Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

giovedì 6 ottobre 2011


La crisi ha aggravato la situazione delle famiglie indigenti, spingendo nel baratro della povertà anche chi fino a qualche anno fa viveva dignitosamente. Ci vuole poco a ritrovarsi male: basta perdere il proprio posto di lavorore dipendente, perché l'azienda riduce il personale a causa della crisi, o perché decide di trasferirsi nel sud-est asiatico dove la manodopera costa meno e guadagna di più, come la FIAT e altre medio-grandi imprese; anche per chi lavora "in proprio" la situazione non è migliore: capita di dover chiudere il negozio, perchè a causa del calo dei consumi e della concorrenza spietata della "grande distribuzione" i conti a fine giornata non tornano; molte piccole industrie cessano la propria attività perché i clienti acquistano da chi produce in Cina a prezzi più bassi, e anche gli artigiani risentono della crisi: coloro che arrivano a fine mese con mille difficoltà, evitano spese superflue e rimandano il più possibile quelle necessarie: tempi duri per imbianchini, muratori etc...

Trovarsi in situazione di estrema difficoltà economica è più facile di quanto si può pensare: inoltre, in particolare chi lavora in proprio, spesso quando arriva al punto di cessare l'attività, si trova in una situazione debitoria.

Immaginatevi (facendo gli scongiuri) di vivere una situazione di difficoltà economica, e che in quel frangente, vi venga anche (le disgrazie non vengono mai da sole) intimato lo sfratto: che dopo un certo periodo, come sappiamo diventa esecutivo.


Qualcuno ha la fortuna di potersi rivolgere ai familiari, chiedendo un aiuto economico oppure ospitalità: e chi non ha nessuno che può aiutarlo? Deve andare sotto un ponte? 

Non sfrattare una famiglia che è letteralmente in una situazione economica di merda appare una cosa "scontata", ma purtroppo non è così: e dopo i vari avvertimenti, lo sfratto diventi esecutivo, coatto, con tanto di ufficiali giudiziari e forze dell'ordine. Se poi a qualcuno gli tocca dormire in automobile (se equitalia non l'ha già confiscata in precedenza) oppure sistemarsi sotto un ponte, non importa.

Nei giorni scorsi la giunta Pisapia ha bloccato gli sfratti per chi vive nelle case popolari del Comune: secondo l'assessore milanese Lucia Castellano "occupare abusivamente una casa per necessità non è un reato"

Come si fa a non essere d'accordo con il blocco degli sfratti alle famiglie bisognose?

Secondo Matteo Salvini, il parlamentare europeo della Lega Nord, nonché consigliere comunale a Milano, (quello che fu ripreso mentre cantava cori contro i napoletani a una festa leghista...) evidentemente era giusto sfrattarli, visto che ha dichiarato che "bloccare gli sfratti è un pessimo segnale"...

Viene da chiedersi se la penserebbe così anche se toccasse a lui vivere sulla propria pelle il drammadella povertà. Viene da chiedersi con quale faccia, lui che ha un cospicuo stipendio da europarlamentare, percepisce i gettoni di presenza in Consiglio comunale, ed è frequentemente ospite di qualche programma televisivo o radiofonico, una persona sicuramente (economicamente) fortunata e privilegiata, possa pensare e dichiarare che bloccare gli sfratti sia un "pessimo segnale"...

E' giusto considerare reato il fatto che una famiglia bisognosa occupi una casa "abusivamente" ? E' giusto liberare la casa in modo coatto in questi casi? Noi pensiamo e speriamo di NO.

Caro Salvini, se c'è un pessimo segnale, è sentire un europarlamentare parlare così... senza un briciolo di sensibilità... bloccare gli sfratti è un gesto di CIVILTA' e UMANITA', altro che "pessimo segnale"!

Anzi: a dirla tutta, il problema dello sfratto non dovrebbe nemmeno porsi: una famiglia che è in una situazione di indigenza non dovrebbe nemmeno riceverlo lo sfratto!

staff nocensura.com



Condividi su Facebook

1 commenti:

BR FUNKY SPLIFF ha detto...

Sapere che ci sono uomini politici come Pisapia è un grande segnale che un cambiamento VERO ci può essere!
VIA LA LEGA DALL' ITALIA!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi