*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 19 novembre 2011

"Un discorso giusto non è di destra o di sinistra": è GIUSTO e basta.



Questa mentalità dove "tutto ciò che è di sinistra è giusto" e "tutto quello che è di destra è sbagliato" (O VICEVERSA) ha rotto le balle. Con questa stronzata hanno avuto credito persone che non meritavano nemmeno lo sforzo necessario per alzare il dito medio nei loro confronti. Il giochino della "destra" e della "sinistra" è servito fino ad oggi solo per dividerci e farci votare un gruppo per antipatia nei confronti dell'altro, rimpallando il potere tra persone che fanno parte dello stesso, CORROTTISSIMO, sistema. Ma sarà il caso di aprire gli occhi, oppure no? Basta guardare i risultati che hanno conseguito. Ora, che qualcuno non ci voglia proprio arrivare, è comprensibile: dopo 20,30 anni di lavaggio del cervello mica è facile... ma che cada nel tranello la maggioranza del paese, non è giustificabile. L'antiberlusconismo militante è servito solo a spaccare ulteriormente i cittadini e portare alla sinistrail consenso di chi "odia" Berlusconi in modo più incisivo dello schifo che nutre per loro. Quasi un "votiamo che ci frega 8 che l'altro ci ruba 10" se non "preferisco che a rubare 10 siano gli altri che lui". Oh!!! Ma che quelli dovrebbero rappresentarci non se lo ricorda più nessuno??? DEVONO RAPPRESENTARCI, E SE NON LO FANNO, DEVONO ESSER MANDATI A CASA ... senza "ma" e senza "se". Gli fai notare che "Tizio" ruba, rispondono che "Caio" ruba di più come se ciò giustificasse "Tizio". MANDIAMO A CASA "TIZIO" e "CAIO" !!! E anche "Sempronio", se non lavora per noi!!!

Che gli interessi di un 1% prevalgano su quelli del 99% è una realtà ASSURDA che dobbiamo CAMBIARE!

staff nocensura.com


Condividi su Facebook

Nome

Email *

Messaggio *