai massimi da 17 anni in Spagna. A fine 2011 il numero dei senza lavoro si avvicina ai 5,3 milioni per un tasso di disoccupazione del 22,9%, livello record dal primo trimestre del 1995, in forte rialzo dal 21,5% dei tre mesi precedenti. Si tratta di un dato molto peggiore di quanto si attendessero gli analisti (22,2%) e più del doppio del dato medio europeo.

Secondo l'Istituto nazionale di statistica (Ine), nell'ultimo trimestre dello scorso anno gli spagnoli disoccupati si attestavano a 5,273 milioni in crescita rispetto ai 4,978 milioni del trimestre precedente quando il tasso era del 21,52%. Resta allarmante la situazione per gli under 25: oltre la metà, il 51,4%, è senza impiego rispetto al 45,8% registrato dalle statistiche a settembre.

Oggi vive in Spagna circa un terzo dei disoccupati dell'Eurozona e il paese potrebbe presto, forse già nel giro delle prossime due settimane, riformare le proprie leggi in materia di lavoro sotto la guida del governo conservatore guidato dal Partito Popolare di Mariano Rajoy. In particolare potrebbero venire riviste le norme che hanno consentito alla contrattazione tra imprese e sindacati di accordarsi per un aumento medio delle retribuzioni del 5,8% nel 2009, l'anno in cui l'economia iberica ha registrato la più brusca contrazione del Pil degli ultimi sei decenni.

Le prospettive per il 2012 non sono però particolarmente incoraggianti: l'economia spagnola nel quarto trimestre dello scorso anno si è contratta dello 0,3% e quest'anno la flessione potrebbe toccare l'1,5%, con il rischio concreto di spingere il tasso di disoccupazione oltre la soglia del 23%.

fonte


0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi