*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 21 novembre 2011

I propositi della manifestazione del 15 Ottobre in Italia sono svaniti. Ecco perché

UNITI per il cambiamento globale... UNITED... non "DIVIDED". ECCO PERCHE' I PROPOSITI DEL 15 OTTOBRE SONO GIA' SVANITI NEL NULLA. La colpa è dei facinorosi, della macchina della "distrazione di massa". MA NON SOLO...

Poco più di un mese fa, centinaia di migliaia di italiani sono scesi in piazza, per chiedere un CAMBIAMENTO. Per chiedere maggiore giustizia sociale. Per chiedere di porre un FRENO allo strapotere delle banche. Grazie a pochi facinorosi assecondati dai giornali della "distrazione di massa", di quei temi non si parla più. Il 15 Ottobre sembra lontanissimo.

Dei propositi della manifestazione del 15 Ottobre in Italia è rimasto ben poco: mentre all'estero discutono sugli interventi necessari e continua la "lotta", in Italia non se ne parla più. E parte della responsabilità di questo dobbiamo attribuirla a chi è sceso in piazza con le bandiere, politicizzando un'iniziativa dove i partiti non erano benvenuti.



I comitati organizzatori erano stati chiarissimi su questo punto. Ma i soliti furbastri a cui interessa più ottenere consensi per il proprio orticello politico che la riuscita dell'evento, hanno cercato di far sua la manifestazione, ALLONTANANDO COSI' l'altra metà degli italiani distante da loro politicamente.

In alcuni casi sono gli STESSI PARTITI che oggi sostengono Monti: è il caso del partito di Vendola. Protestavano contro il sistema e oggi si genuflettono ad esso! Sono stati più coerenti i comunisti di Rifondazione: hanno sbagliato a portare le bandiere rosse alla manifestazione, ma almeno sono rimasti coerentemente contrari al governo dei banchieri.

E per favore, evitiamo ipocrisie. Perché di bandiere rosse, in quelle piazze, ce ne erano tante. Il modo migliore per "dividere", per allontanare quella metà del paese che si riconosce nel centrodestra dall'evento. Un evento che avrebbe potuto ottenere maggiore partecipazione, se non fosse stato politicizzato.

Chi si riconosce nei partiti di sinistra, parteciperebbe ad un evento dove troneggiano le bandiere del PDL o di altri partiti di destra? Io credo proprio di NO.

Qualcuno evidentemente, continua a dividere: a politicizzare qualsiasi iniziativa. Queste persone, hanno rovinato la manifestazione almeno quanto chi lanciava i sassi. Hanno DIVISO il popolo nel momento in cui doveva UNIRSI: hanno impedito l'abbattimento dello steccato ideologico, permettendo ai cittadini di UNIRSI sulla base di OBIETTIVI COMUNI.

Perché ci sono cose che non sono di "destra" o di "sinistra", sono DIRITTI FONDAMENTALI di ogni essere vivente...

staff nocensura.com


Condividi su Facebook

Nome

Email *

Messaggio *