Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 22 ottobre 2011

Il sindacato: "Denunciamo lo stato di disagio dei vigili del fuoco romani per non aver potuto rispondere in maniera opportuna alle richieste della cittadinanza". "Nonostante le gravi carenze di organico i pompieri hanno atteso spontaneamente in sede di servizio fino al cambio turno, rendendosi disponibili a continuare a lavorare il doppio a seguito delle numerose richieste dei cittadini

"L’eccezionale quantità di pioggia caduta sulla Capitale nella notte del 20 ottobre e nella mattinata ha mandato in tilt la città causando enormi disagi alla popolazione e la perdita di una vita umana. Denunciamo lo stato di disagio dei vigili del fuoco romani per non aver potuto rispondere in maniera opportuna alle richieste della cittadinanza". Così in una nota Fp Cgil di Roma e del Lazio.



Prosegue il sindacato: "Nonostante le gravi carenze di organico i pompieri hanno atteso spontaneamente in sede di servizio fino al cambio turno, rendendosi disponibili a continuare a lavorare il doppio a seguito delle numerose richieste dei cittadini, molti dei quali si sono recati di persona nelle sedi di servizio a chiedere aiuto per allagamenti e macchine bloccate dalle forti piogge. Ma non è stato possibile integrare il dispositivo di soccorso della Capitale a causa dell’assenza dei mezzi necessari a integrare il numero di squadre presenti. I pompieri sono di fatto rimasti a piedi e senza attrezzature sufficienti".

"I tagli delle ultime manovre e l'obsolescenza dei mezzi che riempiono ormai i piazzali delle nostre officine - continua il sindacato - hanno prodotto questi risultati. Le carenze di organici vengono colmate soltanto dalla disponibilità dei vigili anche a orari raddoppiati per cercare comunque di prestare soccorso alla cittadinanza. Ancora una volta la scelta prioritaria è stata quella economica rispetto a quella sociale di soccorso alla cittadinanza. Ancora una volta i tagli indiscriminati si scaricano sulla popolazione e sui lavoratori creando enormi disagi ai primi e carichi di lavoro insostenibili ai secondi".

fonte

Associazione Nazionale VVFF discontinui su Facebook: clicca qui


Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi