Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

martedì 21 febbraio 2012
Nota: il video in oggetto è incorporato a fine articolo


L’idea, in sé, non è male. C’è da fare il tesseramento, che già è roba del secolo scorso. Anziché i soliti volantini e banchetti, si sono detti i Giovani Democratici di Catania, perché non fare un video virale, magari una parodia di quelli che in Rete hanno spopolato di più? Detto, fatto. I Democratici junior confezionano un video (questo: http://www.youtube.com/watch?v=5wwa-6mFP3I) che è la parodia di Never Say no to Panda, uno spot-tormentone che ha fatto più di 100mila contatti su Youtube (http://www.youtube.com/watch?v=Rn07B15U1gk). Nell’originale il prodotto pubblicizzato è un formaggino. Si propongono diverse situazione nelle quali a varie persone viene proposto il prodotto. A ogni rifiuto (“No, thanks”), arriva un Panda gigante che, serafico ma implacabile, scaraventa per terra e distrugge quello che il malcapitato soggetto ha per le mani. Degno contrappasso per non aver voluto assaggiare il formaggino Panda. 
I Giovani Democratici di Catania fanno lo stesso. Ma al posto del formaggino, c’è la tessera dei Gd. A ogni rifiuto (“Vuoi tesserarti” “No, grazie, proprio non mi va”) arriva un raggozzone, barba nera, stazza imponente, che getta per terra e calpesta ripetutamente portapenne, riviste, panini, borse di chi non ha voluto tesserarsi.  
Lo spot è divertente. Il problema è che Catania  non è New York e nemmeno Zurigo. Così quello che voleva essere uno scherzo, finisce per essere pericolosamente assonante con il rito del pizzo. O con pratiche di bullismo. Cose che non fanno ridere per niente. Tanto che lo spot ha scatenato reazioni indignate nello stesso Pd. “Bell’esempio di tolleranza”, “Complimenti per la democrazia”, sono alcuni dei commenti più gentili al video. Si può scherzare sulla violenza? E soprattutto in Sicilia? Ognuno guardi e giudichi.
Io sarei incuriosita di sapere se, almeno, è servito a far aumentare le tessere dei Gd. 
Elisa Calessi
fonte

Ecco il video dei "Giovani Democratici" sotto accusa:



0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi