Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

sabato 17 dicembre 2011
Riparbella (PI): colonia eolica della Lega Nord? Deturpo le colline toscane per fare un inceneritore a Verona

La Agsm, municipalizzata del Comune di Verona del Sindaco Tosi, espande i suoi interessi in Toscana e annuncia il suo ingresso nel progetto eolico di Poggio Malconsiglio a Riparbella. La società veronese aveva investito 160mila euro nel Parco Eolico del vicino Comune di Chianni per soddisfare l'obbligo di bilanciare la produzione di CO2 dei suoi impianti grazie ai certificati verdi toscani e considera interessante investire negli impianti a energia rinnovabile grazie agli lucrosi incentivi.
"Abbiamo sempre sottolineato i rischi di lasciare a logiche estranee al territorio la gestione delle produzioni di energia in particolare quando contano più gli incentivi che la produzione", dichiara Lucibello, consigliere comunale di Riparbella e tra coloro che si sono sempre opposti al progetto, "durante l'iter autorizzativo il socio danese di maggioranza della proponente European Wind Farm fu dichiarato fallito, oggi ci ritroviamo un nuovo padrone, una società pubblica di Verona in area Lega Nord, che viene qui a deturpare i nostri crinali per bilanciare le sue emissioni di CO2 e poter poi inquinare i cittadini veronesi più di prima con il nuovo inceneritore che vogliono costruire a Verona, questa non è green economy."


Aspettando di conoscere meglio i dettagli dell'operazione che potrebbe rimettere in moto la costruzione dei mega impianti già autorizzati ma fermi da più di un anno, si è sempre in attesa della formalizzazione dei promessi benefici per la cittadinanza.
"Promesse da parte del Sindaco di Riparbella Fontanelli tante, fatti concreti nessuno e ora che l'impianto è autorizzato il potere contrattuale del Comune è pari a zero, una vicenda che assomiglia tanto alla pessima gestione dell'autovelox dove Riparbella è stato l'unico Comune italiano a perderci soldi, da oltre un anno lavoriamo perché sia fatto il referendum che il Sindaco del PD continuna a negare, la voce del territorio deve contare di più degli interessi finanziari dei danesi ieri e dei veronesi oggi peraltro già sconfitti in provincia di Bologna dove, con l'aiuto dei cittadini, è stato bocciato un progetto eolico grazie anche ad amministratori più sensibili dei nostri!"







Insieme per Cambiare-Riparbella

Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi