Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

domenica 22 gennaio 2012
mc-donald
E se scopriste che il Big Mac che state per assaggiare è stato addentato prima di voi da un topo? Sebbene McDonald’s sia solito puntare nelle proprie campagne pubblicitarie, anche nel nostro Paese, sull’estrema attenzione all’igiene nella preparazione dei propri panini e delle proprie pietanze, pare che non tutti i fast food della catena siano ligi alle regole come ogni cliente si aspetterebbe. A dimostrarlo è il raccapricciante video girato da un, ormai ex, dipendente della catena.
Karruim Demaio ha avuto una brutta sorpresa lo scorso novembre aggirandosi nella dispensa di uno dei fast food di Philadelphia della catena, con sede in Stanton Avenue. Attirato da uno strano rumore, l’uomo si è avvicinato ad un sacco in plastica trasparente contenente una grande quantità di panini destinati alla realizzazione dei Big Mac. Osservando meglio, ha notato che all’interno di esso si muoveva indisturbato un topo, che aveva depositato i propri escrementi su decine di panini.


Egli ha potuto riprendere l’accaduto grazie ad un cellulare dotato di videocamera. Dal video realizzato da Karruim sono ben distingiubili sia la sagoma che la coda del topo. Per rendere pubblica la notizia, Karruim Demaio ha contattato la rete televisiva Fox 29, che ha a propria volta approfondito la questione interpellando il responsabile del punto vendita. Alla televisione Karruim ha rivelato che non si trattava del primo episodio simile. Era infatti la sesta o la settima volta che gli capitava di vedere un topo compiere le proprie scorribande tra gli ingredienti destinati ad essere serviti ai clienti del fast food. A quel punto, l’uomo ha ritenuto che fosse giunto il momento di raccogliere delle prove in merito.
L’ex dipendente ha inoltre dichiarato che, nel corso dei due anni trascorsi a lavorare nello stesso fast food, non vi è stato giorno in cui egli stesso od i suoi colleghi non abbiano verificato la presenza di escrementi di roditori, notoriamente tossici, sugli alimenti. Agli impiegati giungeva regolarmente ordine da parte dei direttori di eliminare semplicemente le disgustose tracce lasciate dai roditori e di utilizzare comunque gli alimenti contaminati.
Fox 29, dopo aver ricevuto dai responsabili del punto vendita nient’altro che risposte volte a negare l’accaduto, ha deciso di approfondire la questione, mettendo allo scoperto le precarie condizioni igieniche del fast food. Dalle ispezioni sanitarie più recenti è stato rilevata la presenza di mosche ed insetti nell’area dedicata alla preparazione del cibo. Inoltre, gli alimenti deperibili non venivano conservati alla temperatura corretta e molti degli impianti di refrigerazione presentavano problemi di funzionamento.
Nasce naturalmente il sospetto che non si tratti di un caso isolato, che di per sé si rivela comunque sufficiente a gettare nuove ombre sui già ampiamente discussi ingredienti utilizzati dalla catena di fast food più diffusa nel mondo per la preparazione dei propri celebri panini.


fonte: GreenMe


Condividi su Facebook

3 commenti:

Anonimo ha detto...

E' noto che in Mc Donald i dipendenti lavorano sodo.. ed è dire poco.. può è dico può essere che uno di loro ormai "scoppiato" si sia vendicato? Un topo in cucina può mettercelo chiunque!!!

Federico Liguori ha detto...

Che schifo, vergognatevi!

Anonimo ha detto...

riferito ad anonimo... povero illuso

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi