Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

domenica 30 ottobre 2011

La Norvegia non ha debito pubblico (o meglio, è molto basso) perchè:

1 - Non ha aderito all'euro. La moneta Norvegese è la Corona.

2 - Non ha privatizzato le aziende energetiche - petrolio (Statoil), energia idroelettrica (Statkraft), alluminio (Norsk Hydro), la principale banca del paese (DnB NOR), e le telecomunicazioni (Telenor).

3 - Circa il 30% di tutte le aziende quotate alla borsa di Oslo è statale.

4 - I titoli di stato rendono il 6,75% netto ai risparmiatori (clicca qui).

5 - Pur essendo il principale produttore di petrolio europeo, NON fa parte dell'OPEC. Per la cronaca, l'Italia è il secondo produttore europeo e in Basilicata è stato individuato il più grande giacimento d'Europa su terraferma.

Naturalmente, in Norvegia, non si sognano di parlare di privatizzazione dell'acqua o privatizzazione della raccolta di rifiuti, come fanno i nostri politici e NON hanno alcun debito pubblico, anzi! Hanno un avanzo di bilancio statale del 10%, mentre noi, che abbiamo privatizzato quasi tutto, abbiamo un debito pubblico pari al 115% del nostro PIL...





Condividi su Facebook

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Però c' è da dire ke non sono nemmeno 4 miglioni di abbitanti e c' è pure un alta tasso di suicidi!!!

Anonimo ha detto...

Anche con la nostra liretta il debito pubblico italiano era alle stelle,per non parlare dell'economia, fortemente nazionalizzata, dalle banche ai prodotti alimentari:e allora? Forse perchè in Norvegia non ci vivono gli Italiani.

Roberto ha detto...

Perchè sono solo otto milioni di abitanti, perchè hanno petrolio in abbondanza, perchè non hanno il cattolicesimo e il vaticano in casa. Come conseguenza di questo hanno uno stato che funziona e quindi nessuno si sogna di privatizzare per il semplice motivo che non ce ne bisogno

Anonimo ha detto...

Già dall'articolo viene fuori una stortura:
4 - I titoli di stato rendono il 6,75% netto ai risparmiatori

L'emissione di un titolo è la contrazione di un debito, quindi se emette titoli significa che ha bisogno di soldi.
Cercando velocemente su infernet ho trovato questa lista:

http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_di_stati_per_debito_pubblico

e guarda caso la norvegia è in classifica con una percentuale debito/PIL del 60.9 Quindi il debito lo ha eccome.

Quando leggete le notizie occhio a non bervi tutto, specialmente poi quando nell'articolo vi sono punti poco chiari e contradditori.

Lista di stati per debito pubblico - Wikipedia

Anonimo ha detto...

io non ci capisco più niente a questo punto seguo il movimento 5 stelle e spero che sia la strada giusta se dopo sbaglio pazienza vedremo

Anonimo ha detto...

L'articolo, al di là di qualche imprecisione e di un'esagerazione del titolo, disegna un quadro della della Norvegia non tanto distante dalla realtà. Infatti, che il il debito pubblico della Norvegia sia bassissimo è riconosciuto anche dal Sole24Ore http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2011-06-30/norvegia-svezia-paesi-rischio-132935_PRN.shtml . E' altrettanto vero che in Norvegia si osserva una gestione pubblica sia dell’acqua potabile sia delle acque reflue. lo Stato inoltre possiede alcune delle più grandi compagnie, tra cui la Norsk Hydro e la Statoil . Quest'ultima (la compagnia petrolifera norvegese di stato) occupa una posizione dominante nell'industria petrolifera marina in Norvegia, così come nel settore petrolchimico, nelle raffinerie e nella vendita del petrolio. I settori agricolo e ittico sono in mano a privati, ad eccezione di circa il dieci per cento del territorio per lo sfruttamento delle foreste, che appartiene allo Stato.
Per quanto riguarda il settore bancario, ci sono banche statali per i maggiori settori economici (agricolo, ittico e dell'industria pesante), per i comuni, per lo sviluppo delle regioni, per il settore immobiliare e per l'istruzione. Lo Stato, inoltre, è un soggetto rilevante per quanto concerne le centrali idroelettriche e gli impianti di energia elettrica. Lo Stato possiede anche il monopolio delle ferrovie e del servizio postale. Sull'organizzazione del welfare toverete utili informazioni a questo indirizzo http://www.fpcgil.it/flex/cm/pages/ServeAttachment.php/L/IT/D/a%252F1%252Ff%252FD.0e564d1fc8a6f4ab3862/P/BLOB%3AID%3D19929 . [Maurizio]

Paolo ha detto...

La Norvegia ha un debito pubblico pari al 60,2% del PIL. Che rimane comunque uno dei più bassi a livello mondiale
Ma dare come indicatore di malessere di uno Stato debito pubblico +/- alto non è una informazione corretta.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi