Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura


Servono 1.000.000 di firme per mettere renzi e soci con le spalle al muro, con una legge di iniziativa popolare. Il comitato promotore ha raccolto 850.000 firme, tra web e dal vivo, i media non ne parlano e non ne parleranno, per evitare imbarazzi a Renzi, che sarebbe in difficoltà a dire NO alla cancellazione del vitalizio a corrotti, mafiosi e affini... vogliamo continuare a dire "tanto non cambia niente" - "tanto non serve a niente" o ci iniziamo a muovere per ottenere ciò che esigiamo? Una semplice firma conta più di quanto sembra. Grazie ai referendum non ci hanno imposto il nucleare, anche se c'è da dire che quello sull'acqua è stato disatteso... e più ne disattenderanno, più la gente aprirà gli occhi... calano i consensi e convincere la gente è sempre più difficile per loro... FIRMATE!!!
giovedì 5 gennaio 2012

"Più di un milione di tesserati", "Un successo incredibile", "La prova che non siamo un partito di plastica", "La gente è sempre più orgogliosa di militare nel nostro partito", "Un risultato straordinario" ... ricordate no? In questi ultimi due mesi i pezzi grossi del Pdl - da Berlusconi ad Alfano, da Cicchitto a Gasparri - non hanno perso occasione per celebrare il risultato del tesseramento 2011, il loro "radicamento sul territorio", le file davanti a quei "gazebi". Tante belle parole, ma come al solito, pochi riscontri. Ed in molti hanno cominciato a sollevare qualche dubbio. Quei numeri saranno veri? Per dire, non è che avranno tesserato persone scomparse, residenti all'estero, inventate o inconsapevoli, come si faceva ai bei tempi?
Ecco. Vi dico solo che in zona Vicenza stanno spuntando i primi nomi di tesserati "a loro insaputa". Della serie, "congratulazioni, sei passato al Pdl". E questi non ne sapevano nulla. A partire da Adelina Putin, "dj della Lega Nord" (chi?), e Ferruccio Righele, dirigente Udc. La Procura sta già indagando: si parla di una spudorata operazione "copia-incolla" realizzata mediante gli elenchi delle associazioni venatorie, dei cacciatori insomma. Finita qui? Macché, l'insaputa continua: a Savona sono stati persino iscritti consiglieri del Pd, come Reginaldo Vignola. "Io nel Pdl? Scherziamo?". E ancora politici Udc o in rotta con il Pdl, oltre a "tantissime famiglie “popolari” di Albenga dove si sono tesserati tutti - figli, genitori, nonni, zii ... mancano solo gli animali domestici". Alcuni di questi, intervistati, hanno dichiarato: "E chi ce li ha i soldi da buttare in politica?".

A questo punto ci si chiede: quante altre furbate sono state compiute nel resto della Penisola? Questa non è solamente una porcata sotto il profilo etico, e politico, ma un furto di dati sensibili, una violazione della legge sulla privacy particolarmente grave. Pensa un po', proprio loro. E proprio mentre le nostre città venivano intasate da tutti quegli apocalittici manifesti formato gigante: "Sai distinguere il vero dal falso? Vuoi difendere la tua libertà? Iscriviti al Pdl".


fonte

Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi