Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

domenica 8 gennaio 2012

Riceviamo & pubblichiamo da Marcello Meraviglia

Morbide al tatto, tanto calde e, secondo alcuni, belle alla vista. Ma le pellicce che fanno bella mostra di sè nelle boutique delle grandi città nascondono spesso una storia di sofferenze e di violenze contro gli animali che sono serviti per produrle. Animali non solo allevati e cresciuti con lo scopo di fornire materia prima all'industria pellicciera. Ma sottoposti anche a crudeltà e sevizie. Fino all'estremo della scuoiatura da vivi. E questo avviene soprattutto in paesi, come la Cina, dove non esistono troppi controlli sulle modalità di produzione. Violenze lontane migliaia di chilometri ma che servono comunque per alimentare anche il mercato italiano ed europeo.La Cina - spiegano alla Lav - è diventata la
più grande produttrice ed esportatrice al mondo di pellicce e di manufatti in pelliccia: nel 2004 il valore del commercio di questo tipo di prodotti ha raggiunto i 2 miliardi di dollari statunitensi. Il Paese asiatico produce più di 1 milione e mezzo di pelli di volpi e visoni l’anno, equivalenti all’11% della produzione mondiale di visoni e al 27% della produzione mondiale di volpi, mentre il numero di procioni allevati e uccisi in un anno è di oltre 1 milione e mezzo. Milioni anche i cani e ai gatti uccisi per la pelliccia. Più del 95% dell’abbigliamento prodotto in Cina è venduto in particolare a Europa e Italia, USA, Giappone, Corea e Russia, con l’80% di pellicce esportate da Hong Kong verso Europa, Stati Uniti e Giappone.


Ho visto l'uomo scuoiare viva la volpe,e adesso come posso vivere in pace?

Ho visto la volpe presa dallo spazio angusto della gabbia in cui era costretta.Ho visto l'uomo schiacciarle il muso con lo scarpone sporco di fango mentre le incideva la carne.Ho visto l'uomo prenderla per il maledetto,candido pelo e tirare,tirare,tirare,tirare,finchè la pelliccia lentamente si è sfilata denudando una sagoma sanguinolenta,la carne biancastra spoglia e inerme,scossa dai tremiti.Ho visto l'uomo abbandonarla malamente sulle carcasse di altre come lei.Ho visto i denti della volpe scoperti in un ghigno orribile sul muso martoriato,l'ho vista sbattere le palpebre,gli occhi neri e lucenti,guardare l'uomo,desolata,triste,tradita.Ho visto la volpe abbassare mestamente la testa,poi più nulla...Se un'uomo è colpevole siamo tutti colpevoli,e ora che ho visto questo come posso vivere in pace?

Marcello Meraviglia



Condividi su Facebook

6 commenti:

Anonimo ha detto...

NON HO PAROLE, MI SALE LA BILE AL SOLO PENSIERO DI COME QUESTI ESSERE DEFINITI UMANI, TRATTANO ALTRI ESSERI CHE DI UMANITA' NE HANNO PIU' DI LORO, IO PERSONALEMNTE SONO CONTRO LE PELLICCE E ORA LO SONO ANCORA DI PIU'

Anonimo ha detto...

commentare?!?!chi ha il coraggio di poter commentare una tragedia simile,io non credo nella giustizia divina,ma in questi casi spero tanto di sbagliarmi e che ci sia ,il genere umano non riuscirebbe a punire abbastanza questi esseri spregevoli l'unica punizione che gli auguro è rinascere animale e subire tutto quello che hanno fatto passare a questi poveri animali indifesi chiedo perdono per loro

Anonimo ha detto...

che dio stramaledica e strafulmini gli esseri umani

Anonimo ha detto...

E' assurdo ,non ho parole non so come le donne che portano le pellicce si sentano cosi tranquille ma non dimentichiamo che anche i colli di alcune giacche sono di pellicce quindi è bene controllare prima di comprarle altrimenti diventeremo complici di questi crimini orrendi!

Anonimo ha detto...

Non ho parole| E' assurdo che noi incrementiamo questi orrendi crimini comprando anche una semplice giacca con il collo di pelliccia! Bisogna controllare prima di acquistare

Daniele ha detto...

Ricordatevi quando siete davanti ad una bistecca,che prima era un esere vivente e l'uomo la uccisa...

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi