Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

giovedì 10 novembre 2011

AULLA - Dopo l’alluvione, tutti gli occhi continuano ad essere puntati sulla diga di Teglia (guarda il video). Nelle prime ore dopo quel maledetto 25 ottobre, alcune persone del posto hanno puntato il dito contro la diga, costruita negli anni 30. Il dubbio degli abitanti è che sia stata scaricata una quantità eccessiva d’acqua, un’autentica bomba d’acqua finita del Magra e andata a sommergere tutto quello che incontrava sul suo percorso, devastando Aulla e soprattutto Mulazzo.

I carabinieri hanno sequestrato la documentazione relativa a lunedì e martedì della scorsa settimana. Bisogna accertare se effettivamente come sostiene Edison le quattro paratoie non siano state aperte oppure se sia accaduto qualcosa di diverso. Il Corriere riferisce di residenti che dicono di aver visto “una persona aprire le paratoie manualmente”.

L’apertura delle paratoie era inevitabile vista la grande quantità d’acqua scaricata al suolo. Altrimenti rischiava di cede la stessa diga. Ma l’inchiesta dovrà verificare se effettivamente tutto si sia svolto regolarmente o ci siano stati problemi.

La diga fu realizzata nel 1921. Negli ani 30 fu acquistata dalla Falck. Veniva utilizzata per portare acqua alla fabbrica di armi di Bagnone. In principio aveva una portata di 1 milione e 200 mila metri cubi d’acqua.
Il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli ha rassicurato la popolazione: “ho parlato con il prefetto che mi ha escluso che ci sia stata un’immissione di acqua in maniera non corretta”. Quella diga, ormai vecchia 80 anni però aggiunge un ulteriore elemento di preoccupazione in vista della nuova ondata di maltempo.
fonte

Condividi su Facebook

1 commenti:

precisiamo ha detto...

"devastando Aulla e """soprattutto""" Mulazzo." fate ridere guardate le cartina, la diga e Mulazzo sono due cose diverse

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi