*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

domenica 11 dicembre 2011

In nord Italia fa benzina oltreconfine: con un risparmio di 40 cent al litro!


I media hanno riportato la notizia che molti italiani che vivono nei pressi del confine con la Svizzera, varcano comprensibilmente la frontiera per fare il pieno di benzina: con un risparmio di 40 centesimi sulla benzina e di 30 sul gasolio. Ma il fenomeno è molto più esteso di quanto si pensi: infatti basta varcare un confine qualsiasi per ottenere forti risparmi: Svizzera, ma anche Francia, Austria e Slovenia. Sono svariati milioni gli italiani che portano i propri soldi all'estero, e c'è da capirli. Un fenomeno che accadeva, con proporzioni inferiori, anche prima della recente stangata: ma con la benzina a 1.70€ al litro, la convenienza è diventata elevatissima.


Milioni di italiani ora mettono benzina senza far entrare un solo centesimo nelle casse dello stato. Considerando che le accise costituiscono "il grosso" del prezzo della benzina, e che anche senza la recente stangata il governo otteneva un ottimo introito, viene da chiedersi se aver aumentato il prezzo della benzina fino a questo punto, convenga davvero all'erario, visto che il fenomeno dei "pendolari del pieno" sta aumentando vertiginosamente, creando una situazione di disparità tra i cittadini che vivono a ridosso delle frontiere, e quelli che vivono lontani da esse, costretti a fare i conti con il "caro-benzina", il balzello del governo Monti.

PS: anche a S.Marino costa 1.47€ la benzina verde

staff nocensura.com

Condividi su Facebook

Nome

Email *

Messaggio *