Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

domenica 2 ottobre 2011

Pene dure quelle richieste dal Pm nel processo contro i vigili urbani di Parma accusati di aver effettuato un arresto illegale nei confronti del ghanese Emmanuel Bonsu e di averlo poi pestato violentemente, fino a provocargli lesioni permanenti ad un occhio. Al termine di una requisitoria durata 8 ore, sono state chieste pene da sei anni e nove mesi a nove anni ad otto mesi, accompagnate dalla sanzione accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici, per sempre per quattro imputati; per 5 anni per gli altri cinque.
Allora tutto bene? Non direi. Innanzitutto il reato principale che è stato loro contestato è stato l'abuso di ufficio. Insomma, il fatto che l'abbiano preso a pugni fino a renderlo quasi cieco ed esclusivamente per razzismo e volontà di prevaricazione, secondo il nostro Codice non è un reato grave; lo è molto di più scrivere una cosa falsa in un documento. Anche il sequestro di persona, praticato dai vigili, è stato declassato col minimo pena.
La seconda cosa è il comportamento omertoso dei vigili. Nessuno che abbia confessato o che abbia chiesto pubblicamente scusa al ragazzo per quello che gli ha fatto. Questo è un atteggiamento che starebbe bene in un clan malavitoso o in una banda di delinquenti, ma non in persone che dovrebbero indossare la divisa a tutela dei cittadini. E' così che li tutelano?
La terza cosa rimane la pena complessiva. Per quanto sembri pesante (appunto, da 6 a 9 anni), in realtà per i reati contestati poteva essere anche il triplo. Vorrei ricordare che al processo per gli scontri in piazza al G8 di Genova del 2001, c'è stato chi è stato condannato a 12 anni di reclusione per aver lanciato qualche pietra.






Condividi su Facebook

1 commenti:

Anonimo ha detto...

POVERINI STI STRANIERI MA COME LI TRATTIAMO... BE FIN TROPPO BENE CON LE BUONE NON CAPISCONO FANNO TUTTO QUELLO CHE GLI VA PROVATE AD USCIRE UNA SERA PER PASSEGGIATA DA CAFFE IMPOSSIBILE TUTTI I BAR CHIUDONO PRIMA LE PIAZZETTE I PUNTI RITROVO SONO AFOLLATI DA LORO CHE CI STANNO LEVANDO OGNI TIPO DI LIBERTà non è essere razzisti ma siamo stufi di tutto questo e con la scusa che non parlano bene l' educazione si va a far frigere vivete le situazioni e poi giudicatele io ho vissuto a l' estero e le leggi si rispettano qui da noi ci insultano e basta be mi dispiace per i vigili e non per lo straniero

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi