*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

mercoledì 28 dicembre 2011

Documentario: "L'inganno di Obama" di Alex Jones


AGGIORNAMENTO: il video è stato rimosso da Youtube per "violazione del copyright" lo potete trovare qui: http://www.youtube.com/watch?v=z4Gcqb0zi7E&feature=share&list=PL90AA81C8EC8179ED è suddiviso in 12 video, ma cliccando il Link potete visualizzarli uno di seguito all'altro (playlist)

Dove risiede veramente il potere nella società tecnocratica statunitense del XXI secolo? Alex Jones, conduttore radiofonico (di una radio sindacale) e giornalista investigativo, è convinto, come già lo era Abramo Lincoln («Street ha ucciso Main Street»), che le istituzioni democratiche siano dominate dagli interessi di un elité finanziaria, la stessa che ha prodotto il collasso finanziario dei giorni nostri.

E' un fatto che la Federal Reserve, un cartello di banche private (di Federale ha solo il nome), ha il controllo sull'emissione di moneta; ed é storia che queste banche "salvarono" il Governo Federale dalla bancarotta durante la Grande Depressione. Ed é un fatto l'esistenza di varie associazioni pseudo-massoniche come Bohemian Grove, The Trilateral Commission (di cui Mario Monti è Presidente europeo), Skull e Bones (erano iscritti Bush jr. e Kerry, i due sfidanti di una elezione presidenziale recente) il Group, gruppo di banchieri e manager al più alto livello, ovvero le persone più potenti al mondo. Il giornalista investigativo Daniel Estulin rivela delle strane previsioni poi confermate (come la crisi dei subprime programmata in una riunione del 2006 del gruppo) dalle sue talpe nelle riunioni del Bilderberg group. (alle riunioni del Bilderberg partecipa anche Mario Monti)

Questo documentario, che non vuole essere né di destra né di sinistra, ci racconta la storia della presidenza Obama: dalle promesse non mantenute (vedi chiusura di Guantanamo, ritiro delle truppe) all'inversione di marcia, dopo una campagna all'insegna della trasparenza (vedi i questionari per gli aspiranti dipendenti della Casa Bianca) riempendo la Casa Bianca e il Governo Federale di lobbisti e grandi donatori.

La nomina di Timothy Geithner, presidente della Federal Reserve di NY dal 2003 sino alla chiamata di Obama, è un esempio della lotta del nuovo corso democratico contro l'elité finanziaria causa del disastro. Nonostante i salvataggi e il quasi collasso dell'economia statunitense (leggi mondiale) e aver minacciato "sudore, lacrime e sangue" per le categorie di banchieri e finanzieri, il tutto si è rivelato un bluff: la stessa legge targata Obama per ridurre i compensi dei manager delle banche salvate dallo Stato federale si è rivelata pura propaganda, visto che per esempio Aig, Citybank e Bank of America non sono state neanche sfiorate.

Gli ultimi scandali di Goldman Sachs (di cui Mario Monti è advisor) ci mostrano la completa fraudolenza della crisi finanziaria.

Condividi su Facebook
Marco ha detto...

Penso che ormai non esiste più l'ideologia di destra o di sinistra. Ci hanno preso in giro per 40 anni mettendoci gli uni contro gli altri mentre loro campavano di questo scontro sociale. Hanno spremuto l'italia come un limone ed ora siamo nella merda. Oggi dobbiamo essere tutti uniti, gli ITALIANI devono riprendersi la loro sovranità, visto che Napolitano ce l'ha tolta del tutto.

salvatore calabrese ha detto...

Perche' e stato chiuso...qual'è la violazione?!?rimettete l'inganno di obama possibile che nessuno abbia il file originale per rimetterlo?? di che cosa hanno paura??copyright...??
SMETTETELA ... LO SO CHE DIRVI VERGOGNATEVI NON SERVE A NIENTE...IO LO SO COSA SERVIREBBE PER RISOLVERE VOI CHE SIETE IL PROBLEMA...!!

Nome

Email *

Messaggio *