Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

giovedì 19 gennaio 2012

La rete di hacker globale 'Anonymous' ha attaccato il sito del governo www.governo.it e il portale italia.gov.it, rendendoli irraggiungibili per molti minuti, e le pagine web di Casapound. Sono gli stessi promotori dell'iniziativa, battezzata 'Operation Payback', a rivendicarlo su internet, dopo un pomeriggio passato a depistare: dopo aver annunciato gia' ieri l'attacco informatico al sito del governo, a sorpresa nel primo pomeriggio la "potenza di fuoco" degli hacker si e' spostata su italia.gov.it, il portale dell'amministrazione digitale, mettendolo ko, per poi spostarsi rapidamente su governo.it. Poi gli hacker si sono concentrati sul sito di Casapound, mettendolo offline.
L'attacco si e' svolto in modalita' 'Ddos': i computer degli 'Anonymous' generano contemporaneamente centinaia di migliaia di false richieste di accesso al sito web preso di mira, finche' questo non collassa diventando irraggiungibile.
"A distanza di quasi un anno dall'ultimo attacco contro il governo, siamo tornati", recita un comunicato diffuso online. "Il nuovo governo si e' presentato con l'aspetto frigido di chi non avendo mai praticato la politica dovrebbe risultare esente dalle tentazioni che noi italiani ben conosciamo. Sventolando parole a lungo agognate quali equita', giustizia sociale e rigore. Ebbene di queste non s'e' ancora vista l'ombra, escluso il contegno con cui vi presentate ai media. Sappiate che siete sotto osservazione da piu' parti, e che non basteranno quattro buoni propositi".


fonte


Condividi su Facebook

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma invece di pensare al sito del governo, e a fare la parte di quelli che tirano le orecchie al governo monti (che oramai son bravi tutti), non possono pensare a una questione molto più importante, ovvero al fatto che hanno oscurato megavideo e megaupload, impedendo la libera circolazione dei materiali, dando origine a un precedente terribile per la storia oramai decennale di internet?

Anonimo ha detto...

governo e casapound? strano binomio...sara' solo casualità

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi