Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

mercoledì 26 ottobre 2011

gaetano

Non serve aggiungere altro a questa immagine.
Un cane impiccato a un cassonetto nel quartiere di Marinella, zona Tommaso Natale, a Palermo.
Questa è la città in cui viviamo, questo il trattamento che viene riservato ai randagi.
E c’è ancora chi dice che quelli “pericolosi” sono loro, che vivono da soli in strada, esposti alla crudeltà umana.
Gaetano, così si chiamava il cane di quartiere ucciso così barbaramente, ha finito così la sua vita,  appeso per il collo a un cassonetto.
Siamo costernati davanti a tanta crudeltà, purtroppo non stupiti.
L’uomo è capace di questo e di tanto altro. Questo è quello che si sente libero di fare a un’altra vita.
Ciao Gaetano!
Un cucciolo di cane è stato impiccato a un cassonetto a Palermo in via Caduti sul lavoro. L’animale, che aveva cinque mesi, era nutrito da alcuni abitanti della zona come pure sua madre, una randagia. Le persone che lo accudivano, e che lo avevano battezzato “Gaetano”, hanno sporto denuncia. La carcassa del cucciolo è stata ritrovata lo scorso 9 agosto, ma la notizia si è appresa solo adesso grazie alle centinaia di e-mail con cui amanti degli animali hanno inondato le redazioni palermitane. Gli animalisti hanno inviato centinaia di messaggi alla casella di posta elettronica del sindaco di Palermo per manifestare la loro indignazione e chiedere che l’episodio non resti impunito.

fonte



Condividi su Facebook

12 commenti:

vitariello ha detto...

Spero con il cuore che sta gente faccia una fine ancora più atroce.Che siate maledetti fino alla morte e oltre

Moony ha detto...

Sono allibita e inorridita.
Chiunque sia stato in grado di fare una cosa del genere non è nulla di più di una bestia, un essere che non è degno di essere chiamato uomo, né animale.
Provo solo disgusto nel constatare quanti vigliacchi esistano ancora al mondo, capaci di prendersela solo con chi non è in grado di ribellarsi, che egli sia uomo o animale.
Vorrei vedere uno di questi furbacchioni cosa farebbe di fronte ad animali più che capaci di ridurli a brandelli.
Esseri immondi e vigliacchi, incapaci di misurarsi con qualcuno che è in grado di opporsi alla loro stupidità.
Fate schifo.

Spero solo che, nonostante la tragica morte, questa creatura non abbia sofferto troppo.

Anonimo ha detto...

Spero solo con tutto il cuore, che chi,come qull'individuo di m... che ha ucciso con il veleno la mia cagnetta di soli 8 mesi possa provare anche lui una morte atroce ,una lenta agonia,con le peggiori sofferenze.
Sii maledetto essere schifoso ed indegno a vivere.
Riposa in pace piccolo Gaetano vioino alla mia Joy.

fiore ha detto...

Ma quando ci estingueremo?????
La razza umana, la peggiore di tutte le razze esistenti sul pianeta Terra!!

Anonimo ha detto...

una parola per descrivere questo atto infame...devono ancora inventarla ,quelle che esistono sono complimenti!

Anonimo ha detto...

No!!
Questa non è una bestia...
E' solo una merda!!
E l'unica cosa che si può fare ad una merda e pestarla fino a quando non scompare!!

Come mi piacerebbe passare un weekend con questo signore...

Ti farei rimpiangere di essere nato!!

Bastardo!!

Anonimo ha detto...

Sono siciliano e vi assicuro se lo becco io uno che fa queste cose, quel che resta lo lascio ai cani randagi.

Anonimo ha detto...

che la maledizione sia con voi,e prego che tu possa o voi possiate morirrre con lenta agonia, e che la sfortuna sia sempre con voi,
infami.amen

Anonimo ha detto...

deve fare la stessa fine del cane

Anonimo ha detto...

non ci sono parole x commentare,la persona o persone che hanno fatto questo non credo appartengano al genere "umano"........ma neanche al genere animale,non hanno qualificazione...sono escrementi puzzolenti....

Anonimo ha detto...

Spero che tante maledizioni "attacchino" ....io aggiungo la mia.

Eugenio da Napoli ha detto...

mi auguro di non beccare mai nessuno a fare del male ai nostri amici animali....
giuro che lo faccio secco....

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi