Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta governo esteri economia editoriale scandali fatti e misfatti salute diritti civili mass media giustizia ambiente sanità USA crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi libertà forze dell'ordine scienza censura lavoro cultura berlusconi infanzia animali chiesa centro energia internet mafie riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO notizie europa carceri satira scuola immigrazione eurocrati facebook banche euro grillo renzi manipolazione mediatica pensione bilderberg mondo alimentari signoraggio razzismo manifestazione finanza sovranità monetaria massoneria debito pubblico guerra travaglio Russia disoccupazione tasse militari poteri forti UE ucraina trilaterale geoingegneria parentopoli Grecia germania siria banchieri inquinamento mario monti enrico letta marijuana big pharma napolitano nwo obama vaccini Traditori al governo? agricoltura ogm austerity sondaggio tecnologia Angela Merkel bambini canapa meritocrazia umberto veronesi vaticano armi cancro fini suicidi PD terrorismo BCE clinica degli orrori equitalia privacy video nucleare prodi boston israele ministero della salute sovranità nazionale bancarotta eurogendfor fondatori del sito globalizzazione iene monsanto staminali INPS Putin droga acqua bufala marra matrimoni gay nigel farage nikola tesla politica anatocismo evasione fisco magdi allam moneta pedofilia usura FBI elezioni francia fukushima informatitalia.blogspot.it ricchi società troika Aspen Institute Auriti CIA Giappone adam kadmon africa attentati autismo bavaglio costituzione draghi federico aldrovandi fiscal compact fmi giuseppe uva golpe lega nord nsa petrolio sicilia stamina foundation terremoto Cina Onu assad controinformazione crimea frutta giovanardi goldman sachs imposimato mcdonald mes psichiatria rifiuti rockfeller rothschild sciopero servizi segreti slot machine spagna svendita terra torture turchia violenza Marco Della Luna aldo moro arsenico barnard bonino edward snowden famiglie fed forconi inciucio laura boldrini m5s magistratura nato no muos no tav palestina proteste storia suicidio università vegan virus 11 settembre 9 dicembre Fornero Ilva Muos NASA Svizzera aids alan friedman alimentazione antonio maria rinaldi borghezio carne chernobyl corruzione corte europea diritti uomo delocalizzazione diffamazione disabili ebola educazione elites esercito farmaci gesuiti gheddafi giuliano amato hiv illeciti bancari illuminati india influencer informazione iraq islam islanda latte legge elettorale marò microspia mmt paola musu precariato prelievi forzoso privilegi propaganda prostituzione radioattività salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati sovranità individuale spread stati uniti stefano cucchi taranto ungheria veleni verdura Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL Unione Europea aborto aborto forzato affidamento alluvione amato anonymous anoressia argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio brevetto btp by cambiamento camorra cannabis capitalismo carabinieri casaleggio cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani davide vannoni dell'utri denaro dentista dentisti denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dittatura dogana domenico scilipoti donne dossier duilio poggiolini ebook egitto elettrosmog eroina eurexit europarlamento fallimento false flag fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giustizia sociale gold hollande ignazio marino ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie maratona mariano ferro marine le pen mario draghi mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra mossad multe musica natura nuovo ordine mondiale obbligazioni ocse oligarchi omofobia oppt orban overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia ricerca riformiamo le banche rigore riserva aurea risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scoperto secessione sert sfratto sisa snowden speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse telefono cellulare teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen trust tsipras twitter universo uranio impoverito uruguay vati vegetariani vessazioni vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 20 febbraio 2012
Chi ci scrive è un agente di commercio, che ci illustra l'inequità e l'assurdità del regolamento di "enasarco", l'ente previdenziale degli agenti di commercio; per maturare diritto a un trattamento pensionistico, occorre almeno 20 anni di contributi; avendo versato le quote per 15 anni, se chiude l'attività per mancanza di lavoro, perde il capitale versato (45.000€)

Spett.le redazione

Sono un 38enne agente di commercio e gli affari non stanno andando bene, dopo 15 anni di attività, a parte i debiti non ho nient'altro. Potrei cambiare attività mi direte e in effetti ci sto pensando, ma... oltre al danno(i debiti che difficilmente riuscirei a pagare a causa dell'attività che non sta funzionando, la fiducia e la dignità che sono andate perdute), si aggiungerebbe anche la beffa, cioè perdere 15 anni di contributi pari a 43.000 euro versati all'ENASARCO! Io non ho più i mezzi economici per proseguire con l'attività e neppure i mezzi per vivere a dire la verità,le finanziarie mi perseguitano e se non fosse stato per i miei genitori che mi ospitano nella loro casa, che non mi fanno mancare un piatto in tavola, che mi finanziano per quanto possono le piccole spese dell'attività, sarei morto di fame sotto i ponti! Di contro, l'ente creato dai sindacati di categoria e che si proclama in difesa dei diritti degli agenti di commercio, in caso di cessazione dell'attività, INCASSEREBBE a titolo definitivo I MIEI SOLDI per i propri sporchi giochi finanziari, senza che io abbia acquisito alcun diritto in termini sociali e previdenziali. Infatti, per regolamento (emesso dal Cda dell'ente stesso), sono necessari 20 anni di anzianità contributiva, indipendentemente dal capitale versato. Questo rende possibile che un agente che versi 1.000 euro all'anno per 20 anni, per un totale di 20.000 euro, abbia diritto ad una pensione, io con 43.000 euro di versamenti dovrei rassegnarmi a perderli? Ma dov'è il principio di equità di trattamento nei confronti dei suoi iscritti?
Il loro demenziale consiglio, al fine di non perdere i contributi, è di proseguire con la contribuzione volontaria. Ma se non ho i soldi per mangiare e per onorare i miei debiti, vi pare che io possa versare annualmente la cifra che insindacabilmente la fondazione andrebbe a stabilire?
Come mai nessuno denuncia questa anomalia della doppia contribuzione obbligatoria degli agenti di commercio che sembrerebbe disattendere il principio di uguaglianza tra gli agenti e tutte le altre categorie di lavoratori? Come mai nessuno denuncia la gestione scandalosa del fondo previdenza dell'Enasarco? Come mai nessuno denuncia che l'ente arriverà a breve a sottrarre il 17% del guadagno di 350.000 agenti di commercio ( calcolato sul lordo delle provvigioni e quindi in taluni casi la ritenuta rappresenta una quota più alta della contribuzione INPS) senza che gli agenti stessi possano trarre alcun beneficio?

Mi rivolgo a voi, chiedendovi se sia possibile tramite le vostre pagine, sensibilizzare l'opinione pubblica rispetto ad un problema taciuto da tutti. La contribuzione Enasarco, a mio avviso è una truffa legalizzata concertata dei sindacalisti con la complicità del Ministero del lavoro e l'ente è un covo di trombati della politica che dispensano favori per mantenere i propri privilegi ( vedi affitti ad equo canone a "bisognosi" politici, mentre i "ricchi" agenti che occupano gli immobili Enasarco rappresentano solo il 4% degli inquilini ). Se proprio non si riesce a mettere fine a questa ingiustizia, che sia almeno messa alla gogna pubblica.

Ringraziando  per l'attenzione prestata, con l'occasione porgo cordiali saluti


Qui trovate il regolamento enasarco a cui faccio riferimento nella mia mail precedente e nel quale è possibile trovare riscontro delle mie affermazioni:

Inviato a nocensura.com da Stefano Tedesco




18 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao io sono un agente di commercio e sono orgoglioso di enasarco, questo signore vorrebbe cosa, con 15 anni di versamenti scusate? Che crede d'esser un parlamentare o cosa? io verso contributi ad enasarco da ormai 31 anni e sono orgoglioso di loro è molto migliore di inps e lo sa bene anche colui che litiga, ed è buona proprio perché accorpa i piccoli versamenti come questo tizio e li distribuisce a noi agenti di commercio, anche perché è stata fatta per tutelare noi agenti di commercio, i falsi agenti cioè chi non sa lavorare e lavora per poco tempo non hanno diritto alla pensione perché enasarco premia noi agenti di commercio professionisti... e a noi agenti va bene così. Questo signore ha lavorato qualche anno, ha versato qualche spicciolo e pretende la pensione, si metta l'anima in pace è meglio. Io con 31 anni di versammento avrò una pensione meglio dell'inps e vi garantisco che a noi agenti va benissimo così

Anonimo ha detto...

Condivido appieno, doppia contribuzione senza nessuna contropartita, dubito anche che da qui a 20 anni questo Ente inutile esista ancora, infatti stanno pensando ad un accorpamento nel Super Inps nazionale. Hanno già svenduto al peggior offerente gli immobili che facevano parte del patrimonio dell'Ente.

Anonimo ha detto...

scusa ma 15 di contributi non mi sembrano pochi ne tantomeno 43.000€.
poi parla per te, anch'io sono un agente enasarco, e sicuramente non mi rappresenti tu. Poi che sia meglio dell'INPS...non ci vuole tanto, ma dai la possibilità a tutti di esprimersi.

Anonimo ha detto...

senzaltro tu fai parte della congrega,Enasarco,si uno che spende è spande sulle nostre spalle.....ma vai......!!

Anonimo ha detto...

e oltre tutto, occhio a definire una persona falso agente o uno che non sa lavorare, perchè la ruota gira per tutti, e se domani ti trovassi tu in quella situazione? forse ne avresti bisogno per capire cosa si prova

Anonimo ha detto...

Scusa Anonimo, mi sembra pazzesco quello che leggo dal tuo post: come si fa a definire pochi 15 anni di versamento? E' come se dei tuoi 31 ti dicessero che i primi 15 non valgono niente, che discorsi sono! La tua è proprio la posizione di chi sta bene e ovviamente non vuole mordere la mano che gli dà da mangiare, purtroppo la società va male anche per questo, che disfatta!!!!

Anonimo ha detto...

LO SANNO TUTTI CHE ENASARCO E' UNA TRUFFA LEGALIZZATA!!!! Forse il nostro collega anonimo (che da 31 anni versa contributi...) non si rende conto che lui fa parte della categoria degli Agenti di Commercio della vecchia generazione, io sono 8 anni che verso contributi, ed ho scoperto solo l'anno scorso il discorso dei 20anni di contribuzione obbligatoria... all'inizio dell'attività non lo dicono!!! Con Enasarco noi abbiamo rapporti solo tramite le nostre ditte mandanti, è impossibile parlare con qualcuno di loro!, E' un'associazione solo a scopo di lucro, ma grande lucro! Ho qualche collega che da anni non versa i contributi, e probabilmente i dirigenti della fondazione non lo sanno neppure... tanto gli introiti milionari li hanno comunque... Senza parlare degli investimenti che i capi di questa associazione fanno... hanno trovato soldi addirittura alla LemanBrothers quando è fallita... Caro ministro Fornero, cerchi di mettere un poco d'ordine e giustizia per favore... Lo posso decidere io se voglio la pensione integrativa o no?! Saluti a tutti, Antonio Frangella Agente di commercio settore edilizia.

Anonimo ha detto...

Lei avrà una pensione meglio dell'INPS..a spese di 500.000 agenti derubati. E se tanto è vantaggiosa, che diventi volontaria, quelli come lei la potranno scegliere e gli altri preferiranno un assicurazione con un tornaconto garantito!

Anonimo ha detto...

Gentile agente professionista, penso che questo signore abbia diritto ad un trattamento previdenziale in proporzione a quanto versato quanto ne ha diritto lei. Se per lei 15 anni di lavoro e 45.000 euro sono spiccioli, non sia avido da fregiarsi della pensione "molto migliore" che riceverà da Enasarco, pensi anche al prossimo.

Anonimo ha detto...

mio padre ha iniziato 45 anni a fare l agente, era un ottimo venditore inquadrato come dipendente prima e un ottimo agente dopo. Ha subito un infarto a 52 anni e dopo 7 anni di versamenti non ha matutato diritto alla pensione d invalità nè di vecchiaia! ha versato 25000 euro! secondo te era un incapace o un falso agente? le auguro di stare sempre bene e di godersi la sua pensione, mio padre con 25000 euro in tasca , oppure nel fondo inps, ( invece che nel tuo fondo pensione) avrebbe passato una vecchiaia più sereno. Comunque infornati perchè la pacchia è finita anche per te, si è passato dal sistema di ripartizione a quello contributivio, quindi non ti distribuiranno un bel niente!se li magnano loro!!!!

Anonimo ha detto...

Lasciamo perdere il commento di anonimo....probabilmente è del consiglio di amministrazione di Enasarco......io sono agente da 8 anni e al solo pensiero che se verso per 15 anni come il nostro amico e poi dovessi smettere non prenderei nulla mi viene il sangue nero!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Essendo giovane mi sorprende comunque ancora di più il fatto che siamo completamente disuniti di fronte a queste assurdità.Mio suocero a 57 anni dopo 20 come impiegato è diventato agente di commercio per necessità avendo perso il posto di lavoro:lui cosa dovrebbe fare versare fino a 77 anni?????????????.....Infatti ha fatto causa all'Enasarco!!!!!!!Come la dovremmo fare tutti noi!!!!

Anonimo ha detto...

http://www.firmiamo.it/aboliamo-l-enasarco

devincenzi ha detto...

Buongiorno anche io sono una ex agente che ha versato per 12 anni (30.000 euro) e ora che ho perso il lavoro, ho perso anche tutti gli anni di contribuzione. Purtroppo ho 56 anni e poche prospettive. La proposta che lancio a quelli che si trovano in condizioni simili alla mia e' di aprire un blog e vedere se in tanti si riesce a fare qualcosa.Dove vanno a finire tutti questi soldi che non ci verranno mai restituiti e che sono nostri?

Salvo ha detto...

Io vorrei conoscere di persona il rappresentante di commercio che si definisce "professionista", e pertanto a pieno diritto e contento. Caro "professionista, io ho versato 17 anni e due trimestri e quello che mi ha fermato e' un tumore metastatico. Alla mia richiesta di pensionamento o di inabilita' mi e' stato risposto che non ho diritto a nulla. Vista la mia possibile aspettativa di vita ho chiesto a chi andranno quei soldi. La risposta e' che vengono redistribuiti agli agenti. Quindi io avrei versato 17 anni e mezzo ne per me ne per i miei figli, ma per terzi. La cosa non torna, e non c'e' equita'. Quindi mio caro Agente "Professionista" che meriti, ti auguro di avere i miei soldi, e ti auguro di spenderli nella stessa maniera per cui li sto spendendo io.
Salvo Bellomia

Anonimo ha detto...

Venite a vedere cosa sta facendo l' ENASARCO con le vendite dei suoi immobili.
Link: http://www.youtube.com/watch?v=2bCJ6td8XVk

Anonimo ha detto...

Salvo, ti mando tutto il bene che ho nel cuore! La vita può diventare pesante come un macigno, a volte guardo la mia p38 e penso che basterebbe un gesto per togliermi tutto questo peso! Ma ho in tutto 6 colpi, penso che prima del sesto dedicato a me debba utilizzare i 5 precedenti per portare con me gente infame che ha la responsabilità di situazioni come queste! E non ditemi che in fondo nessuno ha colpa e che tutto il sistema è marcio! I nomi sono lì tutti in bella mostra e trovarne 5 è il minimo che possa fare anche per te caro Salvo, andrò al contrario di te all'inferno credi?

LUCIANO ha detto...

E se invece della P38 Ci si riunisse TUTTI in un azione collettiva contro le "clausole vessatorie". Vi pare possibile che una persona che inizia l'attività di agente di commercio debba morire agente di commercio altrimenti i SUOI soldi verranno redistribuiti a chissa chi? Ma che fine hanno fatto i diritti? Perchè se l'iscrizione è obbligatoria non c'è l'obbligo della restituzione di quanto versato (almeno in parte magari dedotti dei costi di gestione (Sic!)).

Franco Ulargiu ha detto...

sono stato dipendente con contratto di lavoro dal 73 all'85 poi commerciante della mia società che assumeva anche mandati di rappresentanza di varie aziende dalle quali ricevevo periodicamente versamenti a mio nome essendo il titolare della società in qualità di agente regolarmente iscritto alla CCIIA. Comunque fino al 2001 ho avuto decine di migliaia di euro versati che non mi fanno trasferire all'InpS nè mi restituiscono. Quindi come devo considerare questo atteggiamento? Non ho il minimo di pensione non mi permettono l'integrazione con l'INPS,nè me li restituiscono. IO la chiamo Truffa con appropriazione indebita di soldi altrui. Anche se ci fossero disposizioni legislative che autorizzassero questa azione da parte dell'Enasarco, a cui obbligatoriamente siamo obbligati ad aderire e a fare i versamenti qualora si percepissero provvigioni. Allora io sarei propenso di fare una class action con una rappresentanza legale che arrivi anche fino a Strasburgo per far valere il nostro diritto di avere indietro i nostri soldi. Il mio telefono è 333 6862774 e sono disposto a tutto anche se vivo in Sardegna ed ho una pensione INPS già liquidata. Chi mi vuole seguire mi risponda per fare una riunione al centro Italia e fare una class action. Mi chiamo Franco Ulargiu La mia email è: f.ulargiu@gmail.com

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi