Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

mercoledì 4 gennaio 2012
capodanno-a-cortina
Scontrino di “Capodanno a Cortina”, poveri con il Suv e boom di incassi

C’è chi ha il super Suv, ma dichiara soltanto 30 mila euro e magari ha fatto il gran cenone in un ristorante di lusso. Gli ispettori del Fisco hanno deciso di fare Capodanno a Cortina d’Ampezzo, conca del lusso e dei divertimenti vip in provincia di Belluno, e adesso l’Agenzia delle Entrate del Veneto ha emesso “lo scontrino” dei furbetti.

Sono state controllate le dichiarazioni dei proprietari di 251 auto di lusso di grossa cilindrata: su 133 intestate a persone fisiche, ”42 appartengono a cittadini che fanno fatica a ‘sbarcare il lunario’, avendo dichiarato 30.000 euro lordi di reddito”, scrive l’Agenzia. Gli altri 118 superbolidi sono intestati a società che sia nel 2009 sia nel 2010 hanno dichiarato in 19 casi di
essere in perdita, mentre in 37 casi hanno dichiarato meno di 50 mila euro lordi.
Tra il 30 dicembre e San Silvestro la squadra del Fisco ha passato al setaccio gli esercizi commerciali di Cortina (alberghi, bar, ristoranti, gioiellerie, boutique, farmacie, saloni di bellezza). In quel giorno gli incassi ”sono lievitati rispetto sia al giorno precedente sia allo stesso periodo del 2010”.

E ancora: ”I ristoranti hanno registrato incrementi negli incassi fino al 300% rispetto allo stesso giorno dello scorso anno, i commercianti di beni di lusso fino al 400% rispetto allo stesso giorno dell’anno prima”.

Gli albergatori però non hanno preso bene l’operazione trasparenza degli ispettori: ”Sono arrivati alle 8 del mattino e se ne sono andati dieci minuti dopo mezzanotte ho firmato il verbale che ero già in camicia da notte. Un blitz del genere in queste date è un attentato a chi lavora”, ha raccontato un’albergatrice che ha aggiunto: “I miei clienti hanno detto che se ne vanno a Sankt Moritz, questo stato poliziesco nessuno lo vuole accettare”. L’assessore municipale al commercio, Luca Alfonsiha commentato deluso: “E’ uno shock per la località che così perde anche in immagine”.



fonte

Condividi su Facebook

8 commenti:

Anonimo ha detto...

MA COME MA NESSUNO FA' UN'INDAGINE SERIA SU COME MOLTI POLITICI SI SONO ARRICCHITI? ANCHE IL LORO LAUTO STIPENDIO NON GIUSTIFICA IL LORO ALTISSIMO TENORE DI VITA. CONOSCO PERSONALMENTE UNA PERSONA CHE E' DIVENTATO SENATORE E CHE OGGI HA COMPRATO UNA CASA MILIONARIA E VIAGGIA IN MACCHINONI! LA SUA PROVENIENZA (FIGLIO DI OPERAI)NOn GIUSTIFICA EREDITA'IMPORTANTI. MA COME LUI BOSSI, DI PIETRO..QUALCUNO E' IN GRADO DI FARE UN'INDAGINE SERIA?

Anonimo ha detto...

quale immagine, quella di evasione fiscale ?

Max86 ha detto...

Mi auguro che si continui così, sempre più a fondo. Se questi finti poveri venissero gettati nell'infamia che meritano e gli venissero sottratti i soldi che occultano di possedere, vedremo se il prossimo capodanno potranno permettersi Saint Moritz... Persino la mensa dei poveri sarebbe un lusso che moralmente non meriterebbero. Perdonate l'astio.

legaf ha detto...

Bhee certo nn e colpa dei finanzieri se ci sono che dichiarano meno di 30 mil euro o aziende che dichiarano 50 mil euro (lordi)e poi hanno delle macchine da 90 mil euro in su almeno se devono fare i furbi l'ho faccino bene

Anonimo ha detto...

Un attentato a chi lavora? E chi evade il fisco attenta al cittadino italiano! Ce ne vorrebbero migliaia di operazioni di questo genere. Grazie anche agli evasori che l'Italia si trova nella m...

stefano ha detto...

Bravo l'assessore era meglio se si stava zitto! Sicuramente non ha sollevato l'immagine con le sue dichiarazioni.Vergognatevi tutti.

mky ha detto...

E'semplicemente scandaloso oltre che risaputo che in italia i furbetti siano tanti, scandaloso e risaputo che qualche politico (cicchitto) si indigni, il popolo delle partite iva di cortina teme che gli evasori vadano altrove, io perso che se se ne andassero veramente sarebbe un bene visto che trovano difficoltoso contribuire al benessere del paese nel quale vivono

Renzo ha detto...

Queste operazioni ci dovrebbero essere tutti giorni e in tutta italia. Chiaramente gli evasori andrebbero puniti con la galera non con un verbale da pochi euro. Devono arrivare a vergognarsi ad uscire di casa. Speriamo che continui e non finisca tutto in una bolla di sapone per difendere anche la casta romana.Ipoveri aumentano ma anche la prepotenza dei ricchi e questo avvolte puo' innescare .....cose spiacevoli per entrambi le parti.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi