Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta governo esteri editoriale economia scandali fatti e misfatti salute diritti civili mass media giustizia ambiente sanità USA crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi forze dell'ordine libertà scienza censura lavoro cultura infanzia animali berlusconi chiesa centro energia internet mafie riceviamo e pubblichiamo europa giovani OMICIDI DI STATO notizie carceri eurocrati banche satira immigrazione scuola facebook renzi euro grillo manipolazione mediatica bilderberg pensione mondo guerra signoraggio alimentari massoneria poteri forti razzismo sovranità monetaria Russia manifestazione finanza tasse debito pubblico disoccupazione travaglio ucraina militari israele UE banchieri trilaterale mario monti agricoltura germania geoingegneria marijuana Grecia siria vaticano big pharma canapa inquinamento ogm parentopoli bambini napolitano Traditori al governo? enrico letta obama palestina terrorismo cancro nwo tecnologia vaccini PD equitalia Angela Merkel armi austerity sondaggio meritocrazia suicidi umberto veronesi video BCE fini nucleare privacy magdi allam ministero della salute clinica degli orrori Putin m5s marra prodi staminali bancarotta boston droga eurogendfor monsanto sovranità nazionale bufala elezioni fondatori del sito globalizzazione iene politica INPS evasione informatitalia.blogspot.it matrimoni gay nigel farage acqua anatocismo cannabis moneta nikola tesla società troika usura diritti fisco fukushima golpe pedofilia rothschild stamina foundation 11 settembre Aspen Institute CIA FBI Giappone Onu africa fmi francia imposimato nsa ricchi terremoto Auriti adam kadmon alimentazione assad attentati autismo bavaglio costituzione draghi federico aldrovandi fiscal compact giuseppe uva lega nord nato petrolio servizi segreti sicilia slot machine sovranità individuale torture Cina Fornero Marco Della Luna Unione Europea aids borghezio casaleggio controinformazione corruzione crimea famiglie fed forconi giovanardi goldman sachs mcdonald mes pecoraro scanio proteste psichiatria rifiuti rockfeller sciopero spagna svendita terra turchia violenza aldo moro arsenico barnard bonino carne dittatura edward snowden elites frutta giustizia sociale inciucio india iraq islam laura boldrini magistratura marine le pen no muos no tav nuovo ordine mondiale precariato prelievi forzoso propaganda prostituzione roma storia suicidio università vegan virus 9 dicembre Ilva Muos NASA Svizzera alan friedman alluvione antonio maria rinaldi chernobyl chico forti corte europea diritti uomo delocalizzazione dentisti diffamazione disabili donne ebola educazione elettrosmog esercito europarlamento false flag farmaci gesuiti gheddafi giuliano amato hiv ignazio marino illeciti bancari illuminati influencer informazione islanda latte legge elettorale mario draghi marò microspia mmt paola musu privilegi radioattività riserva aurea salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati spread stati uniti stefano cucchi taranto telefono cellulare truffe online ungheria vegetariani veleni Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento amato anonymous anoressia argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio boldrini brevetto btp by calcio cambiamento camorra carabinieri cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani david icke davide vannoni dell'utri denaro dentista denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dogana domenico scilipoti dossier duilio poggiolini ebook egitto eroina etica eurexit fallimento fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà gold hollande ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie malta maratona mariano ferro mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra mossad multe musica natura obbligazioni ocse oligarchi omofobia oppt orban overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pensioni pesticidi phishing pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia ricerca riformiamo le banche rigore risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scoperto secessione senzatetto sert sfratto sisa snowden spammer speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen troll trust tsipras twitter universo uranio impoverito uruguay vati verdura vessazioni veterinario bravo roma veterinario gianicolense vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

venerdì 17 febbraio 2012
Lettera aperta a Monti di un suo collega bocconiano diventato ordinario nello stesso anno

L'Agenzia entrate stronca il paese, l'accanimento sugli incassi e non sulle uscite è deleterio

Caro professor Monti,


mi permetto di scriverle in nome della nostra vecchia colleganza universitaria, per essere stati entrambi assistenti alla Bocconi, lei del professor Innocenzo Gasparini e io del Rettore dell'università, professor Giordano Dell'Amore e avere vinto la cattedra nello stesso anno, il 1975.


Lei considera l'Agenzia delle Entrate come un'istituzione amica, poiché impegnata a far pagare le tasse agli italiani e recuperare 10/15 miliardi di euro di evasione fiscale. La considera amica poiché lei è impegnato nello sforzo di ridurre o eliminare al più presto il deficit pubblico annuale e per questa via ridurre la consistenza del debito pubblico. In realtà le cose vanno diversamente. L'Agenzia delle Entrate, è vero, cerca di far pagare più tasse agli italiani anche se il rapporto fra le entrate tributarie (o pressione fiscale) e il Pil è il più alto del mondo, per cui i soldi ottenuti per questa via dovrebbero bastare. Ma invece di fare una campagna martellante sulla necessità che il denaro pubblico sia considerato sacro e le decine o centinaia di migliaia di sperperatori vengano perseguite, si fa una campagna ancora più martellante e invasiva solo sulle colpe degli evasori.
Lungi dal giustificarli o dal sostenerne le ragioni. Però l' Agenzia delle Entrate sta facendo qualcosa di diverso che aumentare il gettito tributario di quei 10/15 miliardi di euro. Sta terrorizzando gli italiani con il risultato di spingerli a ridurre in ogni modo i consumi. Il vecchio redditometro è uno strumento grezzo e impreciso: eppure l'evasione viene calcolata sulla differenza fra l'accertato presuntivamente e il dichiarato, con una protervia da Santa Inquisizione. L' Agenzia delle Entrate si muove sulla base di misure amministrative strampalate, che paiono più il frutto della fantasia malata di qualche burocrate paranoico che del senso comune. Io non posseggo nessuna automobile di lusso, ma il fatto di sapere che l'infrazione stradale commessa da un Suv sia sanzionata non solo con la multa prevista dal codice della strada, ma anche con l'automatica segnalazione all'Agenzia delle Entrate dello status fiscale dell'automobilista, mi mette i brividi. Ma non è questo il punto. Il fatto è che con il vecchio redditometro e ancor più con il centinaio di voci del nuovo redditometro gli effetti sui consumi degli italiani sono e saranno sempre più disastrosi. Chi acquisterà più un'automobile, una lavatrice, un televisore, un computer, un frigorifero, dei mobili, o altro? Chi farà viaggi per turismo, si iscriverà ad un club sportivo o farà visitare il proprio cane dal veterinario sapendo che la somma spesa verrà moltiplicata per n volte per ottenere il reddito presunto? Già si parla di un crollo delle vendite di automobili dalle 2.300.000 unità di due anni fa alle 700.000 previste per quest'anno, con effetti disastrosi sul settore e su tutto l'indotto, che è grandissimo.


I consumi in Italia rappresentano circa il 70% del Pil e si può fare una proiezione, che io ritengo certa, di un meno 5% del Pil medesimo per il 2012. A quel punto l'Agenzia delle Entrate, da sua amica, diventerà la sua peggior nemica. Perché con un debito cresciuto di poco e un denominatore ridotto di molto, il rapporto debito/Pil dell'Italia alla fine di quest'anno salirà dal 120% al 130%. È noto che l'Italia è disallineata rispetto a paesi comparabili come la Germania, la Francia e la Spagna, che veleggiano intorno all'80-85% del rapporto in parola. La nostra difesa è che stiamo migliorando. Ma come prenderanno i mercati finanziari il fatto che invece di migliorare peggioriamo tale rapporto di 10 punti? La risposta è ovvia: con un aumento impressionante dello spread e con il rischio che imbocchiamo la via della Grecia.


Caro professor Monti, mentre lei si sta occupando di salvare l'Italia da una parte, l'apparato burocratico, dall'altra, le sta scavando la fossa sotto i piedi. Ha creato le condizioni perché l'Italia sia ingessata e quando si è ingessati non solo non si cresce, ma si riduce il peso corporeo a causa dell'atrofia muscolare
.
Prof. Francesco Arcucci



17 commenti:

Marco Anzaldi ha detto...

Monti e' perfettamente cosciente che l'Italia andrà in Default come la Grecia, ma deve mascherare il suo operato come fosse un tentativo di salvataggio del nostro Bel Paese, invece e' una subdola manovra che servira' su di un piatto d'argento l'Italia alle sfrenate privatizzazioni delle Holding internazionali!

giovanni angelo arcadu ha detto...

CHE DIRE, io dal basso della mia terza media sono ormai quasi 2 anni che posto commenti con questa previsione. ormai il pensionato tra imposte dirette,indirette e balzelli vari della pubblica amministrazione lascia oltre il 75 per cento della sua pensione. eravamo al 68 per cento all'ascesa del governo Berlusconi on pensioni appena al di sopra del minimo, non ci vuole un dottorato in economia per capire che così non si va avanti se non avanzano soldi da salari e pensioni,perchè fagocitati dalle imposte mi spiegate come crescono i consumi e si diminuisce lo spread?

Anonimo ha detto...

Quand'anche l'innocenza delle tesi fosse di sola pura ignoranza, non si può evitare di considerare la colleganza dei due professori quanto di più vetusto ci sia nel nostro sistema formativo di politica economica. Il vero guaio sono in pochi a tirarlo fuori. Ma la base si sta muovendo...

Anonimo ha detto...

proposte?
alternative?
soluzioni?

Anonimo ha detto...

il vero patriota è colui il quale è pronto a difendere il proprio paese dal proprio governo

Guglielmina ha detto...

Non sono una bocconiana, ma ero arrivata alle stesse conclusioni. Anche la riforma previdenziale non porterà i benefici sperati, ma creerà solo disoccupazione.

Anonimo ha detto...

Il problema è che tutti noi sappiamo che Monti non sta cercando di salvare L'italia ma di venderla al miglior offerente, noi italiani continuiamo a stare fermi a guardare senza fare niente ma solo continuare a parlere.
Dovremmo fare meno chiacchiere e più fatti.

gennaro ha detto...

Questo governo non rappresenta la volontà popolare, e non riuscirà certamente a creare posti di lavoro e a RIDURRE LA PRESSIONE FISCALE. Se gli attuali politici non fanno una legge elettorale adeguata ai tempi di sicuro alle prossime elezioni tutti i partiti che appoggiano Monti PRENDERANNO UNA BATOSTA. e lo meritano.

Anonimo ha detto...

Il problema reale è un altro lo "Stato" è reo confesso,la struttura politico-gestionale-amministrativa in genere è malata lo attesta la corte dei conti la corruzione è peggiore di quanto si presumeva,non possiamo continuare foraggiare un sistema dedito al malaffare non se ne viene fuori...bisogna rompere con il passato e presente,non possiamo fidarci di nessuno...non abbiamo nessuna difesa devono andare via tutti SONO TUTTI CORROTTI E CONNIVENTI POLITICA=MAFIA no al pizzo di stato

Anonimo ha detto...

Lungi da me approvare l'operato del governo Monti, daccordissimo quando il Prof. Francesco Arcucci dice che si dovrebbero combattere gli sprechi, che la pressone fiscale è inaccettabile e via discorrendo.
Non capisco la demonizzazione del redditometro o meglio concordo nel dire che è uno strumento grezzo ma, non è che le multe scattino in automatico a scattare sono solo i controlli.
Quindi alla domanda del Professore e cito: "Chi acquisterà più un'automobile, una lavatrice, un televisore, un computer, un frigorifero, dei mobili, o altro? Chi farà viaggi per turismo, si iscriverà ad un club sportivo o farà visitare il proprio cane dal veterinario sapendo che la somma spesa verrà moltiplicata per n volte per ottenere il reddito presunto?"
la risposta a me pare semplicissima, chi non ha nulla da nascondere e di conseguenza non teme gli eventuali controlli.

Anonimo ha detto...

x me la crisi deriva solo dal fatto che nn c'è piu' lavoro in italia (ma anche in buona parte dell'europa). Xchè ? perchè hanno consentito agli industriali di produrre all'estero, senza protezione del mercato europeo. Leggi fatte solo per gli industriali ingordi, da politici immbelli! io nn capisco molto di politica ed economia, ma mi sono sempre chiesto come si potesse consentire una cosa del genere, mettere in gara uno a piedi ed un'altro con la bicicletta !!! già 2-3 anni fà avevo grossi dubbi e timori! bhè, purtroppo nn mi ero sbagliato. Ma come si fa' a spendere e a far crescere i consumi se hai il portafogli vuoto, se non hai lavoro?!!! MA CHE RAZZA DI TESTE CI HANNO GOVERNATO E CI GOVERNANO ??MA CI VUOLE LA LAUREA O SOLO BUON SENSO ??? spero di sbagliarmi adesso, ora che penso che solo una rivoluzione ci riporterà ad una economia razionale.

Anonimo ha detto...

allora Monti non è il salvatore dell'italia, ma il fallimento ,possibile che nessuno in parlamento capiscano queste cose?sembriamo tutti ipnotizzati dalle sole parole,ma temo ci costeranno molto salate.

Anonimo ha detto...

Fino ad oggi abbiamo avuto governi bravi a spennarci senza farci gridare, ma Monti va ben oltre: mentre ci spiuma riesce persino a ottenere il nostro plauso. Succede quando nvece che con i popoli si ha a che fare con i polli

Anonimo ha detto...

Oggi mi e' arrivato lo scherzo di carnevale .Pagamento di euro ... per un controllo approfondito della dichiarazione dei redditi del 2008.Con quei soldi avrei potuto far lavorare un muratore ,un elettricista ,un intonacatore e un falegname ,visto che avevo dei lavori da fare.Ho preferito pagare subito quanto dovuto allo stato per evitare ulteriore aumento di sanzione. I lavori programmati non li faro' piu',non erano del tutto necessari mi tengo la casa cosi come è .Niente riparazioni fino a quando non crolla tutto quanto .Grazie sl governo oggi mi sento un cittadino fiero di aver incrementato le casse dello stato e non quello degli artigiani citati .Grazie Monti

FelicitàAnnoZero ha detto...

Fino a quando la popolazione non avrà consapevolezza che il debito pubblico è una truffa i banchieri troveranno sempre nuove persone e strumenti per terrorizzarci.

Il debito pubblico è una grande frode costruita da banchieri e politici.
Informati: http://www.youtube.com/watch?v=7baUthgFdNw

Anonimo ha detto...

Questo è un mondo "Rovesciato". Le bugie sono diventate verità e viceversa. Tutto questo ha giovato fino ad ora solo ai "controllori", agli "ipnotizzatori"! sappiamo bene chi sono. Adesso però cominciano ad avere paura perchè molti dormienti si stanno svegliando...ecco perchè cercano di affrettare il loro abiettivo di egemonia globale. Bisogna resistere, combattere e svegliare più persone possibili.

rossella corbelli ha detto...

NON SI PUO' SVENDERE COSI SUPERFICIALMENTE UN PAESE COME IL NOSTRO RICCO DI CULTURA DI ARTE E PAESAGGI; NON CE LO MERITIAMO NEMMENO IN MEMORIA DEI NOSRI PREDECESSORI CHE LO HANNO PLASMATO E RESO COSI BELLO E FIORENTE....PER CUI NON MI RESTA CHE CONCLUDERE, CHE IL SIG MONTI NON HA A CUORE LA SUA PATRIA, MA SOLO GLI INTERESSI CAPITALISTICI DI UNA FREDDA E BANALE
CERCHIA DI FAMELICI BANCHIERI

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi