Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

mercoledì 25 gennaio 2012
Le pene previste dalla legge sono troppo morbide, ma siamo felici di sapere che sarà condannata; se vi capita di assistere a scene di questo tipo, non esitate a chiamare immediatamente le forze dell'ordine.

Una 34ene il 20 novembre del 2010 è a passeggio con il suo cane in una strada di Milano. Secondo l’accusa infatti la giovane milanese in preda all’alcool e a sostanze stupefacenti “strattonava violentemente con il guinzaglio il cane di sua proprietà di razza Bannet, di piccolta taglia, colpendolo ripetutamente, senza necessità, con calci all’addome tanto da farlo guaire“. E’ stato un passante, testimone di questo comportamento della padrona del cane, a decidere di denunciarla alla Procura. Il reato contestato a Nina L. è di maltrattamento di animali, rubricato nel codice penale nel 2004 e per il quale la donna rischia dai 3 mesi all’anno di reclusione, in alternativa è previsto il pagamento di una pena pecunaria che parte dai tremila fino ad arrivare ai quindicimila euro

fonte



Condividi su Facebook

1 commenti:

Anonimo ha detto...

i fatti sono di piuì di un anno fa, solo ora vengono alla luce?

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi